Mer07152020

Aggiornamento:09:56:08

Back Strada Uc Sovizzo: in vista il cambio ai vertici!

Uc Sovizzo: in vista il cambio ai vertici!

 

 

Il 2020 non ha regalato agli appassionati di Sovizzo (Vi) lo spettacolo della Piccola Sanremo ma per la classicissima vicentina riservata agli Under 23, è stato un quadriennio di grande crescita ed evoluzione: quattro anni di grande lavoro per il direttivo capitanato dal giovane ed intraprendente presidente, Andrea Cozza che si chiuderanno nelle prossime settimane.

"Ci eravamo fissati come obiettivo quello di raccogliere dai nostri illustri predecessori un testimone ricco di storia e a portarlo avanti proponendo eventi ed attività all'altezza del blasone della storia dell'Uc Sovizzo: possiamo dirci di esserci riusciti e di aver regalato un futuro luminoso a questa manifestazione che fa parte del patrimonio culturale del nostro territorio e delle nostre comunità" ha commentato Andrea Cozza. "A testimonianza dell'ottimo lavoro svolto da tutta la mia squadra, a fine 2017 l’Uc Sovizzo è stata premiata dal Comitato Regionale Veneto della Federazione Ciclistica Italiana per la sua eccellenza organizzativa e la Piccola Sanremo 2020 aveva ricevuto l’onorificenza del patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri e del Ministero delle Politiche Giovanili e dello Sport. Grandi riconoscimenti che ci rendono orgogliosi di quanto siamo riusciti a realizzare insieme in tutti questi anni ma che, allo stesso tempo, ci stimolano a far proseguire il percorso di eccellenza intrapreso dall'Uc Sovizzo".

Una grande famiglia di appassionati quella dell'Uc Sovizzo dove non c'è mai stato un primo ed un ultimo ma solo una squadra affiatata e ben collaudata: "Ci tengo a ringraziare personalmente tutto il mio direttivo, composto dai Vice Presidenti, Segretario e Consiglieri che hanno collaborato in questi 4 anni, per la grande dedizione e passione nell’allestire insieme questa importante manifestazione, curandone ogni minimo dettaglio. Un grazie a tutti i soci che ci sono stati vicini e ci hanno aiutato a realizzare tutte le nostre manifestazioni e portare in alto il nome di Sovizzo in tutto il mondo" ha aggiunto Andrea Cozza.

Non è un caso se la Piccola Sanremo ha visto negli ultimi anni importanti evoluzioni: un radicale cambiamento nel 2017 dello staff organizzativo, una restrizione di categoria per i soli Under23 nel 2018, per arrivare, lo scorso anno, alla modifica del percorso collinare e affrontare, per la prima volta, una doppia salita: la classica salita di Vigo e l’inedito muro del castello di Montemezzo. Grandi novità che hanno permesso di proiettare la Piccola Sanremo verso il futuro, alzando ancor di più il livello tecnico, competitivo e sportivo. Cambiamenti graditi dal grande pubblico che, anche nella scorsa edizione, ha assiepato il percorso con oltre 5.000 persone a bordo strada, ben 100.000 visualizzazioni dal web che hanno coronato la presenza di 30 squadre al via in rappresentanza di 13 nazioni e 9 regioni italiane.

A completare il calendario dell'Uc Sovizzo sono state la Teenagers Sovizzo – Trofeo Cassa Rurale ed Artigiana di Brendola, gara ciclistica regionale esordienti che lo scorso anno hanno risposto ben 40 società provenienti da tutte le parti d'Italia per una vera e propria festa caratterizzata dal sorriso dei giovani atleti in gara, e la Gincana con Educazione Stradale.

"Tutti questi grandi risultati sono stati raggiunti solo grazie al supporto di tutti i nostri sponsor, in particolar modo la Cassa Rurale ed Artigiana di Brendola, Trevisan Macchine Utensili, Inglesina, ALI’ Supermercati, AACO Manufacturing, SABY Sport e Mainetti, alle amministrazioni locali, in particolar modo Sovizzo e Montecchio Maggiore e alla Regione Veneto, dalle forze dell'ordine, da tutti i movieri e collaboratori che assicurano la sicurezza degli atleti in gara" ha sottolineato Andrea Cozza. "Poche settimane fa abbiamo dovuto prendere un’importante e difficile decisione, ma era necessaria e responsabile nei confronti soprattutto di tutti gli sponsor che hanno sempre creduto in noi. Per questo ringrazio a nome mio e di tutta l’Uc Sovizzo alcuni sponsor e l’Amministrazione Comunale di Sovizzo che sono stati sensibili in questo obiettivo e ci stanno permettendo di ridurre l’impegno economico aiutandoci a coprire le spese sostenute".

Guardando al futuro e al rinnovo del direttivo dell'Uc Sovizzo, Andrea Cozza ha anticipato di essere intenzionato a lasciare spazio dopo 18 anni di impegno sempre al servizio delle due ruote: "Per impegni personali purtroppo, come comunicato lo scorso anno al mio direttivo, dovrò abbandonare la guida dell’Uc Sovizzo. E' una scelta per me molto difficile, visti i miei 18 anni di presenza, di cui dieci da segretario e quattro da Presidente. Stiamo lavorando duramente in questi giorni per cercare alcune nuove figure che possano andare a comporre il nuovo direttivo e guidare l’UC Sovizzo per i prossimi anni. Faccio i miei migliori auguri a coloro che raccoglieranno il nostro testimone perchè possano guidare la società lungo le migliori strade della vita associativa, le stesse che l'hanno contraddistinta dal 1972. Infine colgo l'occasione per ringraziare quanti mi hanno preceduto alla presidenza, uomini di grande passione come Aldo Bolzon, Agostino Andriolo, Enrico Nogara e Renato Finetti" ha concluso il numero uno della società berica.