Gio05232024

Aggiornamento:09:52:37

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada e fuoristrada 25 marzo 2024

News da ciclismo su strada e fuoristrada 25 marzo 2024

 

 

GEMMA SERNISSI REGALA IL PRIMO STORICO PODIO AL K2 WOMEN TEAM

Bellissima prova ieri a Buttrio Gemma Sernissi che è stata protagonista di una gara combattuta ed ha chiuso seconda al fotofinish dietro alla bielorussa Hanna Tserakh. Si tratta del primo storico podio per il K2 Women Team che ha iniziato ufficialmente da quest’anno la sua avventura nel ciclismo. A completare la festa del K2 Women Team sono arrivati anche il 15° posto di Noemi Lucrezia Eremita e il 18° posto di Rebekka Pigolotti. Gemma Sernissi ha corso i 97 chilometri tutti all’attacco mantenendo sempre le prime posizioni del gruppoe provando anche a lanciarsi nei tentativi di fuga. Decisivo è stato l’ultimo dei nove giri che prevedeva una piccola asperità che ha selezionato poi il gruppetto che si è giocato la vittoria. L’atleta toscana classe 2000 ha fatto gioco di squadra con le altre compagne del K2 Women Team per disputare la volata nella miglior posizione possibile andando poi a sfiorare la vittoria. Di seguito le parole di Gemma Sernissi: «E’ stata una gara molto nervosa e non facile da interpretare perché eravamo oltre 200. La Top Girls Fassa Bortolo ha subito voluto controllare la corsa e ho capito che dovevo assolutamente restare nelle prime posizioni. Più volte ho cercato di andare via con dei piccoli gruppetti, ma non abbiamo mai trovato molto spazio, così ho preferito risparmiare le energie per il finale e giocarmi la volata. Tutte le mie compagne sono state incredibili perché mi hanno dato una grande mano, in particolare Noemi Lucrezia Eremita mi ha portato fino ai 1500 m permettendomi di avere un’ottima posizione per lo sprint. Sono contenta del mio risultato, certo, la vittoria sarebbe stato il coronamento perfetto di una giornata tutta all’attacco, ma sono comunque soddisfatta perché è la prova che sono in netta crescita. Questo risultato è stato possibile solo grazie alla squadra che ho alle spalle, il K2 Women Team è come una famiglia e sono grata al direttore sportivo Enrico Giuliani e al Team Manager Massimo Ruffilli che mi hanno voluta per il secondo anno e tutti gli sponsor che rendono possibile tutto questo.» C’è tanta soddisfazione all’interno del K2 Women Team per il primo storico podio del team piemontese nato ad inizio 2024. E’ un risultato importante che ripaga il duro lavoro di tutto lo staff e dei numerosi sponsor che stanno investendo nel progetto. Di Seguito le parole del Team Manager Massimo Ruffilli: «Siamo tutti molto contenti del risultato di Gemma Sernissi. La vittoria era ad un passo, peccato non sia arrivata, ma il secondo posto testimonia che siamo sulla buona strada. Nel 2024 i nostri sponsor hanno fatto un grande investimento e poco alla volta li stiamo ripagando. Tanto merito è delle ragazze che si stanno impegnando con anima e corpo, ma anche dello staff capitanato dal direttore sportivo Enrico Giuliani che sta mettendo la sua esperienza a servizio della squadra. Spero che questo secondo posto possa presto trasformarsi in una vittoria.» Per il K2 Women Team questo importante risultato è solo un punto di partenza che spinge tutte le atlete e lo staff ad impegnarsi ancora di più e a credere nel progetto.

 

 

MASTER CICLI POZZI MTB

Buonissima adesione alla seconda prova del circuito del Master Cicli Pozzi di mtb.
Sono stati 153 gli atleti che si sono presentati al via della gara di cross country, disputata a Lurago d’Erba, nella giornata organizzata dal  Gruppo Amici Comaschi e dal comitato ACSI Como -Lecco.
Molto apprezzato l’anello di 5100 metri (con 175 mt di dislivello al giro), allestito nel comune di Lurago d’Erba, toccando anche i territori dei limitrofi comuni di Alzate e Inverigo, snodandosi nei boschi a confine tra le località.  E’ stato un successo, con la presenza, oltre dei “soliti” atleti delle tre province di Como, Lecco e Sondrio, anche di atleti provenienti dalle province di Brescia, Bergamo, Cremona, Monza/Brianza, Varese, ed anche un atleta della società toscana della Bike Academy di Lucca ed un rappresentante del team veneto del team Todesco. A livello di società, nel trofeo memorial Angelo Ratti, vittoria del Trb davanti al Csi Morbegno, Lissone Mtb, Vam Race di Moggio e Laghee Mtb. Miglior tempo, sui 4 giri del tracciato, realizzato da Daniele Rainoldi (1h12’01”) davanti a Cozzaglio (1h14’52”) e Travaglini (1h15’22”). Quarto Simone Colombo (1h16’13”), e quinto, Ivan Testa (1h16’50”). Alle premiazioni è intervenuto anche Paolo Consonni vice sindaco ed assessore allo sport di Lurago d’Erba con il comitato organizzatore che ringrazia tutti i volontari disposti sull’intero tratto del percorso.  In dettaglio i primi tre di categoria
Junior: 1. Daniele Rainoldi (Da-Tor/Isb); 2. Antonio Vittori (As Premana), 3. Marco Carozzo (Bike Academy).
Senior1: Maicol Cozzaglio (Todesco); 2. Andrea Seminara (T.Seminara), 3. Matteo Fusi (Rampi Club Brianza).
Senior 2: 1. Andrea Bonacina (Vam Race); 2. Marco Alloni (Passione Bici); 3. Luca Sommariva (Ct Oltrepò).
Veterani 1: 1. Luca Benvenuti (Laghee Mtb); 2. Andrea Zangari (Lissone Mtb); 3. Domenicoantonio Mangiaruga (Trb Hersh).
Veterani 2: 1. Mirko Travaglini (Uc Induno); 2. Simone Colombo (Ktm Protek), 3. Francesco Colombo (Comobike).
Gentlemen 1: 1. Ivan Testa (Vam Race); 2. Francesco Gaffuri (Bindella), 3. Alessandro Piermarteri (Bicitime).
Gentlemen 2: 1. Manfredi Carlo Zaglio (Stefana); 2. Silvio Olovrap (Lissone); 3. Sergio Cornago (Vam Race).
Supergentlemen A: 1. Giovanni Bartesaghi (Lissone); 2. Claudio Zanoletti (Lissone Mtb); 3. Roberto Manzoni (2x2 Brenna)
Supergentlemen B-C: 1. Alessandro Togni (Bike Almè); 2. Pietro Davide Bennato (2x2 Brenna), 3. Massimo Dell’Oro (Rampi Club Brianza).
Debuttanti: 1.Nicola Genini (Csi Morbegno); 2.Luca Terrenghi (Laghee Mtb); 3.Tommaso Paredi (Laghee)
Donne: 1. Lucia Moraschinelli (Pol. Albosaggia), 2. Francesca Riva (Trb), 3. Valentina Pesatori (T.Oliveto).
Primavera: 1. Edoard Dinale (Team Da-Tor/Isb).

 

 

TEAM ECOTEK

Seconda trasferta in Toscana per gli juniores del Team Ecotek che, dopo aver partecipato il 4 marzo alla CronoVersilia, oggi hanno preso parte al Memorial Faliero e Clara Vangi, gara che aveva come punto cruciale la salita di via Baroncoli, erta che deciderà tra qualche mese anche il Campionato Italiano dei professionisti. Una prova a cui hanno preso parte 190 juniores e in cui i ragazzi del team del presidente Luigi Braghini hanno denotato altri segnali di crescita rispetto alle precedenti apparizioni: se a giocarsi il successo sono stati i sei atleti che hanno preso il largo a 25 km dal traguardo, nel drappello degli inseguitori c’era il bresciano Michele Bonometti, che ha tagliato il traguardo in 18° posizione. «Complice un calendario con poche gare, a Calenzano abbiamo avuto la possibilità di confrontarci con le migliori formazioni d’Italia, come già fatto domenica scorsa alla Piccola Liegi delle Bregonze», conferma il direttore sportivo Marco Zanotti. «La gara era divisa in due: una prima parte pianeggiante, in cui il gruppo ha marciato compatto a una velocità media di circa 44 km orari, e una seconda parte con i tre passaggi sulla salita, che aveva punte del 20%. Sono contento di come i ragazzi hanno gestito la gara: non era facile tenere le posizioni soprattutto nel circuito con la salita, che presentava strade strette e in cui era fondamentale saper limare». E in questo scenario una nota di merito se la merita il primo anno Tommaso Salogni: per l’atleta classe 2007, che corre su strada solo da una stagione, una buona prestazione che conferma le qualità già mostrate nella cronometro di Camaiore. «Archiviamo queste due trasferte con ottimismo e con la convinzione di poter crescere a livello individuale e di squadra», conclude Zanotti, che ora attende come tutti i suoi ragazzi la prova di Cantù del giorno di Pasquetta.