Mar04232024

Aggiornamento:10:22:25

Back Cicloturismo Manifestazioni La Gf Mareterra inaugura il Romagna Sprint

La Gf Mareterra inaugura il Romagna Sprint

La Granfondo Cicloturistica Mareterra giunge in doppia cifra. Il 24 marzo spegnerà le sue prime 10 candeline. È la manifestazione che inaugura l’edizione 2013 del Circuito Romagna Sprint che annovera, dopo la prova bellariese, il 28 aprile a Castrocaro Terme, la 6^ Fondriest, il 16 giugno a Cesena, il 12° Memorial Corzani, il 4 agosto a Cesena, la 7^ Sport per crescere insieme e l’8 settembre a San Mauro Pascoli, il 6° Memorial Giovanni Pascoli. Con partenza da Bellaria Igea Marina, la manifestazione è organizzata in collaborazione tra la Fondazione VerdeBlu e il MareTerra Bike Team. È proprio il presidente di quest’ultimo sodalizio sportivo, Gerolamo Dilella a spiegare in dettaglio le caratteristiche della manifestazione bellariese.

Quali sono le caratteristiche fondamentali della granfondo?

«Si tratta della manifestazione che inaugura il circuito di cicloturistiche Romagna Sprint, composto da 5 granfondo. La partenza è alla francese dalle 7 alle 8,30 da piazzale Matteotti a Bellaria in un anello che porterà poi i ciclisti a chiudere la passeggiata nella stessa piazza, dove ad attenderli ci sarà un gustoso pasta party. Il fatto che sia la prima cicloturistica della stagione, per quel che concerne il circuito, ha molta importanza ed è fonte di orgoglio per noi.»

Per quanto riguarda i percorsi, sono tre, dunque ce n’è per tutti i gusti?

«I percorsi sono effettivamente alla portata di tutti: si va dal corto di 65 km, al medio di 90, fino al lungo da 110. Non sono particolarmente impegnativi: il corto è estremamente facile, per il medio occorre un po’ più di allenamento e, nel lungo, non poteva mancare il Barbotto che richiede sicuramente una buona dose di gamba, ma non è inaffrontabile. I percorsi sono ricavati tra le colline del cesenate e del riminese.»

In tema di iscrizioni, ci sono aggiornamenti?

«Intanto occorre precisare due cose: è possibile sia abbonarsi all’intero circuito, sia alla singola prova. Nel primo caso, l’abbonamento costa 25 euro e dà diritto a partecipare a tutte e cinque le cicloturistiche, con grande convenienza, dal momento che l’iscrizione alla singola prova costa 7 euro. Inoltre, chi sottoscrive l’abbonamento, ottiene il bracciale elettronico da utilizzare in tutte le prove, mentre chi si iscrive alla singola avrà il giornaliero, poi da restituire. Sul sito www.romagnasprint.com è possibile trovare tutte le informazioni per effettuare le iscrizioni.»

In tema di numeri, quale trend di iscritti avete registrato?

«Già nell’edizione 2012 abbiamo incrementato rispetto al passato, dato che abbiamo raggiunto i mille partecipanti, contro gli 800 dell’anno prima. L’intero circuito è stato preso d’assedio da circa 7000 ciclisti. Quest’anno contiamo di incrementare ulteriormente i partecipanti, tenendo presente il fatto che il prezzo è davvero interessante.»

Ci sono novità rispetto all’edizione scorsa?

«Il pacco gara è da definire, ma la novità consta nel fatto che quest’anno è stato previsto, rispetto all’edizione passata. Inoltre siamo in contatto con alcuni sponsor per valutare la presenza di un’area tecnica nella zona dell’arrivo.»

Che significato ha questa manifestazione in questo periodo dell’anno?

«È un evento per muovere la città in bassa stagione e, viste le edizioni passate, possiamo dire di esserci riusciti. La formula cicloturistica è molto interessante, è comunque una gara, anche se viene data la possibilità di godersi maggiormente il territorio. Bellaria si presta ad accogliere quei cicloturisti che hanno famiglia: il sabato possono vivere la città, provare il percorso e la domenica cimentarsi nella cicloturistica.»

 

Fonte:

Autore: Nicoletta Brina