Ven02032023

Aggiornamento:12:14:02

Back Archivio MTB Arnaldo Priori narra la storia del Rally dell'Adda 2011

Arnaldo Priori narra la storia del Rally dell'Adda 2011

Diciassettesima edizione del Rally Dell’Adda, tradizionale manifestazione di MTB sulle rive dell’omonimo fiume, organizzata dall’Asd Suisio con la collaudata esperienza degli uomini di Fabio Teli, con partenza e arrivo in centro paese, e percorso che si snoda lungo le rive dell’emissario del Lario.

 

Dopo un settimana di tepore, il gelo e la pioggerellina fastidiosa tornano a fare capolino rovinando in parte la manifestazione, almeno per quanto riguarda il numero dei partecipanti, infatti in molti non se la sono sentita di venire a Suisio, e alcuni dei presenti hanno lasciato l’amata nel baule dell’autovettura, il clima e la temperatura erano di quelle che non invogliano certo a partecipare. Oltre un centinaio comunque gli intrepidi che si sono presentati al nastro di partenza in centro paese accompagnati dal suono festante delle campane parrocchiali, e dopo un breve tratto introduttivo sull’asfalto, ci si immette sul tracciato da percorrere due volte per una trentina di chilometri complessivi. Il terreno, non ha fatto in tempo ad assorbire la pioggia e si presenta ancora compatto permettendo alte velocità, e il primo assoluto impiega poco meno di un’ora per completare il percorso e presentarsi vincitore sotto lo striscione d’arrivo accolto da applausi, speaker e operatore di Bergamo TV, tutti per immortalare il veterano Valter Manzoni, che precede di poco lo junior Riccardo Rizzi, ed il cadetto Fabio Ravasio, per i tre assoluti, oltre la vittoria di categoria anche lo speciale premio dell’MTB Suisio per i primi tre assoluti.

Passano un paio di minuti, poi alla spicciolata si susseguono gli arrivi sotto l’occhio attento della giuria del comitato di Bergamo, con Angelo Morganti primo senior, Roberto Manzoni primo gentlemen, e Christian Rizzotto primo debuttante. Presente a Suisio anche il presidente provinciale Gianfranco Fanton, nella gara di apertura del comitato di Bergamo Tra i meno giovani s’impone Dario Ferrari, il portacolori della cicli Maffioletti sotto lo sguardo compiaciuto di Giacomo Maffioletti, mentre tra i super “B” il favorito d’obbligo era il neo tricolore invernale Alessandro Lazzaroni, il portacolori del team organizzatore, e Lazzaroni non ha tradito l’attesa dei suoi molti sostenitori, chiude la categoria femminile con la vittoria di Francesca Miraglia del Team Bramati, davanti alla Varesina Sabrina Bellati.

Con la vittoria tra i debuttanti e i numerosi piazzamenti, la fratelli Rizzotto Coop Lombardia si aggiudica il 17° trofeo Rally dell’Adda, al team Bramati il 5° Trofeo Memorial Antonio Bonetta, al terzo posto il GS. Bottanugo. Molto appezzato il ristoro con bevande calde in abbondanza distribuite senza lesinare, così come i premi per la gioia degli infreddoliti partecipanti nell’accogliente area dell’oratorio di Suisio.

 

Arnaldo Priori