Ven05242024

Aggiornamento:09:52:37

Back Archivio Pista Allievi: 73°Coppa Giuseppe Cei e 55°Varese - Angera

Allievi: 73°Coppa Giuseppe Cei e 55°Varese - Angera

 

 

COPPA GIUSEPPE CEI - Una nobile classica del ciclismo giovanile, la 73^ Coppa Giuseppe Cei, primo aviatore toscano, ingegnere, nato a Cascina, che studiò a Lucca e poi si trasferì in Francia dove morì nel 1911, ha aperto la stagione degli allievi, con un confronto subito attraente e di prestigio tenuto conto del numero dei partecipanti (146) e della qualità. E’ questa la corsa della forte compagine lombarda dell’U.S. Biassono che dopo aver vinto nel 2023 con Achile Pozzi ha addirittura fatto l’en-plein quest’anno con un arrivo in parta e la vittoria di Simone Pesenti davanti al suo bravo compagno di squadra Bellato. Una gara dominata in quanto il tandem ha deciso di prendere l’iniziativa dopo appena 25 km per poi dar vita a una fuga spettacolare conclusa sul traguardo con poco più di mezzo minuto di vantaggio. Al terzo posto a completare il podio della gara lucchese, il figlio d’arte Luciano Gaggioli, uno degli allievi toscani sicuramente più attesi nella stagione che si è aperta con la Coppa Cei ed ottimo il finale di corsa anche del pratese Menici, altro giovane da seguire con interesse. Una corsa splendida, valevole anche per la 54^ Coppa Francesco Tomei, ben organizzata; la stagione non poteva avviarsi in maniera migliore e complimenti a Giuseppe Tomei ed ai suoi collaboratori.

ORDINE DI ARRIVO: 1) Simone Pesenti (U.S.Biassono) km 60, in 1h31’, media km 39,560; 2) Achille Bellato (idem); 3) William Luciano Gaggioli (Team Valdinievole) a 32”; 4) Pietro Menici (Fosco Bessi) a 43”; 5) Edoardo Orengo (Nuova Ciclistica Arma); 6) Cerame a 52”; 7) Colella; 8) Carosi; 9) Cingolani; 10) Riccadona. Iscritti 159, partiti 146, arrivati 74.

Antonio Mannori

 

 

VARESE - ANGERA Con Silvio Pezzotta presidente del VC Sommese in cabina di regia e 149 corridori schierati sulla linea di partenza baciati da un tiepido sole primaverile è scattata da via Sacco (Sede del Municipio di Varese) la 55° edizione della classicissima degli allievi lombardi, la Varese-Angera nota anche come la “Sanremo degli Allievi”, gara che, da sempre, apre la stagione agonistica di questa categoria e quest’anno valida anche come prova dell’Oscar Tuttobici allievi. Diciamo subito che a conquistarla è stato il figlio d’arte Ruben Ferrari (Pool Cantù-GB Team) che ha prevalso allo sprint su un quartetto avvantaggiatosi sul gruppone proprio negli ultimi frangenti della gara disputatasi sulla distanza di km 60. I primi 24 chilometri in linea e senza difficoltà altimetriche prima di immettersi nel circuito finale di 9 km ripetuto 4 volte attraverso i Comuni di Angera, Ranco (GPM sponsorizzato dall’Amministrazione Comunale), Uponne e ancora Angera per l’arrivo sul lungolago dove il bergamasco Ruben Ferrari, (suo padre Diego fu professionista dal 1997 al 2002), ha preceduto allo sprint un altro bergamasco, Christian Mazzoleni (Pedale Brtembillese) e il varesino Luca Frontini (Pool Cantù-GB Junior) che ha completato il podio mentre l’Altoatesino Eric Zanolini (Zanolini-Q36.5-Sudtirol) finiva ai piedi del podio. A 3” dai fuggitivi Paolo Marangon (Madonna di Campagna) conquista la quinta piazza precedendo gli altri 83 Atleti che hanno portato a termine la prova.

Ordine d’arrivo della 55° Varese-Angera :

1)Ruben Ferrari (Pool Cantù-GB Team) km 60 in 1h26’34” media kmh. 41,586; 2)Christian Mazzoleni (Pedale Brembillese); 3)Luca Frontini (Pool Cantù-GB Team); 4)Eric Zanolini (Zanolini-Q36.5-Sudtirol); 5)Paolo Marangon (Madonna di Campagna) a 3”; 6)Marco Zoco (Pool Cantù-GB Team); 7)Luca Mazza (Pedale Casalese-Armofer); 8)Mattia Caloni (Pedale Casalese-Armofer); 9)Domenico Veropalumbo (Pool Cantù-GB Team); 10)Leonardo Martuscelli (SC Castellettese-Cicli Varsalona).

Vito Bernardi