Lun07222024

Aggiornamento:11:21:34

Back Archivio Fuoristrada Spettacolo a Rivignano per i tricolori di BMX race

Spettacolo a Rivignano per i tricolori di BMX race

 

 

Spettacolo, risultati di rilievo, apprezzamento generale e novità importanti per l’immediato futuro. Il 48Erre Bmx Team di Rivignano non si è fatto mancare nulla, in occasione dei Campionati Italiani di BMX Racing 2024, organizzati nel fine settimana sulla pista cittadina. La kermesse tricolore in terra friulana, disputata all’arena BMX di Rivignano Teor, in provincia di Udine, ha registrato il record di iscrizioni per un campionato italiano della più spettacolare delle specialità su due ruote, in continua crescita di tesserati e di appassionati. Solo per le presenze alla prova del time trial sono state ben 92, mentre i partecipanti alla gara classica sono stati 404: numeri che hanno dato valore all’impegno e alla determinazione del 48Erre Bmx Team del presidente Michele Zamparo e di tutti i suoi preziosi ed impagabili collaboratori.

Il sodalizio friulano ha lavorato con grande passione e cura di ogni dettaglio nei mesi precedenti l’evento, per presentare al mondo della Bmx una manifestazione da ricordare. Stretta è stata la collaborazione tra la 48Erre, l’Amministrazione comunale di Rivignano Teor e la Regione Friuli Venezia Giulia, generata dalla comunione d’intenti tra i vari soggetti, finalizzata alla promozione della disciplina sportiva e della Bmx in particolare. In questo ambito, la chicca assoluta è stata l’inaugurazione della nuova sede del 48Erre Bmx Team, negli spazi adiacenti la pista: una struttura modernissima, perfettamente attrezzata per ogni necessità di atleti, tecnici e dirigenti e accogliente per tutto il pubblico e gli appassionati.

Un impianto che sarà ulteriormente implementato, nei prossimi mesi, con i lavori che interesseranno un ulteriore terzo lotto, oltre ai due già conclusi. L’obiettivo è elevare il livello qualitativo della pista di Rivignano, facendola diventare, a tutti gli effetti, una pista olimpica. All’inaugurazione erano presenti il presidente del consiglio regionale FVG Mauro Bordin, gli assessori regionali Pierpaolo Roberti e Mario Anzil, già sindaco di Rivignano, l’attuale sindaco di Rivignano Fabrizio Mattiussi e l’assessore comunale allo sport Giovanni D’Orlando. La Federazione Ciclistica Italiana è stata rappresentata da Roberto Amadio, Team manager del settore squadre nazionali.

Sotto l’aspetto agonistico, la “due giorni” rivignanese ha laureato i campioni italiani 2024 nelle diverse categorie. Nelle gare di time trial, andate in scena sabato 6 luglio, sotto gli occhi del commissario tecnico azzurro Tommaso Lupi, nella categoria junior ha vinto Lorenzo Fendoni, davanti a Federico Pasa e Filippo Fabris. Tra gli under23, ha vinto Marco Radaelli su Albert Groppo e Tommaso Frizzarin. La prova degli élite è stata vinta da Giacomo Fantoni; Mattia Happacher e Matteo Grazian hanno completato il podio.

Per quanto riguarda le prove classiche, in scena domenica 7 luglio, i campioni sono stati lo junior Lorenzo Fendoni, davanti a Filippo Fabris e Manuel Bianchi, la junior femminile Alice Braghi davanti a Anna Grigoletto e Sofia Dragone, l’U23 Marco Radaelli, davanti a Albert Groppo e Leonardo Cantiero, e l’élite Martti Sciortino, davanti a Giacomo Fantoni e Michele Tomizioli.

A questi, va aggiunto il lungo elenco dei partecipanti delle categorie dai giovanissimi ai cruiser e master. La classifica a squadre l’ha dominata il team Bmx Creazzo, con 210 punti totali, davanti a Bmx Pescantina (136) e Team Bmx Verona (117). La 48Erre padrona di casa si è piazzata al quinto posto assoluto, con 69 punti.