Gio08182022

Aggiornamento:08:16:33

Back Archivio MTB Giada Specia fa le carte a San Zeno: “La differenza si fa in salita”

Giada Specia fa le carte a San Zeno: “La differenza si fa in salita”

Specia(0)

 

 

Non lasciare nulla di intentato per puntare al vertice: Giada Specia ha ben chiari gli obiettivi per il suo 2022. Con la sua nuova squadra, il Team Wilier-Pirelli, la campionessa italiana U23 si è presentata allo start della nuova stagione con rinnovate ambizioni: “Voglio essere protagonista a Internazionali d’Italia Series e salire sul podio in Coppa del Mondo.”

Proprio in vista della tappa di apertura del più importante circuito italiano di Cross Country, organizzata dalla società di gestione del circuito, CM Outdoor Events, a San Zeno di Montagna (VR), la 21enne feltrina è andata in ricognizione sull’inedito tracciato di Pineta Sperane XCO, ricavando preziose informazioni per la sfida di domenica 6 marzo alle 12.30, quando prenderà il via la gara Open Donne.

“E’ un percorso particolare, molto contemporaneo, senza lunghissime salite o discese ma caratterizzato da continue variazioni di pendenza”, ha esordito Giada Specia. – “Il circuito è tutto naturale, un aspetto che personalmente non mi dispiace: non ci sono difficoltà estreme, ma ad inizio stagione è giusto che sia così.”

“Affrontandolo a basse velocità, si corre il rischio di sottovalutare il percorso – ha proseguito la veneta - ma quando si alzerà il ritmo gli spazi per recuperare saranno pochi. Il terreno è molto morbido, e con il passare dei giri impostare la traiettoria diventerà più difficile. Su questo tracciato non credo si possano fare grandi distacchi in discesa, in primis perché i tratti sono brevi ed è difficile affrontarli a grandi velocità. La differenza a San Zeno si farà in salita”.

Apparsa in ottima condizione fin dalle prime battute stagionali, Giada Specia punterà a tenere testa ad avversarie come le connazionali Eva LechnerMartina Berta, entrambe attese al primo atto di Internazionali d’Italia Series.

“Quest’anno ho scelto di partire forte – ha ammesso. - In Spagna ho svolto una preparazione mirata alla tecnica, sempre più decisiva a livello internazionale. A Internazionali d’Italia Series mi aspetto i primi confronti ai massimi livelli: è il circuito italiano per eccellenza, con partecipazione di primo piano e percorsi tecnicamente paragonabili a quelli della Coppa del Mondo. Avere gare di questo livello in Italia è una grande opportunità per la crescita dei giovani e di tutto il movimento”.

IL CALENDARIO
06 marzo 2022: San Zeno di Montagna (VR) – Cat. C1
02-03 aprile 2022: Nalles (BZ) – Cat. HC e UCI Junior Series
16-18 aprile 2022: Capoliveri-Isola d’Elba (LI) – Cat. HC
28 maggio 2022: Trento-Monte Bondone (TN) – Cat. C1
25-26 giugno 2022: La Thuile (AO) – Cat. HC e UCI Junior Series