Mar07162019

Aggiornamento:03:53:24

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale e fuoristrada 3 maggio 2019

News da ciclismo su strada, amatoriale e fuoristrada 3 maggio 2019

 

 

TEAM WILIER BREGANZE

E’ più che positivo anche il primo Maggio delle due formazioni juniores del team breganzese di patron Zattera. Dopo la splendida mattinata con le categorie giovanili, anche le ragazze di Davide Casarotto hanno saputo brillare nella loro prova del pomeriggio, al 3° Trofeo SED Logistica di Loria (Tv). La prova, riservata alle sole atlete juniores, ha visto il gruppo transitare ad altissime velocità sin dai primissimi chilometri, per una media finale superiore ai 40 km/h. Le ragazze breganzesi, attive in prima linea dallo start, si sono rese protagoniste della maggior parte dei principali attacchi di giornata, tentando di andare ad anticipare la volata finale. Generosa è Gaia Masetti, che cerca in più occasioni l’attacco vincente. Ma non si risparmiano nemmeno Elisa Tonelli ed Erika Cremasco. Ad avere la meglio, tuttavia, è Noemi Lucrezia Eremita (Ciclismo Insieme) che, una volta guadagnta una manciata di secondi sul gruppo inseguitore, riesce a tagliare il traguardo da vincitrice. Immediatamente a ridosso termina il gruppo in una volata a ranghi compatti, dove Vanessa Michieletto chiude alle spalle solo di Eleonora Gasparrini (VO2 Team Pink). Ed è così che la veneziana riesce a conquistare il suo primo podio stagionale. Buona giornata anche per l’ammiraglia di Manuel Bortolotto, impegnata al 52° GP Sportivi di Badoere (Tv). La prova di 125 chilometri non solo ha visto un alto numero di atleti al via (ben 140), ma si è anche conclusa ad una sorprendente media dei 45 km/h. È una volata a ranghi compatti che chiude il gioco. Grazie all’aiuto dei compagni, Andrea Bressan conclude settimo nell’ordine d’arrivo, combattendo fino all’ultimo metro per entrare nella top 5. Il loro prossimo appuntamento sarà di nuovo nel trevigiano, a San Michele di Felletto. La prova, che presenta diversi tratti in salita, prevede un primo circuito di undici chilometri da ripetere dieci volte ed un ultimo tratto molto impegnativo che porta all’arrivo e che comprende l’arrivo alla città alta.

 

 

 

 

CICLI COPPARO

Continua il dominio della formazione anconetana Cicli Copparo che ha caratterizzato la prima parte della stagione 2019 conquistando prestigiosi successi. Nelle ultime settimane è il toscano Fabio Cini a regalare emozioni e soddisfazioni al presidente Raffaele Consolani. Al successo conquistato nella Granfondo Michele Scarponi Strade Imbrecciate è seguita la vittoria nella 35° edizione della Granfondo Dieci Colli, svoltasi a Bologna, che ha visto anche il piazzamento (19°) di Fabio Virgili. Mercoledì 1° maggio la formazione anconetana ha partecipato alla Granfondo Luca Avesani, che ha visto Stefano Cecchini e Fabio Cini lottare per la conquista del successo finale. “Nella prima parte della gara veronese io e Stefano Cecchini abbiamo cercato di contenere il vantaggio dei tre fuggitivi che hanno allungato in pianura tenendo alto il ritmo dell’inseguimento nelle quattro salite che precedevano il finale. Dopo aver raggiunto i battistrada – continua Cini – ha allungato Stefano Cecchini insieme ad Andrea Pontalto che hanno guadagnato sino ad un minuto di vantaggio sul drappello dei più immediati inseguitori di cui facevamo parte sia io che Enrico Zen. Prima della salita più impegnativa della giornata, sono rientrato su Cecchini e Pontalto insieme a Zen. Lungo la salita ho provato più volte ad allungare, Pontalto è stato il più lesto a rispondere alla mia azione e si è portato alla mia ruota, mentre Cecchini è rimasto al fianco di Zen. Sono riuscito a staccare Pontalto e scollinare con 30” di vantaggio sugli inseguitori che mi hanno poi raggiunto a dieci chilometri dal traguardo. Abbiamo condiviso il peso della fuga sino alla salita delle Torricelle, dove Zen ha allungato guadagnando subito una decina di secondi che è riuscito a difendere sino al traguardo. Stefano Cecchini ha conquistato il secondo posto e io il terzo. E’ mancata la vittoria finale, ma sua io che Cecchini abbiamo dimostrato di godere di un buon stato di forma che ci permetterà di affrontare da protagonisti i prossimi appuntamenti”.