Lun10152018

Aggiornamento:12:20:33

FCI Puglia: passione paraciclismo a Ruvo di Puglia con Luca Mazzone

 

 

Ruvo di Puglia si prepara a un inedito evento per iniziare a tracciare la strada verso la diffusione del paraciclismo nella regione Puglia e in tutto il Sud Italia.

L’organizzazione del Trofeo Città del Talos in data domenica 13 maggio rappresenta l’espressione dell’impegno sportivo e del movimento paralimpico per colui che si adopera molto in questa disciplina a suon di primati e medaglie: Luca Mazzone, plurimedagliato alle Paralimpiadi di Rio 2016, ai Mondiali e nelle prove di Coppa del Mondo.

L’atleta di Terlizzi, classe 1971, è uno dei componenti del trio delle meraviglie del paraciclismo nazionale ed internazionale insieme ad Alessandro Zanardi e Vittorio Podestà che tante gioie hanno regalato al movimento azzurro e alla nazionale diretta da Mario Valentini, il cittì più titolato al mondo di tutti gli sport.

Dal mese di gennaio Mazzone ricopre l’incarico di referente del paraciclismo in seno al comitato regionale della Federciclismo Puglia sotto la cui egida è organizzata la manifestazione di paraciclismo in abbinamento a una cicloturistica aperta ai normodotati.

Così Luca Mazzone: “L’organizzazione del Trofeo Città del Talos è l’occasione per promuovere il paraciclismo nella nostra regione e nel Sud Italia, e per dare modo ai miei colleghi di questo sport di non farsi tanti chilometri in giro per la penisola. Finalmente iniziamo a porre le basi in un qualcosa di concreto, oltre alle soddisfazioni personali come atleta di punta della nazionale, voglio dedicarmi anche agli altri e a mettere in moto una progettualità che possa permettere in futuro di inserire le gare handbikes nel contesto delle mediofondo e delle granfondo amatoriali. Su questo aspetto ci sto lavorando insieme agli addetti ai lavori perché la maratona si comincia solo se si fa il primo passo ”.

Il programma del 13 maggio prevede il ritrovo a Ruvo di Puglia a partire dalle 7:30 in Piazza Matteotti, lo start alle 9:30 e la percorrenza di un anello di 3 chilometri da ripetere più volte e in base al grado di disabilità tra la periferia di Ruvo e la zona del bosco di Calendano verso Castel del Monte. Per la cicloturistica di 56 chilometri (partenza alle 10:00), il costo per la partecipazione è di 10 euro.

Per giovedì 10 maggio (domani) un importante step di avvicinamento alla manifestazione è la conferenza stampa fissata alle 18:00 presso la sala consiliare Pertini di Palazzo Avitaja, la sede del comune di Ruvo di Puglia in piazza Matteotti alla presenza di Luca Mazzone e delle autorità cittadine e sportive.

Grazie alla disponibilità e al lavoro sinergico delle associazioni Ruvo 2.0, Talos, All Bike Ruvo e Asd Flowers Town, domenica prossima si potrà assistere ad uno spettacolo che unisce lo sport alla voglia di fare sport come riscatto da una malattia, da una disfunzione fisica o un incidente.