Sab09222018

Aggiornamento:05:22:33

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale, giovanile e fuoristrada 11 luglio 2018

News da ciclismo su strada, amatoriale, giovanile e fuoristrada 11 luglio 2018

 

 

TEAM CERVELO FRACOR INTERNATIONAL

Sarà una formazione ridotta quella del Team Cervelo che si presenterà al via delle gare toscane nel prossimo fine settimana, questa volta non per l'infermeria piena ma perchè una parte degli atleti è in ritiro a Livigno. Due gli appuntamenti in programma al sabato in provincia di Pisa e domenica a Prato, con otto atleti che avranno a disposizione due percorsi decisamente diversi per provare a ben figurare. La gara di sabato più adatta a corridori veloci, mentre domenica la salita di Carmignano potrebbe essere un ottimo trampolino di lancio per chi sa andare meglio in salita. “Avremo una squadra piuttosto giovane al via per questo fine settimana” commenta il team manager Ghiarè “ci saranno corridori più esperti come Delle Foglie che sarà il punto di riferimento e ragazzi come Meoni e Lanzano che hanno lavorato tanto per gli altri nella prima parte della stagione e ora possono provare a dimostrare il loro vero valore”. Mentre una parte degli atleti sta ricaricando le batterie e preparando il finale di stagione a Livigno, gli altri cercheranno di continuare la striscia positiva di risultati senza far sentire la mancanza degli assenti. ATLETI AL VIA DEL 77°GIRO DELLE DUE PROVINCE: Bykanov, Gradassi, Sarti, Meoni, Bordacchini, Lanzano, Delle Foglie e Barbieri. ATLETI AL VIA DELLA 74° COPPA GIULIO BURCI: Bykanov, Gradassi, Sarti, Meoni, Bordacchini, Lanzano, Delle Foglie e Barbieri.

 

TEAM COLPACK

Il veneziano del Team Colpack Francesco Lamon, in coppia con l’altro azzurro Liam Bertazzo, ha vinto ieri sera la classifica finale della 6 Giorni delle Rose Internazionale al velodromo di Fiorenzuola. Lamon si conferma uno degli atleti di punta del movimento azzurro su pista e si sta sempre più ritagliando un ruolo di primo piano anche sulla scena internazionale. Già vittorioso quest’anno sui velodromi di Mosca (Russia) e Brno (Rep. Ceca), mette in bacheca la seconda 6 Giorni della sua giovane carriera dopo quella di Torino di un anno fa. I due veneti avevano preso la testa della classifica al termine della seconda serata e alla fine sono risultati l’unica coppia a giri pieni, precedendo sul podio gli svizzeri Thery Schir e Tristan Marguet (Rossetti Market), autori di un emozionante attacco nel finale dell'ultima americana (100 giri in totale), con il quale hanno guadagnato il giro (decisivo per salire sul podio) ad appena tre tornate dalla conclusione. Terza piazza per i bielorussi Raman Tsishkou e Yauheni Akhramenka (Arda Natura).

 

 

STEMAX TEAM

Una settimana importante per lo Stemax Team, che domenica scorsa si è qualificato per la partecipazione ai Campionati Mondiali di Granfondo UCI del prossimo 2 settembre, che si svolgerà a Varese. Ma questo è stato l'epilogo di una lunga settimana costellata di successi. MARTEDI 3 LUGLIO E' la serata del Novi Sad. Si corre per il G.P. Modena Race e Stemax Team c'è. Podio femminile con la vittoria di Valentina Zini e il secondo posto di Giulia Ballestri, mentre in ambito maschile non possono mancare Lamberto Zini (6° Gen1) , Giuseppe Carrella (24°) e Alberto Pedretti (28°). GIOVEDI 5 LUGLIO A Este, in provincia di Padova, ha preso vita il “3° G.P. Businaro Mobili”,”3ª Cronoscalata Este – Calaone”, valida come ”8ª prova Torneo delle Province di 1ª serie” e”6ª prova Torneo delle Province di 2ª serie”. Ottimo tempo per Davide Ferrari, che ferma il cronometro a 8'24”.92 a soli 39” dal vincitore assoluto, salendo sul secondo gradino del podio di categoria. SABATO 7 LUGLIO Ad Avaglio, frazione di Marliana, nel Pistoiese, è andata in scena la cronoscalata Nievole-Avaglio, 9° Memorial Ballerini su una distanza di 7,6 chilometri. Davide Ferrari si classifica 5° assoluto vincendo la categoria M4, mentre Fabrizio Rambelli, con il 6° miglior tempo, vince la categoria M3. DOMENICA 8 LUGLIO Vittoria di categoria per Andrea Lodi alla Re Stelvio Day di Bormio (So). A Carpenedolo (Bs) si è svolto il Criterium internazionale – Memorial Bruno Ghisleri, dove Maurizio Mai ha chiuso in seconda posizione. Il grosso della compagine bianconera si è presentata in piazza Duomo a Trento, per prendere parte alla granfondo La Leggendaria Charly Gaul, valevole come prova di qualificazione ai Campionati Mondiali di Granfondo UCI, che prenderanno il via domenica 2 settembre a Varese. Con ottimi risultati per la singola granfondo, la maggior parte dei partecipanti ha passato la qualificazione e potrà presentarsi al via dei Mondiali. Sul percorso lungo hanno ottenuto ottimi risultati Daniele Terzi (8° ASS, 5° M1), Carlo Muraro (10° ASS, 3° M2), Diego Frignani (14° ASS, 9° M1), Claudio Fiorini (45° ASS, 4° M4), Andrea Cicione (208° ASS, 80° M1) e Paolo Ponzo (210° ASS, 82° M1) tra gli uomini, mentre in ambito femminile Sonia Passuti ha chiuso 4a assoluta e 3a di categoria MW1. Sul percorso corto hanno dato il meglio di loro stessi Stefano Nicoletti (59° ASS, 6° M5), Enrico Nobili (62° ASS, 32° M1), Luca Nobili (113° ASS, 25° M2), Carlo Pavarotti (171° ASS, 25° M5),Marco Bassoli (199° ASS, 15° M4), Maurizio Lodi (206° ASS, 33° M5), Andrea Lusvardi (219° ASS, 29° M3), Federico Pacchiarini (243° ASS, 46° M2), Renato Sergio (415° ASS, 98° M1), Cesare Gammi (452° ASS, 51° M6), Stefano Baiesi (453° ASS, 72° M5), Romano Guizzardi (486° ASS, 80° M5), Paolo Berselli (498° ASS, 57° M6), Ardo Guidetti (534° ASS, 17° M8) e Fabrizio Bonzagni (574° ASS, 100° M5). Tra le donne hanno corso Alessia Bortoli (12° ASS, 4° MW1) e Valentina Zini (38° ASS, 11° MW1).

 

 

TEAM SOMEC MG.K VIS LGL

Una trasferta di quelle che contano veramente, quella dello scorso fine settimana, che ha visto le atlete del Team Somec MG.K Vis LGL impegnate nella granfondo “La Leggendaria Charly Gaul”, che ha preso il via domenica 8 luglio da Trento e che prevedeva la scalata del Monte Bondone una o due volte a seconda del percorso. La manifestazione era valida per la qualificazione all'UCI Gran Fondo World Series di settembre a Varese, Sul percorso lungo si sono lanciate Barbara Lancioni, capace di salire sul secondo gradino del podio assoluto, vincendo la propria categoria e ottenendo la qualifica. Qualificata anche Arianna Marchesini, sesta assoluta e seconda di categoria. Il percorso corto è stato affrontato invece da Barbara Zambotti (5° ASS, 1° MW3), Gabriella Emaldi (10° ASS, 3° MW6), Romina Mari (21° ASS, 3° MW4) e Silvia Zanetti (33° ASS, 3° MW2). La Emaldi si qualifica per i Mondiali. Scopri il Team Somec MG.K Vis LGL sul sito ufficiale Segui il Team Somec MG.K Vis LGL anche su Facebook.

 

 

BUONGIORNO DAL GIRO ROSA - TAPPA NUMERO 6

Siamo al primo, vero giorno di tappe in montagna al 29° Giro Rosa: dalla Brianza alla Valtellina passando per la sponda lecchese del Lago di Como per arrivare ai 1050 metri di quota a Gerola Alta, primo arrivo in salita dell'edizione 2018. La tappa si snoda tra le Province di Monza & Brianza, Lecco e Sondrio per 114,1 chilometri e il via è situato a Sovico, la città di Patron Giuseppe Rivolta. I primi 100 sono relativamente pianeggianti e attraversano centri come Desio, Lissone, Albiate e Carate Brianza, prima di entrare nel territorio lecchese a Cassago Brianza. Si risale proseguendo verso Oggiono, Galbiate e Lecco, dove comincia la risalita della sponda orientale del Lario fino a Colico, dove la corsa entra in Valtellina. Superato il Traguardo Volante di Delebio si raggiunge Morbegno, da cui parte la salita finale. Sono circa 800 metri di dislivello in 14 chilometri, con anche un tratto piuttosto lungo in falsopiano, a circa 5 km dall'arrivo. Dopo le prime tappe per velociste e l'azione vincente di Ruth Winder nella tappa di ieri, le big dovranno da oggi giocarsi tutte le carte necessarie per potersi aggiudicare il Giro Rosa. I tre arrivi in salita in programma non perdonano e bisognerà dare sempre il massimo fino all'ultimo metro. I DATI DELLA TAPPA: REGIONE: Lombardia PROVINCE ATTRAVERSATE: 3 (Monza e Brianza, Lecco, Sondrio) RITROVO DI PARTENZA E FOGLIO FIRMA: 10:10 - 11:55 ORARIO PARTENZA: 12:10 ORARIO ARRIVO: Tra le 15 e le 15:15 circa.

 

 

 

GIRO DELLA VALLE D'AOSTA MONT BLANC - PROLOGO

Il primo vincitore del 55° Giro Ciclistico Internazionale della Valle d’Aosta – Mont Blanc è il danese Jonas Vingegaard, impostosi in una calda giornata di sole sui 7,9 km del prologo da Saint Gervais Mont – Blanc a Saint Nicolas de Véroce con il tempo di 16’36’’78. Tappa e maglia, quindi, per l’esile portacolori della Nazionale Danese, capace di interpretare al meglio l’impegnativo profilo altimetrico della prova. A seguirlo è stato il sudafricano Stefan De Bod (Dimension Data For Qhubeka), staccato di 6’’56, sempre a suo agio nelle prove contro il tempo. Terza piazza del podio per il britannico del Team Wiggins Mark Donovan, già quarto nel corso di questa stagione nella classifica finale del Giro d’Italia Under 23. Da segnalare l’ottima quarta piazza per l’ossolano Matteo Bellia, giovane portacolori del team IAM Excelsior. I big, dunque, non si sono nascosti e i pretendenti alla vittoria finale hanno subito cercato di dare un indirizzo preciso alla classifica. Domani i 125 corridori del Giro della Valle d’Aosta (in rappresentanza di 20 paesi) rientreranno in Italia con la tappa Rhemes Saint Georges – Rhemes Notre Dame, con il Colle San Carlo a fare da severo giudice.

 

 

RE ARTU' FACTORY TEAM

Sabato 7 Luglio, nell'impegnativo percorso di Comano Terme, in provincia di Trento, si sono svolti i Campionati Italiani su Strada per le categorie giovanili femminili. Una delle gare più importanti della stagione, dove conta vincere per indossare il tricolore, ma dove un piazzamento nella top ten dà morale e la giusta motivazione sapendo di essere fra le più forti. Nella gara delle Esordienti di I° anno, 8° posto nell'ordine di arrivo per Valentina Zanzi ottenuto dopo una gara grintosa su un percorso, purtroppo, non adatto alle sue caratteristiche, La Urbinati, la Capellari e la Guglielmi sono arrivate nello stesso gruppo in posizioni di rincalzo. Peccato per la caduta della Lazzari, che, su un percorso così, aveva le capacità di far bene. Le ragazze del II° anno sono state sempre in prima linea, ma nel momento decisivo non hanno avuto le energie necessarie per il cambio di marcia. Una gara anonima, ma la Baruzzi, la Bolognesi e Vittoria Cavina sapranno riscattarsi al più presto. L'Allieva Alessia Patuelli ha mantenuto invece le aspettative, che alla vigilia la vedevano tra le favorite. Nel gruppetto delle sei protagoniste della gara si è giocata la vittoria in volata cogliendo un meritatissimo terzo posto. La medaglia di bronzo è il giusto riconoscimento ad una ragazza che si impegna con costanza e grinta. Della Re Artù Factory Team, selezionata dal Comitato Regionale, era presente anche Emma Cavina, che è arrivata nel gruppo alle spalle delle prime.