Gio02292024

Aggiornamento:12:16:12

Back Archivio MTB Grossmann, Huber e Barhoumi: fenomenale tris della Svizzera all’Europeo Giovanile Mtb

Grossmann, Huber e Barhoumi: fenomenale tris della Svizzera all’Europeo Giovanile Mtb

 

 

La tenuta del Ciocco, in Toscana, è sempre stata teatro di grandi “prime”. Primo Campionato del Mondo di mtb in Europa e secondo della storia, primo Campionato del Mondo Marathon Master, primo Campionato Italiano E-mtb, primo Campionato Italiano Pump Track, e ora “prima” assoluta dello Short Track del Campionato Europeo giovanile.

Gare interessanti, oggi nella località toscana, e tracciato nervoso con 10’ ed un giro per ciascuna categoria (U15 e U17) sia al maschile che al femminile per la gara Short Track.

Sono stati i più giovani ad aprire la mattinata e subito è stato uno sventolare di bandiere rossocrociate. Shana Huber e Marwan Karim Barhoumi sono i primi due ori odierni per la Svizzera, e pure della stessa società sportiva (The Swiss Crew). Poi nel pomeriggio fra gli U17 nuovo oro svizzero con Anja Grossmann e una battaglia con rush finale degli austriaci Valentin Hofer e Anatol Friedl, con gli italiani costretti ad accontentarsi di qualche piazzamento.

Ad inaugurare la giornata sono state le 45 ragazze U15, protagoniste di una sfida davvero movimentata. Al primo passaggio si è formato subito un terzetto composto dall’austriaca Johanna Piringer, dalla svizzera Shana Huber e dalla ceca Klotylda Slukovà, mentre inseguivano a poca distanza Nynke Jochems e Justyna Novotnà. Le tre battistrada hanno continuato la cavalcata sfilando con grande determinazione assieme anche al secondo passaggio, mentre la bresciana Mariachiara Signorelli si è messa in mostra in quarta posizione. Al suono della campanella Huber dà uno scossone e si scrolla di dosso Piringer e Slukovà. Le tre ormai si contendevano il podio studiandosi per il gran finale. Con un tempo di 19’27” l’elvetica Huber è entrata nella storia aggiudicandosi la prima maglia europea XCC, staccando di 8” l’austriaca Piringer e di 20” la ceca Slukovà. Ha dato il massimo l’azzurra Signorelli per ricucire il gap, e all’arrivo conclude con un buon 4° posto, mentre l’altoatesina Sophie Messmer chiude 8.a.

Subito dopo sono sfrecciati i maschi, con un primo passaggio molto controllato. Il belga Lars Peers si è posizionato in testa nel secondo giro, tallonato dallo svizzero Marwan Karim Barhoumi, dal ceco Samuel Mucha e dallo svizzero Yanis Berthoud. Il terzo giro è stato decisivo con l’azione proposta dalla coppia belga-svizzera Peers e Barhoumi, i quali si sono avvantaggiati su Berthoud e Wagenstetter. Il primo azzurro Walter Vaglio (Borbonica Cup) ha acceso il gas nella parte finale di gara, risalendo a gran velocità. Grande festa per The Swiss Crew, che dopo la vittoria femminile si è concesso il bis tra gli uomini grazie allo scatto finale messo a segno da Marwan Karim Barhoumi. Braccia alzate dopo 17’10” di poderose spinte per Barhoumi, già campione europeo XCO 2022, con il belga Peers a conquistare l’argento e lo svizzero Berthoud a completare il podio. Walter Vaglio, miglior azzurro, è riuscito a recuperare portandosi a casa la quinta piazza finale.

La tensione alla Tenuta Il Ciocco sale poi per la categoria U17, con le donne ad aprire la sessione pomeridiana di gare. Le più forti si sono fatte subito sotto al primo passaggio, tra cui la svedese Elinore Nilsson, le ceche Lucie Grohovà e Amàlie Gottwaldovà e la svizzera Anja Grossmann. Al secondo giro ha allungato proprio la Grossmann, la favorita numero uno, con la coppia Grohovà e Nilsson a tentare di ricucire il gap. L’elvetica ha dimostrato grinta da vendere e all’ultimo passaggio è sfilata ancora al comando con Grohovà e Šerkezi, quest’ultima autrice di una grande rimonta, a battagliare per il podio. Sorrisi a non finire all’arrivo per Anja Grossmann, la protagonista indiscussa di giornata, la quale fiera è andata a prendersi la prestigiosa maglia europea con un tempo di 17’53”, davanti alla ceca Grohovà e all’agguerrita slovena Šerkezi, ottima al terzo posto. Peccato per la beniamina di casa Elisa Ferri, che proprio sul più bello durante l’ultimo giro è caduta e ha concluso 25.a. Migliore italiana la valdostana Sofia Guichardaz, al 12° posto.

Gara maschile U17 con colpi di scena in successione. Pronti, partenza, via e il lombardo Federico Rosario Brafa, tra i favoriti scattato in prima fila in griglia, è subito out con la catena ko. Tutti volevano portarsi nelle prime posizioni e il gruppo è apparso fin dal primo passaggio sfilacciato, con in testa l’austriaco Valentin Hofer. Cambio di guardia al secondo giro, quando è passato a condurre il connazionale Anatol Friedl. L’Austria ha dominato la scena anche al terzo passaggio con Hofer e Friedl a fare ‘gioco di squadra’, mentre la lotta per il terzo posto è rimasta aperta con il piacentino Elia Rial staccato di 20”, seguito dal tedesco Elijah Witzack e dal lombardo Mario Campana. Sprint finale al fotofinish tra i due austriaci, con Valentin Hofer ad avere la meglio sul compagno di squadra Anatol Friedl per pochi centimetri. Ma l’adrenalina è rimasta alta per il secondo sprint che ha assegnato la medaglia di bronzo, questa volta tra il ceco Kryštof Bažant e l’azzurro Elia Rial. Il ceco è riuscito a mettere le sue ruote davanti a Rial, che scivola così per poco dal podio risultando il miglior italiano, con il lombardo Mario Campana a completare la top 5.

 

Short Track XCC - U15 men

1 Barhoumi Karim Marwan (Sui) The Swiss Crew 17:10.940; 2 Peers Lars (Bel) Lml Racing Team 17:16.749; 3 Berthoud Yanis (Sui) Feloyan Swiss 17:27.842; 4 Wagenstetter Maximilian (Ger) Team Sbw Germany 17:28.835; 5 Vaglio Walter (Ita) Borbonica Cup Eso1 17:34.313; 6 Mucha Samuel (Cze) Czech National Team U15 B 17:34.707; 7 Rada Vojtěch (Cze) Czech National Team U15 A 17:38.247; 8 Nielsen Hermann Anton (Den) Den U15 17:53.049; 9 Freuis Paul (Aut) Austria 1 U15 17:54.466; 10 Kalsbeek Rens (Ned) Netherlands 17:57.264

 

Short Track XCC - U15 women

1 Huber Shana (Sui) The Swiss Crew 19:27.451; 2 Piringer Johanna (Aut) Austria 1 U15 19:34.845; 3 Sluková Klotylda (Cze) Czech National Team U15 A 19:46.576; 4 Signorelli Mariachiara (Ita) Lombardia B 19:58.717; 5 Pirog Natalia (Pol) Polska 20:34.247; 6 Temar Lilly (Swe) Sweden Loh 20:35.165; 7 Novotná Justýna (Cze) Czech National Team U15 B 20:59.921; 8 Messmer Sophie (Ita) Bolzano U15 21:00.223; 9 Strittmatter Maxi (Ger) South West Germany 6 21:01.461; 10 Plattner Jael (Sui) Tropical Jml 21:07.158

 

Short Track XCC - U17 men

1 Hofer Valentin (Aut) Austria 1 U17 16:11.316; 2 Friedl Anatol (Aut) Austria 1 U17 16:11.349; 3 Bažant Kryštof (Cze) Czech National Team U17 A 16:34.926; 4 Rial Elia (Ita) Gagabike Team 1 16:35.894; 5 Campana Mario (Ita) Lombardia 2 16:38.641; 6 Witzack Elijah (Ger) South West Germany 1 16:40.259; 7 Hankus Piotr (Pol) Polish National Team 1 16:43.968; 8 Schnyder Noah (Sui) Team Tln Swiss 16:44.938; 9 Jagt Caden (Ned) Bar-End Ghost Nl 16:45.748; 10 Bakelaar Daan (Ned) Bar-End Ghost 16:45.996

 

Short Track XCC - U17 women

1 Grossmann Anja (Sui) Specialized Junior Racing Team Switzerland 17:53.150; 2 Grohová Lucie (Cze) Czech National Team U17 A 18:12.299; 3 Šerkezi Maruša Tereza (Slo) Slovenija 1 18:31.490; 4 Grangl Antonia (Aut) Austria 1 U17 18:44.038; 5 Gottwaldová Amálie (Cze) Czech National Team U17 B 18:47.178; 6 Nilsson Elinore (Swe) Allebike Sverige 19:03.001; 7 Terpin Eva (Slo) Slovenija 2 19:08.216; 8 Tschumi Chloe (Sui) Its Swiss 19:38.630; 9 Bradáčová Nikola (Cze) Act Lerak 19:39.789; 10 Tancik Meta (Slo) Slovenija 2 19:41.232