Mer06192019

Aggiornamento:09:52:13

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale, pista e fuoristrada 10 gennaio 2019

News da ciclismo su strada, amatoriale, pista e fuoristrada 10 gennaio 2019

 

 

SERVETTO – PIUMATE – BELTRAMI TSA

Nuovo innesto per la formazione astigiana, che ingaggia dalla S.C. Michela Fanini l’esperta atleta magiara, già vincitrice per due volte del Campionato Nazionale nella prova in linea e per tre volte a cronometro.

Monika Kiraly, nata nel 1983, corre da alcune stagioni in Italia e si è fatta notare nelle principali corse del calendario nazionale ed internazionale: nel 2018 ha terminato al secondo posto entrambe le prove dei Campionati d’Ungheria su strada ed ha ottenuto un 30° posto come migliore piazzamento di tappa al Giro Rosa, nella cronoscalata Lanzada – Diga di Campo Moro, in Valtellina. Ha inoltre partecipato ai Campionati del Mondo su strada a Innsbruck, difendendo i colori della Nazionale magiara.

Atleta brevilinea, è dotata di un notevole spunto in salita, dove spesso si trova a lottare per le migliori posizioni. Le parole di Dario Rossino, Team Manager di Servetto – Piumate – Beltrami TSA: “Monika è una atleta molto esperta e sarà importante il suo contributo alla squadra. Siamo contenti che abbia scelto di correre con noi, e le diamo il nostro benvenuto più caloroso.”

SCHEDA ATLETA:

Nome e cognome: Monika Kiraly
Nazionalità: Ungherese
Nata il: 10 novembre 1983
Proviene da: S.C. Michela Fanini Rox
Ruolo: passista – scalatrice

 

 

 

SANTOS TOUR DOWN UNDER

Bellissima vittoria di Letizia Paternoster nella tappa inaugurale del Santos Tour Under, in Australia. Sul traguardo di Birdwood Letizia, perfettamente lanciata dalle compagne di squadra, regola il gruppo e regala alla Trek-Segafredo il primo successo del team. La giovane ha messo in fila l’australiana Sarah Roy (Mitchelton-Scott) e la cubana Arlenis Sierra (Astana). Ora indossa la maglia di leader.

«Quando sono partita, pensavo di essere più vicina al traguardo, ho creduto di aver sbagliato, invece è andata bene! Questo è davvero un giorno fantastico per me: è solo il mio secondo anno da professionista e iniziare con la nuova squadra vincendo subito è davvero il massimo. Ringrazio Laurete (Hanson) che mi ha pilotato in modo perfetto, ma anche il resto del team».

«Abbiamo pianificato di portare Letizia in volata - ha spiegato la diesse Ina Teutenberg -. Non avevamo il suo pesce pilota Lotta Lepistö, che oggi non stava bene, ma ci siamo riorganizzate e le ragazze hanno fatto un lavoro perfetto portando Letizia a 250 metri. Meglio di così non potevamo cominciare».

1^ TAPPA

1 Letizia Paternoster (Ita) Trek-Segafredo Women 3:10:28
2 Sarah Roy (Aus) Mitchelton-Scott
3 Arlenis Sierra (Cub) Astana Women’s Team
4 Alison Jackson (Can) Team Tibco-Silicon Valley Bank
5 Rachele Barbieri (Ita) BePink
6 Ashleigh Moolman-Pasio (RSA) CCC-Liv
7 Matilda Raynolds (Aus) Specialized Women’s Racing
8 Rebecca Wiasak (Aus) Team UniSA-Australia
9 Naimh Fisher-Black (NZl) Vantage New Zealand National Team
10 Chloe Hosking (Aus) Ale Cipollini

CLASSIFICA GENERALE

1 Letizia Paternoster (Ita) Trek-Segafredo Women 3:10:18
2 Sarah Roy (Aus) Mitchelton-Scott 0:00:02
3 Chloe Hosking (Aus) Ale Cipollini 0:00:05
4 Gracie Elvin (Aus) Mitchelton-Scott
5 Arlenis Sierra (Cub) Astana Women’s Team 0:00:06
6 Alison Jackson (Can) Team Tibco-Silicon Valley Bank 0:00:10
7 Rachele Barbieri (Ita) BePink
8 Ashleigh Moolman-Pasio (RSA) CCC-Liv
9 Matilda Raynolds (Aus) Specialized Women’s Racing
10 Rebecca Wiasak (Aus) Team UniSA-Australia

 

 

SEI GIORNI DI ROTTERDAM

Un finale in crescendo quello di Matteo Donegà e Filippo Ferronato alla Sei Giorni di Rotterdam che si è chiusa ieri sera con la coppia del Cycling Team Friuli che ha conquistato l'ottavo posto nella classifica finale (foto Scaanferla).

Ma i due ragazzi della formazione friulana hanno incantato il pubblico olandese con una straordinaria prestazione che ha permesso loro di dominare la madison conclusiva guadagnando addirittura un giro sull'intero gruppo. Un risultato incoraggiante che fa ben sperare in vista della 6 Giorni di Brema che si aprirà domani sera per concludersi il prossimo 15 gennaio e che vedrà ancora una volta in gara nelle prove della Talent Cup Matteo Donegà e Filippo Ferronato.

"Matteo e Filippo hanno maturato una bellissima esperienza a Rotterdam e ora sono pronti per replicare a Brema. Abbiamo fortemente voluto la loro partecipazione a queste due Sei Giorni per consentire loro di crescere a livello internazionale e, soprattutto, in prospettiva della preparazione della stagione su strada. Il loro impegno su pista di queste settimane, infatti, è finalizzato a permettere ai nostri ragazzi di trovare una ottima condizione sin dai primi appuntamenti su strada del 2019" ha sottolineato il ds Renzo Boscolo.

Entusiasti al termine di una serata esaltante i due portacolori del Cycling Team Friuli: "I primi giorni di gara sono stati i più impegnativi. Una volta entrati nel clima e nel ritmo della competizione ci siamo lasciati andare e siamo riusciti ad ottenere prestazioni e punti preziosi per scalare la classifica. Ieri sera, poi, è stata una emozione unica sentire l'incitamento del pubblico quando siamo riusciti a guadagnare il giro sul gruppo. Chiudiamo all'ottavo posto ma con la consapevolezza di essere cresciuti molto in queste giornate a Rotterdam" ha spiegato Matteo Donegà.

"Ora ci attende la Sei Giorni di Brema: ci arriviamo con una ottima condizione fisica, conoscendo meglio gli avversari che troveremo in pista e con la possibilità di migliorare il risultato di Rotterdam. In Germania dovremo affrontare delle specialità diverse ma questo non sarà un ostacolo, anzi sarà uno stimolo in più per dare il meglio sempre con un occhio di riguardo al debutto su strada" ha concluso Filippo Ferronato.

 

VELO CLUB SOVICO

La nuova stagione del Velo Club Sovico partirà da un luogo mitico, simbolo del ciclismo: il Ghisallo. Sarà, infatti, il Museo del Ciclismo Madonna del Ghisallo (Magreglio) ad ospitare il vernissage del team brianzolo per il 2019.

Sabato 12 gennaio, dalle 17.00, patron Canzi, insieme ai dirigenti, sarà lieto di svelare al pubblico il nome degli atleti che rappresenteranno Velo Club Sovico sui campi di gara durante l’annata sportiva.

 

Oltre alla composizione delle squadre, durante l’evento verrà presentata la nuova maglia, in collaborazione con Velo Plus Cycling Wear, che gli atleti dell’equipe sovicese indosseranno in gara. Naturalmente sabato pomeriggio al Museo del Ghisallo si parlerà anche degli impegni organizzativi del sodalizio e degli obiettivi sportivi di ogni categoria.

 

 

GRANFONDO EDITA PUCINSKAITE

Il 2019 è l’anno della celebrazione del decennale per l’Avis Bike Pistoia, gruppo ciclistico Strada&Mtb che, grazie alla passione e l’altruismo dei propri associati è riuscito a fare in poco tempo tanta strada nel campo della promozione della solidarietà sportiva. Il 23 Giugno, brinderà al decennale anche la riuscitissima creatura della società pistoiese, la Gran Fondo Edita Pucinskaite.

Tante le novità della Gran Fondo, la prima, importantissima, è l’accordo con Rosti. L’Azienda bergamasca produttrice d’abbigliamento per il ciclismo ha sposato il progetto e le idee della Gran Fondo diventando lo Sponsor principale della manifestazione che si è confermata, per il secondo anno di fila, come la manifestazione cicloturistica toscana con il maggior numero di ciclisti al via: “Siamo felici di collaborare con una manifestazione in continua crescita, crediamo e condividiamo la filosofia della solidarietà sportiva che la Gran Fondo porta avanti” è il commento di Giovanni Alborghetti, uno dei proprietari del maglificio sportivo “Made in Italy” apprezzato nel mondo del ciclismo per l’eccellenza tecnica del prodotto e la velocità di consegna.

Valori antichi ma look nuovo e moderno: la 10 GF Edita Pucinskaite - Rosti cambia il proprio logo ufficiale e lancia il nuovo sito web. Alla grafica di un logo “più accattivante” ci ha pensato il designer dell’Avis Bike Massimiliano Ruggeri, mentre il web master Giuseppe Severi ha dato vita alla nuova pagina web, semplice da navigare, ricca di contenuti e soprattutto bilingue: italiano e inglese, visto il sempre più crescente interesse tra i turisti stranieri, appassionati della bici da Strada o Mountain Bike, per prendere parte alla manifestazione.

Su www.gfeditapucinskaite.com si può già iscriversi a prezzo scontato, oltre a trovare alcune delle tante novità che presto verranno svelate ufficialmente.

 

 

 

DP 66 RIGONI ASIAGO SMP

È stata una giornata ricca di insidie quella vissuta quest’oggi all’ippodromo di Capannelle a Roma da tutto il Team DP66 Giant Selle SMP Rigoni di Asiago Paolo Leonardi Nuovi Investimenti. Nonostante tutto, però, i ragazzi diretti da Daniele Pontoni sono riusciti a centrare l’obiettivo del Campionato Italiano di società e hanno conquistato anche il successo finale nel Giro d’Italia Ciclocross nelle categorie juniores maschile e open femminile grazie a Davide Toneatti Sara Casasola.

La trasferta romana si è aperta con le medaglie d’argento di Gaia Santin nella gara riservata alle donne esordienti e di Alice Papo in quella delle donne allieve.

La sfortuna ha visto finire a terra a poche pedalate dal termine Davide Toneatti quando si trovava saldamente in testa alla prova degli juniores; il ragazzo leader della classifica generale è stato così costretto ad accontentarsi della ottava piazza, sopravanzato anche da un ottimo Daniel Cassol che ha chiuso al settimo posto.

Tra le donne juniores è arrivata l’importante affermazione di Asia Zontone mentre nella gara open femminile Sara Casasola ed Elena Leonardi hanno chiuso rispettivamente in quinta e ottava piazza. A completare la giornata, infine, è stato il sesto posto di Matteo Vidoni nella gara maschile riservata agli open.

Soddisfazione ed entusiasmo al termine della prova romana per tutto il clan del neo-presidente Michele Bevilacqua che si è aggiudicato così il primo titolo di Campione Italiano del 2019: “Questa vittoria è il frutto del lavoro di tutta la squadra: gli atleti, lo staff, i partner tecnici e gli sponsor che ci sostengono hanno fatto si che la nostra squadra potesse conquistarsi il titolo di migliore d’Italia. E’ una soddisfazione incredibile, il miglior modo con cui potevamo iniziare il nuovo anno e la mia nuova avventura da presidente. Siamo felici di avercela fatta e di portare in Friuli uno scudetto che ci fa sognare in grande in vista dei Campionati Italiani che si correranno nel prossimo fine settimana all’Idroscalo di Milano” ha spiegato il numero uno del team DP 66.

Sorriso sulle labbra anche per Daniele Pontoni“Oggi non contavano i risultati dei singoli, puntavamo a portare a casa le due maglie rosa e il titolo a squadre e ce l’abbiamo fatta. E’ ovvio che la vittoria di Asia Zontone tra le donne junior ad una settimana dai Campionati Italiani è un segno di grande speranza; dispiace per la caduta che ha rallentato Davide Toneatti ma quello che conta è che non abbia riportato gravi conseguenze in modo da potersi presentare al cento per cento anche a Milano. Ringrazio tutti per aver dato il massimo e voglio dire un grazie speciale a tutto lo staff che non ha mai fatto mancare nulla a questi splendidi ragazzi”.

 

 

 

 

TREMENDA VOGLIA DI MTB

Siglata la collaborazione con il brand Umbrail per la realizzazione della maglia per i Leader! Un prodotto ricercato, dal design raffinato e prodotto con materiali di altissima qualità, dalla giovane azienda bresciana con sede ad Iseo, proprio affacciata alla bella Montisola.

Di certo, il color “vinaccia” delle nuove maglie leader firmate Umbrail, sarà ben visibile e riconoscibile nel gruppo dei bikers che prenderanno parte alle tappe del circuito Tremenda Voglia di MTB; una maglia che nasce con il desiderio di farsi notare, ma nello stesso tempo essere elegante e discreta.

L’iniziativa nasce dalla volontà di Nicola Cannavina, titolare del marchio Umbrail, di avvicinarsi al mondo race attraverso il circuito Tremenda Voglia di MTB, un insieme di gare ben distribuite nel tempo e localizzate in un territorio denso di team amatoriali; l’ideale per farsi conoscere. Forse la “goccia che ha fatto traboccare il vaso” a favore di questa collaborazione è stata la gara di Montisola, location situata proprio di fronte alla cittadina di Iseo, sede di Umbrail abbigliamento.

Il brand di abbigliamento tecnico UMBRAIL nasce dalla profonda passione per il ciclismo di un gruppo di amici; dall’inizio del 2017 hanno iniziato la produzione di abbigliamento e completi da ciclismo con grande attenzione al design ed al benessere in bicicletta. La creazione di ogni collezione si basa sulla convinzione che ciascuna caratteristica di un capo può e deve migliorare le funzioni e le prestazioni sportive, non semplicemente l’estetica. Fondata in Italia, UMBRAIL è cresciuta in poco tempo a livello nazionale grazie al talento creativo e l’esperienza dei membri dello staff.

Anche la maglia di Leader del Tremenda Voglia di MTB è figlia del motto che appare sul loro sito online: “ La tua Passione è la nostra Passione!”. Un capo di altissima qualità, della linea di alta gamma, riservata ai ciclisti più esigenti. Nonostante sia un’azienda giovane, l’esperienza di certo non manca, infatti ormai da anni sono fornitori e sponsor della società Palmer Cycling Team, un forte sodalizio bresciano molto riconoscibile grazie alla particolare maglia a righe bianche rosse, un team certamente in prima linea alle tappe del circuito.

L’intera collezione di Umbrail si distingue grazie ad un mood molto elegante, funzionale e sobrio; uno stile decisamente riconoscibile anche nella maglia proposta per il circuito Tremenda Voglia di MTB. Un semplice tinta unita, color “vinaccia”, assolutamente di tendenza, con dei quadrati tono su tono ed il logo del circuito che spicca senza essere troppo invadente. Sui fianchi e sulla schiena il pay off del circuito “all you can ride” che ben sintetizza il concetto di questo poliedrico insieme di gare XC.

Le iscrizioni sono già aperte e sul sito ufficiale è possibile trovare tutte le informazioni relative alle quote (molto vantaggiose) ed alla modalità di iscrizione, questo il link al sito www.tremendavogliadimtb.it

 

 

 

ANDRONI SIDERMEC (VUELTA TACHIRA)

Parte, come abitudine ormai, dal Venezuela la stagione dell’Androni Giocattoli Sidermec. I campioni d’Italia debutteranno alla Vuelta al Tachira (America Tour, Uci 2.2), la corsa sudamericana che si concluderà il 18 gennaio.

Otto le tappe in programma per quella conosciuta come la “Vuelta grande de America”, giunta alla 54ª edizione, che scatterà con la Bramon-Rubio di 126 chilometri e si concluderà a San Cristobal. Poco più di 1100 i chilometri totali.

L’Androni Giocattoli Sidermec sarà l’unica squadra italiana presente. Sotto la direzione del team manager Gianni Savio, come sempre preso d’assalto dai cronisti al suo arrivo nel paese sudamericano, e del direttore sportivo Giampaolo Cheula i campioni d’Italia saranno al via con Marco Benfatto, i neoprofessionisti Leonardo Fedrigo e Mattia Viel, il costaricense Kevin Rivera e i colombiani, al debutto con il team, Daniel Munoz e Miguel Florez. Una squadra equamente divisa tra uomini veloci e corridori da montagna.

L’anno passato l’Androni Giocattoli Sidermec vinse quattro tappe al Tachira, una proprio con Rivera. La corsa quest’anno proporrà tre frazioni adatte ai velocisti, mentre saranno le salite a decidere la classifica. In questo senso le frazioni più attese sono la quinta, col traguardo posto a La Grita, e la settima al Cerro el Cristo. Non si farà, invece, la cronometro inizialmente prevista per il penultimo giorno.

La Vuelta al Tachira storicamente dice bene alle formazioni di Gianni Savio, capaci di imporsi nella generale in ben cinque edizioni e nel corso delle stagioni in tantissime frazioni parziali.

Parallelamente al debutto di domani, va ricordato che l’altra parte della squadra è tornata in questi giorni ad allenarsi al caldo della Spagna, prima degli altri impegni in corsa di gennaio.

 

 

 

TEAM BIKE RACE MOUNTAIN CIVITAVECCHIA

Il Team Bike Race Mountain Civitavecchia ha chiuso domenica il Giro d’Italia Ciclocross, uno dei principali appuntamenti della stagione invernale. La formazione di Civitavecchia si è schierata al gran completo nell’impianto dell’Ippodromo delle Capannelle, sia con i bambini che con gli adulti, e tutti sono riusciti a dare il massimo delle proprie possibilità. Il team Bike Race Mountain Civitavecchia porta a casa, alla fine del GIC, un ottimo nono posto assoluto nella classifica per società, chiudendo così nella top 10 insieme alle più importanti formazioni italiane di ciclocross. La squadra arancio-fluo può esultare per il grande secondo posto in classifica generale di Aurora Pallagrosi nella categoria delle ragazze Esordienti. L’ottimo piazzamento è arrivato al termine di una stagione che ha visto questa ragazza sempre tra le principali protagoniste, proprio come è avvenuto anche domenica, quando ha chiuso la propria gara al terzo posto. Nella medesima categoria ha ottenuto un risultato davvero molto buono anche Sara Tarallo, che per la prima volta nella propria carriera ha gareggiato tra le Esordienti. Nella classifica delle ragazze di primo anno ha ottenuto anche lei un bellissimo terzo posto.

Molto bene anche Daniele Peschi, che può esultare portando a casa la maglia rosa nella categoria degli ID-2. Anche per lui, la stagione invernale di ciclocross ha portato a delle belle esperienze e delle grandi soddisfazioni. Ottiene il podio Francesco Massai nei G6, insieme alla top-5 di Mattia Deciano, quinto al traguardo, mentre Manuel Rescia è 12/o assoluto negli Esordienti e 10/o nella classifica dei secondo anno. Prova incoraggiante anche per Giordano Gigli, 17/o alla sua prima gara tra gli Esordienti di primo anno. In quest’ultima categoria, Diego Zevola e Daniele Mazzei ottengono un 30/o e un 31/o posto. Tra gli Allievi, Edoardo Di Luigi è 14/o. Il Team Bike Race Mountain Civitavecchia ha preso parte, con i propri bambini, anche alla gara promozionale per bambini che si è svolta sul circuito short track a loro riservato. Esordio assoluto in una gara di ciclismo per Aurora Borgna, che ottiene un primo posto tra i PG, così come Edoardo Perrone, che conquista un bel secondo posto in questa categoria. Alessandro Tramontini, anch’egli all’esordio assoluto in una gara, vince tra i G1, mentre le altre due vittorie per la squadra di Civitavecchia arrivano grazie ad Andrea Tarallo e a Sara Di Meo, entrambi primi tra i G5, e a Chiara Massai, prima tra i G2. Gli altri piazzamenti: Niccolò Persone terzo tra i G2, Matteo Gigli quinto nei G3, Lorenzo Braconi quarto tra i G5. Per ciò che riguarda i Master, ottengono la top 10 Vladimiro Tarallo, 7/o negli M3, e Tiziano Santini, 7/o negli M7. Questi gli altri risultati: Luigi Quintiero 11/o Elmt, Alessandro Massai 12/o M3, Marco Deciano 11/o M5, Gianluca Belli 19/o M4.

Il Team Bike Race Mountain Civitavecchia correrà sabato e domenica a Milano, al campionato italiano che si svolgerà all’Idroscalo. Sarà una prova molto importante, alla quale la squadra arriva agguerrita dopo il secondo posto ottenuto lo scorso anno da Aurora Pallagrosi e dopo le belle prestazioni fornite quest’anno sia da lei che da Sara Tarallo. Tutti i ragazzi e le ragazze avranno l’opportunità di svolgere, al di là del risultato, una grande e importante esperienza di crescita.