Dom09232018

Aggiornamento:09:45:39

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale, giovanile e fuoristrada 13 settembre 2018

News da ciclismo su strada, amatoriale, giovanile e fuoristrada 13 settembre 2018

 

 

GRUPPO CICLISTICO BOSARO EMIC

Il Gruppo Ciclistico Bosaro Emic ha reso noto con un comunicato che: "Trecentosessanta Allievi hanno partecipato domenica 9 settembre a Borgo Valsugana (Trento) alla 51^ edizione della Coppa d'Oro, l'ambita manifestazione che si colloca tra le maggiori del ciclismo giovanile e che dal 1965 ad oggi ha esteso il proprio prestigio al di fuori dei confini nazionali, come dimostrato quest'anno dalla presenza di ciclisti provenienti dalla Germania (prima vittoria tedesca con Marco Brenner del team Rsg Ansbach), dalla Gran Bretagna e dalla Danimarca".

Per l'occasione GianMarco Mazzucato, Lorenzo Gradani e Pietro Riccio, i portacolori del Gruppo Ciclistico Bosaro Emic seguiti dal tecnico Gianfranco Pizzardo e dal consigliere della società Mirco Gradani, hanno avuto l'onore e il merito di esordire al fianco dei migliori atleti della categoria Allievi a livello nazionale e internazionale, in quella che è anche conosciuta come la Corsa "da una lira" e Premio dei Direttori Sportivi d'Italia, in quanto il ciclista che domina sul tracciato cede il risultato conquistato al proprio Direttore Sportivo, in un ideale riconoscimento del lavoro svolto da coloro che si occupano della preparazione atletica dei ragazzi.

I tre allievi bosaresi hanno così iniziato a pregustare le emozioni delle grandi competizioni che li attendono da qui a qualche anno circondati da corridori giunti da ogni angolo d'Italia e d'oltralpe, accolti da uno scrosciare di applausi sotto una pioggia di coriandoli nella tradizionale sfilata sul corso principale di Borgo Valsugana che apre la kermesse e, infine, lanciati a tutta velocità nella corsa da 87,5 chilometri ai pedi delle montagne trentine, sostenuti da un pubblico numeroso e caloroso che ogni anno si riversa ai lati del percorso per assistere al loro passaggio.

Dai pendii della Valsugana alla pianeggiante terra padovana, e più precisamente nel cuore del famoso Graticolato Romano, attraverso le strade diritte e lunghe del Comune di Borgoricco, dove sabato 8 sono stati i Giovanissimi a darsi battaglia su un circuito di 1400 metri in occasione del quarto Trofeo Avis “Dona e corri per la vita”.

Tra i 180 Giovanissimi iscritti alla gara di domenica 9 settembre, come reso noto dall'organizzazione del Gs Fiumicello con la collaborazione dell'AVIS sezione di Borgoricco, sono emersi anche alcuni nomi riconducibili alla Bosaro Emic guidata dal tecnico Sandro Baracco, che hanno saputo distinguersi grazie alla qualità delle loro performance. Marco Giandoso titolare del bronzo nella gara dei G5, Davide Coltro autore del quinto miglior tempo dei G2, Filippo Sturaro che ha chiuso in sesta posizione una corsa sempre condotta in testa al gruppo, i G1 Riccardo Malagugin e Christian Zerbinato che non escono dalle prime dieci posizioni.

Nelle classifiche della stessa gara Davide Cervesato (Libertas Scorzè) primo dei G1 raggiunto dopo una manciata di metri da Gabriele Giacometti (Postumia 73 Dino Liviero Ciclismo) e dopo altrettanti da Thomas Morreale (Unione Ciclistica Lupi); tra le atlete della stessa categoria Amalia Campana (Unione Ciclistica Lupi) davanti a Vittoria Vitillo (Bike Frigo Life) e Lisa Carella (Leandro Faggin Mag Elettronica). Unione Ciclistica Lupi di nuovo sul podio tra i G2 grazie al terzo piazzamento di Riccardo Guidolin, sul secondo gradino Pietro Calzavara (Libertas Scorzè), mentre l'Us C.S.I. Rubano ha realizzato la tripletta con Lorenzo Tavino che ha vinto la gara, Chiara Biscontin e Martina Giacon rispettivamente terza e seconda nel femminile, precedute da Matilde Carretta (Libertas Scorzè). Proseguono quindi le soddisfazioni per Unione Ciclistica Lupi che tra i G3 ha centrato la vittoria con Ilaria Sbrissa - seconda Emma Garbin di Monselice e terza Chantal Trovò di Gs Fiumicello - oltre al quinto e quarto miglior tempo, tra i maschi con Gianluca Venturin e Gabriele Gallo. Il podio dei G4 è stato formato dall'oro di Manuel Salmaso (Saccolongo), dall'argento di Riccardo Zecchin (Sc Leandro Faggin Mag Elettronica) e dal bronzo Luca Casarin (Postumia 73 Dino Liviero Ciclismo); mentre Unione Ciclistica Lupi è tornata ad essere protagonista con la prima e seconda atleta a tagliare il traguardo, Agata Campana e Azzurra Ballan, terza Denise Da Lio (Leandro Faggin Mag Elettronica). È stato Filippo Sabbadin (Leandro Faggin Mag Elettronica) a vincere in volata la sfida dei G5, anticipando di pochissimo Nicola Cimpoaie (Postumia 73 Dino Liviero) e Marco Giandoso (Bosaro Emic); nella stessa categoria Francesca Genna (Unione Ciclistica Lupi) ha preceduto Althea Benetton (C.S.I. Rubano). La corsa conclusiva è quella dei futuri esordienti che nel tratto conclusivo del circuito hanno sorpreso il sidecar apripista con una fuga in contropiede che ha decretato vincitore Enrico Prevedello (Leandro Faggin Mag Elettronica), alle sue spalle subito Lorenzo De Longhi (Team Diavoli del Montello), Dennis Codato (Libertas Scorzè), Matteo Torniero (S. Andrea) e Manuel Tessaro (Postumia 73 Dino Liviero). Elisa Cacco ha replicato la vittoria del compagno di squadra, superando in velocità Alice Bulegato (Libertas Scorzè) ed Anna Testolina (Fiumicello).

 

 

VENETO CUP&KIDS

Eccoci qua: la prossima domenica 16 ottobre si concluderà la parte agonistica di Veneto Cup & Kids, con la prova finale a Torre di Mosto che come di consueto rappresenta un condiviso “passaggio di testimone” con il Trofeo d’Autunno che animerà la stagione MTB ancora per un mese circa. Il Trofeo Ducale è gara che presenta tutte le garanzie di riuscita e partecipazione, sapientemente orchestrata da sempre dal Team Velociraptors pur impegnato su molti fronti, con i suoi atleti che hanno regalato soddisfazioni importanti con la maglia sociale e quella azzurra della nazionale, senza tralasciare mai la parte organizzativa e promozionale rivolta ai più giovani. Venetocup2 Novità di questa edizione la formula a tre partenze, così il percorso con caratteristiche analoghe ai precedenti ma più breve e di conseguenza sarà più “raccolto” nello sviluppo. Si partirà quindi un po’ più presto, alle 9 per le categorie master da 3 in “su” cioè m3-4-5-6-7+ e MasterWoman per dare spazio ai successivi start. A fine gara 1, presumibilmente verso le 10.15 partiranno tutti gli agonisti maschili e femminili cioè Elìte – Under 23 e Junior m/f oltre ai Master Elìte e ai master 1 e 2. Concluderà la serie delle partenze, sempre a fine gara precedente, verso le 11.30 l’ultimo start per tutte le categorie giovanili, Esordienti ed Allievi m/f. Ricordiamo che i punteggi di questa prova conclusiva di stagione, avranno coefficiente 1.5, varranno cioè una volta e mezza rispetto al consueto per le classifiche finali. L’ospitalità di Torre è anche questa ben nota, per il Trofeo Ducale si concluderà con la ricca disponibilità dei prodotti dello sponsor per dare ancora più “gusto” al post gara. Venetocup3 Ritrovo e operazioni preliminari in piazza Indipendenza a Torre di Mosto a partire dalle 7, con le 3 partenze già descritte appena sopra che inizieranno alle 9 per concludersi con le categorie giovanili. Iscrizioni aperte fino a Venerdì 14 settembre su “FCI Fattore K” con ID gara 143278 mentre per i tesserati degli Enti è attivo il fax 0421220222 ed eventualmente la mail Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Venetocup4 Dopo le prove di endurance il Campionato Italiano vivrà domani un nuovo appuntamento in diversa sede: nel velodromo di Busto Garolfo si svolgeranno i tornei del Keirin, della Velocità Individuale e del Km da fermo. Questo sarà l’ultimo appuntamento agonistico di stagione. Poi, chiuse le classifiche, l’attesa sarà per l’evento delle premiazioni finali, ospitato come nelle ultime edizioni da Banca Prealpi nell’Auditorium della sede centrale a Tarzo. L’appuntamento per premiati, società ed appassionati è per il pomeriggio di Sabato 6 Ottobre. Comitato organizzatore Veneto Cup Seguici su Facebook https://www.facebook.com/Venetocup/ Info, classifiche e foto su www.trevisomtb.it

 

 

PEDALATA DEL SANTO

Sarà l'Hotel Garden, ubicato in viale Buozzi, nei pressi di piazza Giorgini, a ospitare il quartier generale della Fondo senza Tempo - Pedalata del Santo, manifestazione cicloturistica di fine stagione che domenica 7 ottobre sarà organizzata a San Benedetto del Tronto dall'Asd Bicigustando in collaborazione con l'Amministrazione comunale di San Benedetto del Tronto.

La partenza avverrà alla francese dalle ore 8 alle ore 9 da piazza Giorgini, dove sarà posto anche l'arrivo. Due tracciati, bel pacco gara, ampia area expo, enogastronomia da gourmet e ricche premiazioni saranno alcuni dei tasselli di questo splendido evento di fine stagione.

Al termine della manifestazione saranno premiate le prime dieci società per numero di iscritti e si terranno anche le premiazioni del Marche Marathon.

Le quote per iscriversi saranno di 13 euro sino al 5 ottobre e di 15 euro in loco il 6 ottobre dalle ore 14.30 alle ore 19.30 e il 7 ottobre dalle ore 7 alle ore 9 presso l’Hotel Garden. Per le società con più di 10 iscritti la quota sarà di 13 euro a persona.

Per ulteriori informazioni visitare il sito internet ufficiale.

 

 

BEPINK (TOUR DE L'ARDECHE)

Ancora una trasferta fuori dai confini nazionali per BePink che da domani, giovedì 13 settembre, a martedì 18 settembre calcherà gli asfalti francesi del Tour Cycliste Féminin International de l'Ardèche (2.1-UCI). Alla prova a tappe transalpina la formazione lombarda schiererà Tatiana Guderzo, Erica Magnaldi, Silvia Valsecchi, Katia Ragusa, Letizia Borghesi e Tereza Medvedova. Il Tour Cycliste Féminin International de l'Ardèche 2018, dove le salite saranno come da tradizione grandi protagoniste, scatterà da St-Marcel-d'Ardèche e si aprirà con un doppio appuntamento mattutino e pomeridiano per chiudersi, dopo sette frazioni, sul traguardo di congedo di Privas. Tra le asperità che la carovana si troverà ad affrontare lungo i 680,3 km complessivi ci saranno il Col de la Madeleine, il Mont Ventoux - Mont Serein (nella 4^ tappa) e l'altro arrivo "mostre" in quota del Mont Lozère (5^ tappa). SPAGNA - Sabato 15 e domenica 16 settembre, invece, Francesca Pattaro, Lisa Morzenti, Eyerusalem Dino Kelil e Nicole Steigenga parteciperanno alla Madrid Challenge by la Vuelta (2.WWT) che, anche quest'anno, accompagnerà la chiusura del terzo Grande Giro maschile della stagione. Il duplice appuntamento iberico inizierà con la cronometro a squadre di Boadilla del Monte, mentre il giorno successivo si gareggerà sul circuito di Madrid. "Il Tour Cycliste Féminin International de l'Ardèche, insieme alla Madrid Challenge, sarà l'ultimo impegno prima dei Campionati del Mondo e ci teniamo a fare bene, sfruttando anche questi esigenti percorsi per affinare la preparazione in prospettiva della sfida iridata," ha detto il Team Manager Walter Zini. "Il tracciato è selettivo e la concorrenza agguerrita, ma se si presenterà l'occasione non mancheremo di giocare le nostre carte, provando a toglierci qualche bella soddisfazione. Molto importante è anche la trasferta World Tour spagnola, dove le nostre ragazze avranno l'opportunità di maturare un'importante esperienza internazionale." Line-Up Tour Cycliste Féminin International de l'Ardèche (13/18 settembre, Francia, 2.1): Letizia Borghesi, Italia, nata il 16/10/1998 U23 Tatiana Guderzo, Italia, nata il 22/08/1984 Erica Magnaldi, Italia, nata il 24/08/1992 Tereza Medvedova, Slovacchia, nata il 27/03/1996 U23 Katia Ragusa, Italia, nata il 19/05/1997 U23 Silvia Valsecchi, Italia, nata il 19/07/1982 Le Tappe: 13 settembre - 1^ Tappa: St-Marcel-d'Ardèche - Beauchastel (65 km) 13 settembre - 2^ Tappa: St-Fortunat-sur-Eyrieux - Cruas (31,3 km) 14 settembre - 3^ Tappa: Saint-Sauveur-de-Montagut - Villeneuve-de-Berg (125 km) 15 settembre - 4^ Tappa: Châteauneuf-de-Gadagne - Mont-Serein Station (117 km) 16 settembre 5^ Tappa: Grandrieu - Mont-Lozère (139 km) 17 settembre - 6^ Tappa: Savasse - Montboucher-sur-Jabron (113 km) 18 settembre - 7^ Tappa: Chomérac - Privas (90 km) Line-Up Madrid Challenge by la Vuelta (15/16 settembre, Spagna, 2.WWT): Eyerusalem Dino Kelil, Etiopia, nata il 21/01/1992 Lisa Morzenti, Italia, nata il 23/01/1998 U23 Francesca Pattaro, Italia, nata il 12/03/1995 Nicole Steigenga, Olanda, nata il 27/01/1998 U23 Le Tappe: 15 settembre - 1^ Tappa: Boadilla del Monte - Boadilla del Monte TTT (12,6 km) 16 settembre - 2^ Tappa: Madrid - Madrid (100,3 km).

 

 

ASTANA WOMEN'S TEAM (TOUR DE L'ARDECHE)

Terminato il Giro della Toscana con un secondo ed un terzo posto di tappa e la quarta posizione finale in classifica, la cubana Arlenis Sierra andrà a caccia di altri buoni risultati sulle strade francesi del Tour de l'Ardèche, una delle gare a tappe più impegnative del calendario internazionale. Per l'Astana Women's Team questa sarà l'ultima corsa a tappe della stagione e quindi c'è molta voglia di far bene, senza dimenticare che i Campionati del Mondo di Innsbruck si stanno avvicinando: oltre ad Arlenis Sierra, saranno in gara anche la giovane bolzanina Elena Pirrone, la campionessa nazionale kazaka Natalya Saifutdinova e la scalatrice colombiana Liliana Moreno che potrebbe trovare il terreno ideale per mettersi in evidenza. Il Tour de l'Ardèche quest'anno propone sette tappe in sei giorni, con due semitappe in apertura, ed un totale di 11765 metri di dislivello: ci saranno occasioni per assistere ad un arrivo in volata, ma le due giornate decisive saranno quelle con arrivo in salita a Mont Serein, che ripercorre parte dell'ascesa al mitico Mont Ventoux, ed poi il giorno successivo al tradizionale traguardo di Mont Lozère con un passaggio dalla celebre Montée Jalabert di Mende. Le tappe 1a tappa: Saint Marcel d'Ardèche - Beauchastel (65.6 km) 2a tappa: Saint Fortunat - Cruas (54.9 km) 3a tappa: Saint Sauveur de Montagut - Villeneuve de Berg (129.5 km) 4a tappa: Châteauneuf de Gadagne - Mont Serein (116.2 km) 5a tappa: Grandrieu - Mont Lozère (138.3 km) 6a tappa: Savasse - Montboucher (113.7 km) 7a tappa: Chomérac - Privas (90.9 km).

 

 

SANGEMINI MG K VIS

Michele Scartezzini dopo il titolo Europeo nell’Inseguimento a Squadre conquista anche il Campionato Italiano Madison Elite. Una bella performance quella del veronese della Sangemini MG.Kvis Olmo Vega sulla magica pista del Vigorelli di Milano dove, in coppia con Francesco Lamon, sbaraglia il campo negli sprint per l’assegnazione dei punti. Freddi nella condotta di gara, Scartezzini-Lamon hanno respinto tutti gli attacchi degli avversari e chiudono in trionfo la prova davanti a Donegà-Viganò, mentre il bronzo finisce al collo di Attilio Viviani che porta a termine una buona gara insieme al compagno Stefano Moro.

 

 

COPPA BERNOCCHI

Domenica 16 settembre 2018 si disputerà la 100a edizione della Coppa Bernocchi di ciclismo su strada. Una corsa con una storia invidiabile, tra le più antiche nel panorama delle due ruote a pedali. Alla manifestazione sono stati convocati dal Coordinatore Squadre Nazionali Davide Cassani, su indicazione del Commissario Tecnico Marino Amadori per quanto concerne la categoria U23, i sotto elencati atleti: Capecchi Eros Quick Step-Floors Caruso Damiano Bmc Racing Team Fabbro Matteo Team Katusha Alpecin Konychev Alexander Hoppla' Maserati Petroli Firenze Lamon Francesco Fiamme Azzurre/ Colpack Minali Riccardo Astana Pro Team Modolo Sacha Ef Education-Drapac P/B Cannondale La squadra sarà diretta dai Commissari Tecnici Davide Cassani e Marino Amadori che si avvarranno della collaborazione tecnica di Marco Velo.

 

 

 

COPPA DEL MONDO TRIAL

Sono Marco Bonalda (Caravaggio Offroad) e Giulio Porcario (Asd Condor Team) i due azzurri convocati dal Coordinatore Squadre Nazionali Davide Cassani, su indicazione del CT Angelo Rocchetti, in vista della prova di Coppa del Mondo Trial in programma ad Anversa dal 21 al 23 settembre 2018. La squadra, che si ritroverà il 20 settembre ad Azzano San Paolo (BG), sarà diretta dal Commissario Tecnico Rocchetti.