Ven04192024

Aggiornamento:02:05:37

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale, giovanile e fuoristrada 6 ottobre 2018

News da ciclismo su strada, amatoriale, giovanile e fuoristrada 6 ottobre 2018

 

 

TREVIGIANI PHONIX HEMUS 1896

La stagione della Trevigiani Phonix Hemus 1896 è ormai giunta alle battute conclusive. I giovani della squadra presieduta da Ettore Renato Barzi in calendario hanno però ancora due importanti appuntamenti con i professionisti. Domenica prossima Fabio Mazzucco, in maglia azzurra, correrà il 23° Gran Premio Bruno Beghelli con partenza e arrivo a Monteveglio (BO). Per il 19enne di Conselve (PD) la convocazione ricevuta dal coordinatore della Nazionale Italiana Davide Cassani e dal Commissario Tecnico degli Under 23 Marino Amadori rappresenta un'importante riconoscimento a conclusione della sua prima stagione nella categoria, che lo ha confermato come uno dei più interessanti talenti emergenti in ambito internazionale. Martedì 9 ottobre il team manager Mirko Rossato schiererà lo stesso Mazzucco insieme ai compagni Filippo Zana, Abderrahim Zahiri, Manuel Peñalver, Nicolas Tivani e Alessandro Fedeli, reduce dai mondiali di Innsbruck, alla 98° Tre Valli Varesine, classica di chiusura del Trittico Lombardo da Saronno a Varese e ultima corsa della stagione 2018 per la storica formazione trevigiana.

 

 

GRAN PREMIO NAZIONALE FWR BARON

L'azzurro milanese Andrea Piccolo, portacolori del team LVF, è il vincitore dell'edizione 2018 del Gran Premio Nazionale F.W.R. Baron-Progetto Giovani, il prestigioso riconoscimento destinato ai corridori della categoria Juniores e voluto dalla famiglia di Rino Baron. L'atleta guidato da Paolo Valoti, al primo anno nella categoria (ha 17 anni), ha totalizzato complessivamente 350 punti precedendo di 124 lunghezze il toscano della Work Service Romagnano, Gabriele Benedetti (226) e di 140 il veronese della Autozai Contri Omap, Mattia Petrucci (210). Un terzetto di grande prestigio della nazionale italiana che nei giorni scorsi è stato impegnato a Innsbruck (Austria) nei Mondiali a cronometro e in linea della categoria. A rendere ancora più orgoglioso patron Rino Baron è stato il punteggio da primato assoluto conseguito da Piccolo poiché nessuno prima di lui, dal 2013 ad oggi, lo aveva ottenuto così alto. Come è noto nel 2013 ad affermarsi nel Progetto Giovani fu Simone Velasco (Work Service Brenta - 154 punti), nel 2014 Edoardo Affini (Contri Autozai - 227), nel 2015 Daniel Savini (Romagnano Guerciotti - 179), nel 2016 Samuele Battistella (Vc Breganze Cyberteam - 238) e nel 2017 Fabio Mazzucco (Borgo Molino Rinascita Ormelle - 242). L'ultima gara in calendario, ma ininfluente ai fini della classifica finale generale per i primi tre posti, il Campionato Italiano a cronosquadre di Treviglio (Bergamo). Piccolo, che è campione italiano della crono, fino ad ora ha totalizzato 13 vittorie (6 secondi e 4 terzi posti) e ai Mondiali ha conquistato la medaglia di bronzo nella gara contro il tempo; mentre in quella in linea iridata fu vittima di una caduta patita nel momento cruciale della gara. Nella stessa prova da rilevare il 6° posto di Gabriele Benedetti (Work Service Romagnano), il 9° di Antonio Tiberi (Franco Ballerini) e il 21° di Marco Frigo (Danieli 1914). Il vincitore del Trofeo F.W.R. Baron riceverà la bici da corsa strada di Ronny Baron; il secondo il Trofeo Sunglass e il terzo il Trofeo Arcasa Sulle Ali del Pulito. "Ho assistito anche alla grande crono mondiale disputata da Piccolo - ha detto Rino Baron - e per me è stato un onore. Ottima è stata anche la prova offerta dagli azzurri nella gara in linea e peccato per la caduta di Piccolo, Frigo e Rubino che ha compromesso la possibilità di puntare alla medaglia. Bisognerà fare un forte applauso allo strepitoso atleta belga Remco Evenepoel che ha fatto sua sia la cronometro che la gara in linea. Ha dimostrato di essere imbattibile e il migliore al mondo. E pensare che lui era il capitano della nazionale belga di calcio Under 17. Che bravo ha scelto lo sport migliore, il ciclismo". "Per il nostro Progetto Giovani Juniores - ha concluso Rino Baron - manca solo la prova dei tricolori cronosquadre che ai fini dei primi tre posti in classifica non avrà alcuna influenza". La cerimonia delle premiazioni del Gran Premio Nazionale F.W.R. Baron - Progetto Giovani 2018, che può essere definito il SuperPrestige della categoria, è stata programmata per domenica 28 ottobre nell'Hotel Rometta di Cittadella grazie alla disponibilità della famiglia Zanon, grande amica del ciclismo, Insieme a Piccolo, Benedetti e Petrucci saranno premiati i loro direttori sportivi: Paolo Valoti (LVF), Matteo Berti (Work) e Mauro Bissoli (Contri). Riceveranno i Trofei T85 Turismo Ottantacinque Business Travel e Vacanze; Impresa Sansiro Milano e Publinova. Francesco Coppola - FCI Veneto

 

 

WORLD E-BIKE SERIES - MONDIALI BICI ELETTRICHE

La nuova frontiera del ciclismo si è rivelata a Monaco, località iconica dello sport. Parliamo di WES, World e-Bike Series, la prima competizione di e-Bike riservata esclusivamente alle mountain bike elettriche che, per la prima volta nella storia di questo sport, darà la meritata visibilità a questa disciplina su scala globale. WES, vedrà i migliori ciclisti del mondo (uomini e donne) sfidarsi, sia nell’Enduro che nel Cross-Country, nella cornice dei migliori spot naturalistici del mondo. Nella stagione del debutto, WES consterà di 4 eventi in Europa. Altre località verranno confermate durante la stagione. Alcuni dei nomi più importanti di questa disciplina, come Julien Absalon, biker francese due volte campione olimpico di specialità, ad Atene 2004 e Pechino 2008; Gustav Larsson, medaglia d’argento ai giochi olimpici di Pechino 2008; Pauline Ferrand-Prevot; biker e ciclocrossista francese vincitrice del titolo mondiale di ciclocross e quello di Cross-Country nel 2015; Marco Aurelio Fontana, biker e ciclocrossista medaglia di bronzo ai giochi olimpici di Londra 2012, ospiti alla serata di presentazione che si è tenuta allo “Stars ’n’ Bars” di Monaco, rinomato locale situato in una delle yacht bay più famose al mondo. Monaco, selezionata per la presentazione alla stampa di ieri e per la prima tappa che si terrà ad aprile 2019 vanta non solo una lunga tradizione negli eventi sportivi di rilievo internazionale e un’essenza glamour, ma anche una posizione pionieristica nella mobilità sostenibile come stile di vita. Per questo motivo, condividendo la necessità di individuare un evento di riferimento a livello internazionale dedicato all’e-Bike, la prestigiosa FMC, Fédération Monégasque du Cyclisme, ha immediatamente accettato la proposta di Slash, organizzatore dell’evento e possessore dei diritti del Campionato, di supportare WES. Umberto Langellotti, Presidente della Fédération Monégasque du Cyclisme spiega: “Siamo davvero entusiasti di essere la Federazione che ospita la prima edizione di WES. Il Principato di Monaco è sempre stato palco di grandi eventi sportivi e con WES manteniamo una tradizione nell’entertainment, aggiungendo i valori della transizione energetica e lo sviluppo della mobilità sostenibile”. Per rendere il format WES una perfetta 2-giorni di e-Biking, nella giornata di sabato ci saranno le prove Enduro e Cross-Country degli atleti Elite, mentre nella giornata di domenica spazio riservato al “Ride WES”: 3 percorsi appositamente creati da ciclisti professionisti, dedicati ai rider amatoriali di ogni livello. Le colline che circondano il Principato saranno la prima location spettacolare ad ospitare e a dare il via a questo evento, un’indimenticabile esperienza per i partecipanti che alterneranno momenti di sport estremo a viste mozzafiato, con le proprie bici oppure con le top-level bike messe a disposizione dagli organizzatori. “Crediamo molto nel potenziale di questo sport, e ci siamo dedicati intensamente alla creazione del format WES - dichiara Francesco Di Biase, CEO e Founder di Slash -. WES punta a combinare un evento competitivo ad una giornata touring, per avvicinare le persone a questa nuova disciplina e rendere questo mezzo familiare, utilizzabile nella vita di tutti i giorni. Siamo onorati del supporto che ci dà un’organizzazione di pregio come la FMC”.

 

 

 

NIPPO VINI FANTINI EUROPA OVINI (TOUR OF TAITU LAKE)

Tour of Taihu Lake. 6 gli #OrangeBlue attesi al via della competizione cinese che si svolgerà a partire da questa domenica 7 ottobre e si chiuderà domenica 14 ottobre. 7 le tappe in programma con ampio spazio per le ruote veloci. LA FORMAZIONE. La formazione del team sarà composta da 6 atleti, con ampio spazio ai velocisti. Hayato Yoshida e Imerio Cima andranno a caccia del successo in maglia #OrangeBlue, ma ci sarà spazio anche per gli stagisti Hayato Okamoto e Leonardo Bonifazio che hanno già dimostrato nelle precedenti occasioni le loro qualità. Completano la formazione il giovane nipponico Hiroki Nishimura e il più esperto Kohei Uchima, entrambi a disposizione dei compagni per centrare il miglior risultato possibile. La formazione completa: Hayato Yoshida, Imerio Cima, Hayato Okamoto, Leonardo Bonifazio, Hiroki Nishimura and Kohei Uchima. LA DICHIARAZIONE. In ammiraglia ci sarà Valerio Tebaldi in qualità di DS degli #OrangeBlue. “Affrontiamo questa competizione asiatica consapevoli di avere una formazione con molti neo-pro e stagisti, ma che proprio per questo sono molto motivati da questa opportunità di crescita per loro. Ci saranno molti arrivi adatti agli sprinter e quindi alle caratteristiche dei nostri atleti. Hayato Okamoto e Leonardo Bonifazio sono i nostri stagisti entrambi velocisti, così come i nostri #OrangeBlue Imerio Cima ed Hayato Yoshida. Non mancherà occasione per nessuno di loro per essere leader di una volata, così come per Hiroki Nishimura prezioso uomo squadra.”

 

 

TEAM FRANCO BALLERINI PRIMIGI STORE

Era iniziata nove mesi fa in quel di Ladispoli e terminerà domani la stagione 2018 del team Franco Ballerini - Primigi Store che chiuderà con il Giro Valli Aretine - 13° Trofeo Butintoro di Rigutino un'annata che ha regalato finora alla squadra dei DS Breschi, Fradusco e Lenzi nove vittorie. La selezione per quest'ultima prova della stagione, 126 km con le ascese di Cortona, Passo dello Scopetone e Passo della Foce, vedrà come leader nuovamente Antonio Tiberi, che domenica ha conquistato il settimo successo 2018 sul Ghisallo, affiancato da Federico Altopiano, Marco Cecchi, Emanuele Galli, Jodi Passa, Cristian Quagliozzi, Alessio Riccardi e Luca Roberti.

 

 

VIRIS L&L SISAL MATCHPOINT

 

Lo squillo di Gianmarco Begnoni a Molino dei Torti in provincia di Alessandria. Sesta affermazione stagionale per il velocista della Viris L&L Sisal Matchpoint che centra il bersaglio sul traguardo dell'86simo Circuito Molinese per elite e under 23. Ben pilotato dai compagni di squadra Umberto Marengo e Nicolò Rocchi rispettivamente terzo e sesto classificato, Begnoni ha fatto valere il suo spunto anticipando Alessio Brugna. Domani, domenica 7 ottobre doppio impegno per il team. Saranno al via del Piccolo Giro di Lombardia, partenza e arrivo a Oggiono nel Lecchese, El Gouzi, Mantovani, Bartolozzi e Micheletti, mentre alla gara di Castelletto Cervo, nel Biellese, parteciperanno tra gli altri Marengo, Rocchi, Begnoni, Ferrari e Bertone. Il lungo week-end culminerà martedì 9 ottobre con la formazione di Leonardo Pirro al Gran Premio di Calvatone, nel Cremonese. Ordine d'arrivo km.115 in 2h 32' media/h 45,305 1 BEGNONI Gianmarco Viris L&L Sisal Matchpoint 2 BRUGNA Alessio Namedsport Rocket 3 MARENGO Umberto Viris L&L Sisal Matchpoint 4 ROCCHETTA Cristian General Store Bottoli 5 SALI Edoardo Team Cervelo 6 ROCCHI Nicolò Viris L&L Sisal Matchpoint 7 FRIGERIO Stefano Team Lan Service Group 8 BELLONI Manuel Team Lan Service Group 9 MURARO Michele GC Sissio Team 10 IACCHI Alessandro Team Cervelo

 

 

 

 

SOMEC MG KVIS

Ha impiegato 4 ore e 15 minuti, la ferrarese Arianna Marchesini, per vincere la gara femminile, sul percorso lungo di 135 chilometri, della Granfondo del Gallo Nero, che ha preso il via da Radda in Chianti (Si), domenica 30 settembre. Un percorso impegnativo, con i suoi 2600 metri di dislivello, spalmati sulle colline del Chianti. Forma fisica, determinazione e resilienza hanno permesso alla Marchesini di raggiungere questo ottimo risultato. Contemporaneamente a Caorle (Ve), andava in scena il “26° Giro Alto Adriatico – La Medio Fondo di 100 km” su un circuito di 33 chilometri da ripetersi tre volte. La gara femminile se l''è aggiudicata la veneziana Odette Bertolin.

 

 

GRANFONDO SAN BENEDETTO DEL TRONTO

Aperte le iscrizioni alla 10ª Granfondo San Benedetto del Tronto – Ciù Ciù, che si terrà domenica 26 maggio 2019 nella bellissima Riviera delle Palme.

La prima quota, che scadrà il 7 ottobre, sarà di appena 20 euro (clicca qui).

QUOTE SUCCESSIVE
·  25 euro dall'8 ottobre 2018 al 31 ottobre 2018 
·  30 euro dal 1° novembre 2018 al 30 aprile 2019 
·  35 euro dal 1° maggio 2019 al 23 maggio 2019 ore 13.00 
·  40 euro il 24 maggio 2019 dalle ore 15.00 alle ore 19.30 
·  45 euro in loco il 25 maggio 2019 e il 26 maggio 2019 a 45,00 euro

Previsti 50 dorsali in griglia oro al prezzo di 70 euro da prenotare online o in loco, fermo restando la loro disponibilità.

 

 

TEAM GIUSEPPE BIKE (TROFEO DEI PARCHI NATURALI MTB)

Oggi presentiamo il Team Giuseppe Giuseppe Bike, altro assiduo frequentatore del TPN, che oggi conta più di 40 atleti. Nasce nel 2013 da un gruppo di amici uniti dalla stessa passione e in memoria del piccolo angelo Giuseppe Scarfato. Lo scopo iniziale era quello di trascorrere insieme del tempo in sella alle nostre bike alla riscoperta di sentieri naturali che la nostra terra regala. La passione comune e la voglia di competizione, ben presto ci ha portati a partecipare a dalle gare, conquistando una vittoria dopo l’altra sia assoluta che di categoria. Abbiamo deciso così di organizzare una gara tutta nostra “la XC Memorial Giuseppe Scarfato”, la quale ha riscontrato sempre una bella affluenza grazie alla grinta trasmessaci dal ricordo costante del nostro piccolo Giuseppe. Il 2018 è iniziato alla grande, con il tesseramento di tre piccoli (ma solo di età) guerrieri (allievi e esordienti), i quali hanno acceso ancora di più la voglia di allargare i nostri orizzonti verso nuove regioni e nuove sfide, arricchendoci di nuove esperienze. Una parte della squadra ha deciso di partecipare al “Trofeo dei Parchi Naturali”, andando oltre tutte le aspettative grazie alla nostra punta di diamante: Antonio Matrisciano, il quale ha dato inoltre soddisfazioni a tutti noi del Team. Non sono stati da meno gli altri atleti: Cascone G., Elefante L., Fuschillo G., Montefusco A., La Mura C., Marotta F., Marotta A., Nastro L., Perino A. e ultimo ma non per importanza Giovanni Scarfato, pilastro principale del Team. Da subito abbiamo fatto rumore grazie agli ottimi piazzamenti sia assoluti che di categoria e, già alla penultima gara, ci siamo assicurati il podio dei primi 5, ma anche questo risultato sarà sicuramente destinato a migliorare. Le gare del primo anno di adesione, che si erano considerate solo come un esperienza, non solo hanno superato ogni aspettativa, ma ci hanno lasciato la giusta adrenalina per poter proseguire nel 2019 ancora più forti e con la voglia di puntare sempre più in alto. Il ciclismo a me piace perché non è uno sport qualunque, tutti vincono nel loro piccolo, chi si migliore, chi scopre di poter scalare una vetta in meno tempo dell’anno precedente, chi piange per essere arrivato in cima,chi ride per una battuta del suo compagno di allenamento, chi non è mai stanco, chi non si perde d’animo,chi non si sente mai solo.