Ven04192024

Aggiornamento:02:05:37

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale, giovanile e fuoristrada 24 agosto 2018

News da ciclismo su strada, amatoriale, giovanile e fuoristrada 24 agosto 2018

 

 

MASTROMARCO SENSI NIBALI

La Mastromarco Sensi Nibali continua a lottare e soffrire. Purtroppo non ci sono novità da sengalre per quanto riguarda il quadro clinico di Michael Antonelli. Ricordiamo che lo sfortunato corridore sammarinese è dal 15 agosto che continua a lottare nell’Ospedale Careggi di Firenze dopo la drammatica caduta alla Firenze-Viareggio. La squadra su preciso desiderio espresso dalla famiglia di Michel Antonelli ha deciso di continuare a correre. I “giovani squali” Mastromarco hanno reagito dimostrando determinazione, carattere e forza d'animo; il risultato sono state le due vittorie di Michele Corradini, prima al Giro del Casentino e 48 ore dopo a Gambassi Terme. Vittorie piene di emozioni, dedicate a Michael e alla sua famiglia chiaramente. Nei prossimi giorni il programma della squadra del presidente Carlo Franceschi prevede: sabato 25 il GP Città di Lastra a Signa (FI), domenica 26 il GP Colli Rovescalesi (PV). Si prosegue martedì 28 con la Coppa Comune di Castelfranco Piandiscò (AR) e mercoledì 29 agosto con il GP Comune di Cerreto Guidi (FI). A seguire il 2 settembre il Trofeo Corsanico (LU) e il 4 il Giro Nazionale del Valdarno (FI) . “Come già detto, a questo punto fino a quando Michael lotta lo fremo anche noi. Poi in qualsiasi momento se ci sarà il bisogno ci fermeremo. Tutti insieme uniti, noi e la famiglia di Michael, con lo stesso spirito con cui stiamo affrontando questi giorni terribili. Non è facile, ma spero che correre ci aiuti a tirare fuori forze e coraggio e a tenere i cattivi pensieri fuori dalla testa. Intanto ringrazio tutti per la vicinanza…colleghi, squadre, corridori, organizzatori, stampa e tifosi. C’è davvero il bisogno della vicinanza silenziosa e composta di tutti, per noi ma soprattutto per la famiglia di Michael” dice il direttore sportivo Gabriele Balducci. 25/08 GP Città di Lastra a Signa (FI) Corridori: Paolo Baccio, Tommso Fiaschi, Giusppe La Terra, Filippo Magli, Davide Masi. D.s.: Gabriele Balducci. 26/08 GP Colli Rovescalesi (PV) Corridori: Paolo Baccio, Michele Corradini, Luca Covili, Tommaso Fiaschi, Giuseppe La Terra, Federico Rosati, Mirco Sartori. D.s.: Gabriele Balducci.

 

 

 

TROFEO MONTE FAETA SIMONE PARDINI

Quella di domenica prossima non sarà solo l’occasione per ricordare Simone Pardini, il ragazzo che amava il ciclismo e la mountain bike in particolare, morto in circostanze tragiche nell’agosto di tre anni fa non lontano da Altopascio, mentre si allenava. La manifestazione infatti in programma a Santa Maria del Giudice in provincia di Lucca, denominata Trofeo Monte Faeta-Simone Pardini ed organizzata dalla New Bike 2008 Racing Team, sarà valevole come Campionato Regionale Toscano FCI. Il ritrovo della rassegna fuoristrada alle 7.30, mentre la partenza sarà alle ore 10. I bikers presenti all’evento potranno scegliere tra un tracciato lungo 43 km e uno corto di 30 km. Per la Gran Fondo dopo la partenza dal Campo Sportivo di Santa Maria del Giudice, è prevista la prima salita asfaltata di circa un chilometro, con delle pendenze importanti, che oscillano tra il 12 e il 18 per cento. A seguire il primo tratto sterrato che è lungo circa cinque chilometri. Pochi i tratti dove i concorrenti potranno tirare il fiato perché sarà ancora salita per altri 5 Km. Una discesa veloce, condurrà nel primo single track tecnico con scalini e rocce, dove sarà necessario prestare la massima attenzione. A Santallago, il primo ristoro, dopo 19 km e 900 metri di dislivello. Da lì un’impennata con punte del 20 per cento porteranno i concorrenti allo Sperone, per puntare verso Pisa, ma ben presto arriverà il sentiero campestre che porta al Monte Faeta dove è posta la targa commemorativa di Simone Pardini. Terminata l’ascesa, anche in questo caso durissima, altra discesa prima di un altro single track molto impegnativo. Discesa e saliscendi conclusivi condurranno i bikers all’arrivo. “Il tracciato è duro e selettivo - afferma Alessandro Anzivino della New Bike 2008 Racing Team - ma si snoda per il 95% su strade sterrate ed è pressoché completamente all'ombra, perfetto quindi per il periodo estivo della gara”. Da ricordare infine che in occasione del Trofeo Simone Pardini - Monte Faeta si svolgerà una raccolta fondi da devolvere all'Associazione Genitori Bambini Affetti da leucemia e tumore.  Antonio Mannori - FCI Toscana

 

NOTTURNA DEI SAPORI MTB

Sono saliti in sella tutti e di ogni età (anche con le e-bike): attraverso prati, vigneti, centri storici, testimonianze dell’architettura religiosa, edicole votive, strade bianche e sentieri (a tratti punteggiati di lumi, lumini, fiammelle). SOTTO I FARI e con i faretti (su bici e caschetti) i biker italiani e stranieri hanno affrontato l’inedito tracciato di 24 km in saliscendi, pure tecnicamente intriganti ed impegnativi (dislivello di 600 metri) sui colli della Val Cesano, anche nei territori di Fratte Rosa (con il sindaco ALESSANDRO AVALTRONI ad accogliere la carovana nel centro cittadino) e Pergola. LA NOTTURNA dei Sapori in mountain bike ha vissuto la sesta edizione tra suggestione e successo, a Montalfoglio di S.Lorenzo in Campo. IL PROLOGO si è espresso nel rituale taglio del nastro, operato immancabilmente dall’onnipresente sindaco DAVIDE DELLONTI e dal biker-organizzatore ALESSANDRO MONTANARI. L’EPILOGO non poteva che essere costituito dal Convivio dei Ciclisti, sempre in piazza S.Martino, ‘storica’ sede di ritrovo, partenza e arrivo, nel castello medioevale, in cui ha sede la LOCANDA S.MARTINO (punto di riferimento prioritario della Notturna dei Sapori). LA MANIFESTAZIONE cicloturistica è stata imperdibile tappa degli ‘Itinerari dello Spirito’, il cui prossimo appuntamento si terrà domenica mattina 2 settembre, a Castelletta di Fabriano, in cui verrà inaugurato il ‘Cippo Michele Scarponi’. I BIKER FEDELISSIMI (come il notissimo “Grinta” ALBERTO PUERINI, ex agonista dai grandi trascorsi) hanno rigustato le emozioni già vissute nelle edizioni precedenti. LA DIMENSIONE della gratificante ‘meraviglia’ si leggeva negli occhi dei ciclisti che hanno partecipato per la prima volta alla pedalata fuoristrada, libera e liberatrice, che ha confermato e rinnovato i consensi sempre ottenuti. D’OBBLIGO (in chiave esplicitamente promozionale) le tappe ed i ristori intermedi, all’insegna delle tipicità, delle peculiarità e delle unicità (dalla polenta al tartufo ai vini pregiati dell’azienda Angelini), che contraddistinguono l’entroterra pesarese-urbinate. ORGANIZZAZIONE tecnicamente curata dall’associazione San Martino Bike & Tours con la supervisione del Coordinamento Ciclismo Uisp (rappresentato da MICHELE TOMBARI e CARLO SABBATINI). PIENA LA CONSAPEVOLEZZA dell’importanza del turismo sportivo-paesaggistico-storico-culturale-enogastronomico. DA QUI ed il concorso sinergico di istituzioni e associazioni locali.

 

 

TEAM WILIER BREGANZE

Mentre gli juniores di Manuel Bortolotto concludono il loro ritiro livignese, le tre formazioni femminili del Team Wilier Breganze saranno impegnate al Giro dei Due Comuni di Noventa di Piave (Ve). Le due gare della mattina, riservate alle categorie delle ragazze esordienti ed allieve, prevedono un circuito pianeggiante e non particolarmente tecnico di 12 chilometri da ripetere rispettivamente tre e cinque volte. Nel pomeriggio invece la gara riservata alla categoria open ricorderà la giovanissima atleta elite scomparsa già tre anni fa, con il Memorial Chiara Pierobon. Il gruppo dovrà percorrere il medesimo circuito, ma per un totale di sette tornate.

 

 

AROMITALIA VAIANO

Il team Aromitalia - Vaiano è pronto a rituffarsi nell’U.C.I. Women’s World Tour. Sei atlete della formazione pratese, infatti, parteciperanno all’edizione 2018 del “G.P. de Plouay - Lorient Agglomération”, competizione transalpina in programma sabato 25 agosto e valevole come tappa della competizione mondiale in prove multiple che ha preso il posto della Coppa del Mondo. Le atlete in gara si sfideranno per 124,5 chilometri spalmati sulle strade di un circuito da ripetere per quattro volte caratterizzato dalle insidiose scalate alla Cote de Ty Marrac ed alla Cote de Bois de Kerlucas. I tecnici Paolo Baldi e Matteo Ferrari schiereranno ai nastri di partenza la lituana Rasa Leleivyte, quinta al “Campionato Europeo Elite” di Glasgow e reduce dai due piazzamenti alla “Techno Groep Profronde van Etten-Leur U.C.I. 1.2 Criterium” ed alla “Flanders Ladies Classic - Sofie De Vuyst U.C.I. 1.2”, la vincitrice dell’edizione 2017 del “Giro della Campania in Rosa” Michela Balducci, la campionessa nazionale di Lettonia su strada, contro il tempo e nella MTB Marathon Lija Laizane, ed i giovani talenti toscani Giulia Marchesini, Emilia Matteoli e Nicole Nesti.

 

 

TROFEO DEL MARE NOTTURNA CIVITANOVA MARCHE

Scatta alle 21,30 il Trofeo del Mare, allestito tecnicamente dall’associazione Ruote e Cultura presieduta da Antonio Romagnoli insieme alla Nuova Sibillini guidata da Enzo Giustozzi. RITROVO: chalet Lido Cristallo (alle 20). PRIMO DEGLI OSPITI di spicco: Giorgio Farroni, reduce dai fasti iridati paralimpici. Venerdì 24 agosto, la corsa in notturna perviene alla 12^ edizione, confermando programma e prassi vincenti. A CIVITANOVA Marche, si riparte dalla volata autorevole dell’abruzzese Manuele Fedele, applaudito dal folto pubblico, che da sempre è fondamentale ‘attore’ della riuscita manifestazione. L’ALFIERE DEL TEAM Go Fast l’anno scorso ha firmato la doppietta (terzo corridore nella storia a siglare l’uno-due consecutivo). ARGENTO per Emanuele Di Fiore dell’Abitacolo – Rapagnano (campione mondiale e italiano). BRONZO al già vincitore Alessandro D’Andrea (Studio Moda – Hair Gallery - Monturano). QUARTO Luca Curti. Quinto Danien Luku. A seguire: Luca Di Panfilo, Moreno Calcinari, Giuseppe Ameli, Michele Marinozzi, 10. Alberto Pesaresi. SUL LUNGOMARE SUD ‘Sergio Piermanni’, all’insegna di ‘Sport & Turismo’ (dalla forte valenza mediatica multimediale), gli organizzatori annunciano spettacolo pieno e ‘veloce’ carovana di amatori dall’alto profilo e dal notevole palmarès. COLLABORANO il G.C. Capodarco, l’Acsi Macerata e l’Abat (Associazione Balneare Aziende Turistiche). PATROCINIO del Comune di Civitanova Marche (per il diretto impegno dell’Assessorato allo Sport retto da Maika Gabellieri) e della Provincia di Macerata . IL CAROSELLO sotto i fari si sviluppa sul classico e fluido circuito di 2 km, affrontato 30 volte dai corridori delle categorie juniores, seniores, veterani, gentlemen. IL TROFEO del Mare è un classico: per la città, gli sportivi ed i turisti. L’AMATORISMO di massimo livello ha infatti raccolto il testimone (della continuità e dello spettacolo) da quello che era evento dilettantistico nazionale (capace di esprimere vincitori, medagliati e protagonisti destinati anche all’oro olimpico e ai piani più elevati del professionismo). RICCO il montepremi. IN PALIO il Trofeo Memorial Giuseppe Giacomelli ed il Trofeo Memorial Augusto Rossi.

 

 

GRUPPO SPORTIVO ALZATE BRIANZA

Dopo un periodo di tranquillità e di vacanze riprenderà domenica a pieno ritmo l’attività del Gruppo Sportivo Alzate Brianza. La truppa dei Giovanissimi sarà impegnata sulle strade della provincia, e più precisamente a Lurago d’Erba dove è in programma la prima edizione della Targa Giacomo Fornoni – Campione Olimpico Roma 1960. La prima gara prenderà il via alle 15.30 e sarà seguita, come consuetudine, da tutte le altre batterie fino alla “G6”. Anche gli Esordienti torneranno sui campi di gara: per i ragazzi del tecnico Cappellini l’appuntamento è fissato domenica a Concesio, nel Bresciano, per partecipare alle gare del 28° Trofeo Comune. La prima competizione riservata ai nati nel 2005 partirà alle 9.00; gli atleti di un anno più grandi gareggeranno dalle 10.00 circa.

 

 

MONDIALI GIORNALISTI CICLISMO

Nella sede della Rodenbach Brewery a Roeselare (Belgio)si è tenuta la cerimonia di inaugurazione del 19° Campionato del Mondo di ciclismo per giornalisti. Il sindaco Kris Declercq e i responsabili della sport, Jose Debels, e del turismo e cultura, Dirk Lievens, hanno portato il saluto della cittadina belga che nei prossimi tre giorni ospiterà giornalisti provenienti da tutta Europa. La rappresentativa italiana ha fatto dono al sindaco una maglia della nazionale e un ritratto di Patrick Sercu, il grande velocista belga nato a Roeselare, l’ultima opera realizzata dalla pittrice Angela Berti recentemente scomparsa. Tre le gare previste, per il campionato: venerdì si inizierà con la prova a cronometro, sabato è prevista la prova sprint a squadre e domenica si concluderà con la gara su strada. Nella foto il sindaco Kris Declercq, il presidente dell’Associazione Giornalisti Ciclisti Italiani, Roberto Ronchi, e il giornalista Rinaldo Bernardi, figlio della pittrice Angela Berti.

 

 

ALE' CIPOLLINI TEAM

La storica Regione francese della Bretagna ospita domani una delle grandi classiche del calendario internazionale, il GP de Plouay - Lorient Agglo Trophée, ennesima prova del Women's World Tour 2018. L'edizione di quest'anno si sviluppa sul tracciato di 125.5 km, suddiviso in due differenti circuiti. Il primo di 27.7 km da ripetere quattro volte, ed un ultimo giro di soli 14.7 km che deciderà il risultato finale. Le atlete selezionate dal Team Manager Fortunato Lacquaniti sono la Campionessa del Commonwealth Chloe Hosking, l'italiana Soraya Paladin, l'olandese Janneke Ensing, la lituana Daiva Tuslaite - Ragazinskiene (nona mercoledì scorso a Veenendaal), la spagnola Ane Santesteban Gonzalez e la giapponese Mayuko Hagiwara. "Plouay è una corsa aperta a diverse soluzioni, dove può vincere chiunque. L'importante è essere sempre presenti al posto giusto, al momento giusto" - ha dichiarato alla vigilia il Team Manager #YellowFluoOrange. LINE-UP GP DE PLOUAY - LORIENT AGGLO TROPHEE 2018 UCI WWT: Chloe HOSKING (Australia) Soraya PALADIN (Italia) Janneke ENSING (Paesi Bassi) Daiva TUSLAITE - RAGAZINSKIENE (Lituania) Ane SANTESTEBAN GONZALEZ (Spagna) Mayuko HAGIWARA (Giappone) Team Manager: Fortunato LACQUANITI (Italia).

 

BEVILACQUA SPORT FERRETTI

Saranno due le corse in Toscana che affronteranno i ragazzi della squadra abruzzese. Due gare in quattro giorni, è questo il programma che attende i ragazzi della Bevilacqua Sport Ferretti guidata da Andrea Cesarini. Domani i ragazzi saranno impegnati a Lastra a Signa per il 9° GRAN PREMIO CITTA' DI LASTRA A SIGNA mentre martedì saranno impegati a Cesa per il 96° CIRCUITO DI CESA -TROFEO S. LUCIA, gara classica del calendario dilettantistico toscano. " Il percorso di crescita dei nostri ragazzi passerà per due belle gare in Toscana - ha commentato il Team Manager Leonardo Bevilcqua. I ragazzi crescono domenica dopo domenica ed i piazzamenti ottenuti nelle ultime corse testimoniano che i ragazzi  stanno andando forte e sempre nel vivo della corsa. Considerando che sono ragazzi al primo anno e appena diplomati non posso che fare loro i complimenti ed incitarli ad insistere ancora perchè sonoo certo che nelleprossime uscite arriveranno ottimi risultati."

 

 

TOP GIRLS FASSA BORTOLO

Impegno più che mai significativo e particolarmente toccante quello che attende il G.S. Top Girls - Fassa Bortolo. Domenica 26 agosto la squadra che fa capo a Lucio Rigato prenderà parte alla quarta edizione della “Giornata Rosa - Giro dei Due Comuni - Trofeo Tergass”, gara open abbinata al “Memorial Chiara Pierobon”, la sfortunata portacolori del team di Spresiano tragicamente scomparsa il 1° agosto 2015. La competizione si disputerà sulle strade di Noventa di Piave (VE) con partenza fissata alle ore 15:30 dalla centralissima Piazza Marconi. 84 i chilometri totali di gara, pari a 7 giri del circuito quasi completamente pianeggiante lungo dodicimila metri. Sette le “orsette” che si schiereranno ai nastri di partenza: la scalatrice di Ardola di Zibello Vania Canvelli, la specialista del ciclocross Elena Leonardi, la passista di Abbiategrasso Chiara Perini, la talentuosa croata Maja Perinovic, la già campionessa europea junior Nadia Quagliotto, vincitrice a Tarzo (TV) e Seren del Grappa (BL), la vicentina di Cassola Beatrice Rossato e la diciannovenne Laura Tomasi, dominatrice del “Memorial Valeria Cappellotto” corso a Sarcedo (VI).

 

 

GRANFONDO SCOTT PIACENZA

Manca poco alla sesta edizione della Granfondo Scott Piacenza in programma domenica 2 settembre. Sale l’adrenalina che pervade la schiena dei partecipanti e regala energie utili alla preparazione per la partecipazione all’evento piacentino che quest’anno assegna il Campionato Internazionale Gran Fondo CSAIn Wfcs ed è valida quale prova del Giro delle Regioni d’Italia. Recentemente il comitato organizzatore ha presentato la splendida maglia celebrativa realizzata dall’azineda di abbigliamento sportivo BBike, che i partecipanti alla granfondo avranno l’opportunità di acquistare durante l’evento oppure online attraverso il sito della manifestazione http://www.granfondoscott.com/. Definito anche il pacco gara che verrà consegnato al momento della regolarizzazione dell’iscrizione costituito da un’utilissima ginocchiera a compressione griffata Scott, un paio di calzini Ekoy, prodotti Enervit, pregiati prodotti alimentari Biffi, e Ciclopromo Components. Confermato il ricco pasta party che si terrà all’interno dell’Expo PC e le pietanze appositamente preparate per coloro che soffrono di celiachia. Inoltre grazie alla presenza di aziende produttrici vi è anche l’opportunità di gustare dell’ottima birra artigianale. Come ogni anno la sicurezza dei ciclisti in gara è l’obiettivo primario del comitato organizzatore che in queste settimane si sta adoperando per mettere in sicurezza alcuni tratti delle strade percorse dai partecipanti e predisporre l’imponente servizio sicurezza, oltre al programma degli eventi collaterali. Iscrizioni. Le iscrizioni si effettuano attraverso il sito della società Sport Service https://ciclosportservice.it/sportservice/iscrizione_eventi.do?act=quote&id_evento=185 e la quota di adesione è di euro 36 sino al 31 agosto. La partenza è fissata per le ore 9 da Piacenza Expo, due i percorsi che proposti, la Granfondo 145 chilometri e 2389 metri di dislivello che propone l’ascesa che conduce a Bobbio e la Mediofondo 100 chilometri e 1258 metri di dislivello.