Ven09172021

Aggiornamento:11:30:06

Back Gran Fondo Presentazioni Presentata la Gf La Garibaldina. Attese 1300 giubbe rosse al via

Presentata la Gf La Garibaldina. Attese 1300 giubbe rosse al via

Mentana (Roma) – Sarà il due volte campione del mondo Gianni Bugno, in compagnia di Davide Viganò (Lampre Merida) campione europeo dietro Derny e l’ex professionista Mario Scirea a guidare, domenica 21 Aprile, la carica dei mille alla Gran Fondo La Garibaldina Memorial Arnaldo Ciccolini. Sotto lo sguardo vigile dell’attore Paolo Celli, che presta le proprie sembianze fisiche e morfologiche ad un Garibaldi in chiave moderna, ma con una vita vissuta tra vip e personaggi che hanno segnato la storia del nostro continente, tra quindici giorni l’evento organizzato dalla triade Marco Ciccolini – Maurizio Ruggeri – Leandro Fioroni e presentato ieri nell’accogliente Galleria Borghese aprirà ufficialmente anche la prima edizione del circuito Pedalatium Cinelli.

Il successo di questa manifestazione è principalmente legato a due fattori, la simpatia, il legame storico dell’evento sportivo e della cittadina a Giuseppe Garibaldi e la bravura degli organizzatori che nella scorsa stagione sono riusciti ad organizzare l’evento rivelazione del movimento amatoriale e quest’anno sono ripartiti dalle certezze e la consapevolezza di quanto creato in passato per rendere unico questo momento che non è solo sportivo, ma anche storico culturale. Ed è infatti Renato Agostinoni, finanziere, ex atleta e preparatore di ciclisti paralimpici tra cui Annalisa Minetti, a segnare il primo profondo legame con la storia mentanese e garibaldina di questa manifestazione, consegnando a Marco Ciccolini la maglia da lui indossata in occasione della “staffetta dei 1000” da Marsala a Roma, che ha toccato anche Mentana. L’ex granaio in cui sorge la Galleria Borghese si va lentamente riempiendo, mentre sul palco si susseguono gli interventi delle autorità sportive e operatori del settore che hanno voluto testimoniare la loro vicinanza al comitato organizzatore della prova. Dopo il saluto del sindaco di Mentana, Altiero Lodi, che ha sottolineato l’impegno dell’amministrazione comunale a sostegno della manifestazione nonostante la crisi, il presidente del Comitato regionale FCI, Pirone, che ha evidenziato l’importanza di aver inserito nel ricco calendario della manifestazione anche una gara riservata ai bambini e una prova handbike, Leandro Fioroni, ex professionista cresciuto nelle file della storica società Gruppo Ciclistico Ciccolini Mentana, ha presentato i due percorsi di gara. “la Garibaldina è un evento a livello nazionale tra i pochi ad aver fatto segnare un successo di tale portato sotto il piano della partecipazione, vuoi per simpatia che per bravura degli organizzatori. Grazie a questo siamo riusciti a coinvolgere anche numerose aziende del Nord che altrimenti avrebbero snobbato la nostra manifestazione.

I due percorsi di gara – continua Fioroni – sono tra i più belli che si possono trovare nella nostra penisola, disegnando una linea sinusoidale infinita tra le colline delle province romane e reatine. Percorsi impegnativi, ma La Garibaldina è una festa aperta a tutti, grazie al coinvolgimento dei bambini attraverso una manifestazioni promozionale, i cicloturisti e l’handbike”. Maurizio Ruggeri, traccia con orgoglio la breve storia di questa manifestazione: “Io, i fratelli Ciccolini e diversi altri amici, da diverse stagioni ormai pedaliamo sulle strade della nostra incantevole pensola partecipando alle Gran Fondo. Di ritorno da una delle numerose trasferte è scattate nella nostra mente l’idea di dar vita ad una nostra manifestazione. E parlandone con un’amico ci ha suggerito il nome sottolineando il legame storico che lega Mentana a Garibaldi, nasce così La Garibaldina. Nel primo anno, quindici giorni prima della gara avevamo 320 iscritti,in questa edizione le iscrizioni saranno chiuse al raggiungimento dei 1300 iscritti.

Tutto questo sottolinea la nostra crescita ”. Maurizio Ciccolini sottolinea come la tradizione e l’impegno della famiglia Ciccolini continuino a Mantana, dopo che suo zio Arnaldo è stato per un ventennio l’anima delle due ruote agonistiche che hanno visto protagonisti i giovani mentanesi in ogni parte della penisola. In chiusura l’invito di Paolo Celli - Garibaldi, che invita a non mancare all’ appuntamento di domenica 21 Aprile