Mer06192024

Aggiornamento:10:31:03

Back Strada Team Il Cycling Team Friuli-Victorius chiude il Giro di Slovacchia con il nono posto di Bruttomesso

Il Cycling Team Friuli-Victorius chiude il Giro di Slovacchia con il nono posto di Bruttomesso

 

 

Il Giro di Slovacchia per il Cycling Team Friuli Victorious si è chiuso con l'ottimo nono posto in volata di Alberto Bruttomesso nella quinta e ultima tappa, 183,5 km da Hlohovec a Puchov. La squadra bianconera è stata protagonista nella prestigiosa corsa Uci Pro 2.1 che ha visto impegnati anche team World Tour quali Soudal - Quick Step, Jumbo-Visma, Astana Qazaqstan e Groupama - FDJ, oltre a numerose squadre Professional. 

I bianconeri si sono messi in luce, nell'arco della corsa, con diversi piazzamenti, che hanno confermato la qualità della rosa friulana. Nella tappa di sabato, 149 km da Prievidza a Nitra, nella volta finale Daniel Skerl aveva chiuso in quinta posizione, con Bruttomesso undicesimo.

Nella seconda frazione, 143,9 da Presov a Poprad, invece, Bruttomesso si era piazzato quarto in volata e Skerl quinto. I due velocisti del CTF Victorious, insomma, hanno ulteriormente certificato la loro caratura internazionale, considerato il parterre col quale si sono dovuti confrontare.

A livello generale, poi, è stata tutta la squadra bianconera a correre da protagonista, come dimostrato anche nelle fasi conclusive di diverse tappe, in cui il treno friulano ha lottato alla pari con quelli di squadre di altissimo livello. 

"Abbiamo colto diverse top ten - dichiara il DS Renzo Boscolo -. L'obiettivo era far crescere i nostri due velocisti e cercare di metterci in luce: ci siamo riusciti. Sia Skerl che Bruttomesso, infatti, si sono sempre piazzati nelle volate. Abbiamo raggiunto, inoltre, anche gli obiettivi di squadra, ovvero far lavorare gli altri ragazzi per i due velocisti".

"Infatti, Marco Andreaus, Oliver Stockwell, Alessandro Da Ros hanno fatto bene: la squadra ha lavorato bene -
aggiunge Boscolo -. In generale, sono molto contento del lavoro del gruppo, guidato dai DS Fabio Baronti e Alessio Mattiussi: sono stati molto bravi a gestire il gruppo. Non era facile, il livello era molto alto, i risultati che abbiamo ottenuto - con la squadra più giovane tra quelle partecipanti - sono ottimi. Una bella tappa, insomma, nel percorso di crescita".