Dom01242021

Aggiornamento:01:45:18

Mobilità dolce e a due ruote tra Porto Sant’Elpidio e Sant’Elpidio a Mare con il progetto “le antiche vie imperiali di Santa Croce” per e-bike, mountain bike e gravel

 

 

Il cicloturismo e la mobilità dolce sono due risorse strategiche sulle quali investire come forma di riscossa dell’economia post Covid-19. Tra Porto Sant’Elpidio e Sant’Elpidio a Mare ha preso forma un progetto che avrà il suo apice nella primavera del 2021 in concomitanza con El Diablo Cycling Festival.

La tre giorni ciclistica amatoriale, dedicata al professionista Claudio Chiappucci con la cronometro di venerdì 9 aprile sul lungomare, la Granfondo Porto Sant’Elpidio di sabato 10 e la Tre Santuari del Fermano di domenica 11, sarà arricchita da questa appendice dedicata agli amanti della mountain bike, delle bici a pedalata assistita (e-bike) e del gravel in programma la mattina dell’11 sul nuovo percorso ciclabile, lungo il fiume Chienti, denominato “le antiche vie imperiali di Santa Croce” con la collaborazione della Ca7dete-Bike&Run e l’E-bike Store Tutti Campioni.

La Ca7dete-Bike&Run nasce durante il lockdown con quel desiderio di uscire e di stare all'aria aperta – spiega il presidente dell’associazione Mirko Marini -. Abbiamo iniziato per scherzo ma poi ci siamo accorti che riusciva quell’intento di dare qualcosa in più a tutto il paese e agli appassionati delle due ruote, mettendo in cantiere il nostro tracciato lungo il fiume Chienti per passeggiare sia in bici che a piedi. Per concretizzare il progetto, abbiamo chiesto l'appoggio del comune che si è subito adoperato per farci avere i permessi necessari. Successivamente abbiamo disegnato e tracciato l’itinerario per arrivare sino al mare a Porto Sant' Elpidio lungo la pista ciclabile. Il coinvolgimento di Vincenzo Santoni ha dato impulso al progetto e grazie a lui possiamo fare molto per il nostro territorio con due risvolti positivi. Il primo è che la gente sta apprezzando il nostro lavoro ed è una cosa che davvero mi fa piacere. Il secondo è che abbiamo smosso gli animi e i risultati ci stanno dando ampiamente ragione”.

Il 2021 coincide con il 32°anno consecutivo di attività nel mondo del ciclismo – afferma Vincenzo Santoni -. Questa gloriosa storia è partita dall’organizzazione del convegno “Dove nasce il ciclismo” con la conduzione di Giorgio Martino e le illustri presenze di Francesco Moser, Alfredo Martini, Fred Mengoni ed altri nomi noti del ciclismo. Quell’evento fu la scintilla che portò il ciclismo a raggiungere una crescente notorietà nel territorio fermano sia con l’organizzazione degli eventi che nella formazione per vari anni di una squadra professionistica, raggiungendo l’apice con la presenza di Mario Cipollini e la vittoria al Mondiale nel 2002. Ho fatto tutto questo per amore del territorio e della bicicletta, un cammino che ha dato forza agli sponsor e alle istituzioni, da sempre a fianco delle nostre iniziative che hanno un’importante funzione di volano promozionale. Un doveroso ringraziamento alla Ca7dete d’Ete Bike&Run per questa unità d’intenti con il sindaco di Porto Sant’Elpidio Nazareno Franchellucci, il sindaco di Sant’Elpidio a Mare Alessio Terrenzi e il mio grande amico Rosolino Gironelli per il coinvolgimento in questo progetto che è un toccasana per tutto il nostro territorio che ha la bici nel cuore. Con questa campagna promozionale del ciclismo, da 32 anni a questa parte, si sono prolificate tante società e li invito a collaborare a qualsiasi progetto di connubio tra il ciclismo e il territorio”.

La città di Porto Sant’Elpidio – commenta il sindaco Nazareno Franchellucci -, grazie a Vincenzo Santoni e a tutto il suo entourage che da tanti anni ci fanno respirare a pieni polmoni tutto il bello del ciclismo, sta facendo investimenti importanti sulla mobilità dolce e sulle piste ciclabili e devo dire che negli ultimi anni la Regione Marche ha portato avanti dagli investimenti che nei prossimi mesi diventeranno realtà. Tutti i cittadini potranno vedere il potenziamento di alcune tratte della nostra pista ciclabile del lungomare e potranno soprattutto vedere, entro il 2023, la realizzazione di un'opera strategica e fondamentale cioè quella del collegamento ciclopedonale tra Civitanova Marche e Porto Sant'Elpidio con un inevitabile asse che collega l'entroterra e il comune di Sant’Elpidio a Mare. Credo che questa sinergia ha una valenza assolutamente lodevole, sia in termini di salute e benessere psico-fisico, che in termini turistico-ricettivi”.

A Casette d'Ete – aggiunge Alessio Terrenzi, sindaco di Sant’Elpidio a Mare -, il recupero di una bellissima area destinata a pista ciclabile ma anche adatta per passeggiate all'aria aperta, effettuata da parte della Ca7dete Bike&Run, ha permesso di valorizzare una zona del territorio molto suggestiva e immersa nella natura. L'inserimento di questo percorso, nell'ambito delle iniziative che saranno organizzate da Vincenzo Santoni nel mese di aprile, permetterà di valorizzare ancora di più l'area e consolidare la collaborazione che si è concretizzata tra la nostra amministrazione comunale, quella di Porto Sant’Elpidio, la Ca7dete Bike&Run e Vincenzo Santoni”.

Le prospettive sono più che positive per questo matrimonio a quattro entità che darà splendidi frutti per tutti i territori coinvolti nel nome della bicicletta e dell’attività sportiva outdoor.