Mer07172019

Aggiornamento:10:41:43

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale e fuoristrada 5 giugno 2019

News da ciclismo su strada, amatoriale e fuoristrada 5 giugno 2019

 

 

TROFEO CITTA' DI SAN GIOVANNI VALDARNO

Sono stati 156 i dilettanti élite e under 23, che hanno preso parte alla terza edizione del Trofeo Città di San Giovanni Valdarno. Un bel successo per la manifestazione organizzata dalla Fracor International e dal Comitato Valdarnese, ed un bel vincitore, Leonardo Marchiori, velocista di fama e ruota veloce della Zalf Euromobil Désirèe Fior. Un successo importante per il giovane atleta veneto e posti d’onore per altri due ottimi sprinter, Fiorelli e Pesci. Fiorelli portacolori della Gragnano Sporting Club Natali Caselli, reduce dal vittorioso Giro dell’Albania e da un’ottima prova anche domenica scorsa nel Trofeo Matteotti a Marcialla, ha confermato di attraversare uno splendido periodo di forma. Solo un Marchiori così poteva avere ragione del corridore guidato da Marcello Massini e Dal Canto nella formazione lucchese del presidente Carlo Palandri. Bella prova e ottimo terzo posto per l’aretino Pesci, altro velocista di ottimo spessore. Quanto a Marchiori il successo grazie anche al lavoro dei compagni di squadra (Ferri e Landi si sono classificati nella Top Ten) in una gara veloce nonostante il primo vero caldo della stagione. Come sempre il Trofeo Città di San Giovanni Valdarno ha proposto vari episodi con tentativi di fuga sul percorso che interessava anche le collina attorni alla cittadina valdarnese e repliche puntuali degli inseguitori, poi nel finale il solito lavoro da parte delle squadre per mantenere compatto il gruppo a beneficio dei rispettivi velocisti. E nel centro di San Giovanni Valdarno con arrivo di fronte al Comune, Marchiori, oltre a uno spunto proverbiale ha saputo scegliere il tempo giusto, ha dimostrato coraggio, grinta e abilità anche perché non è stato facile avere ragione degli antagonisti al termine di uno sprint serrato. La direzione di corsa affidata all’umbro Enzo Amantini (nei prossimi giorni sarà impegnato a fondo con il campionato italiano juniores a Città di Castello) e Fabrizio Carnasciali.

ORDINE DI ARRIVO: 1. Leonardo Marchiori (Zalf Euromobil Désirée Fior) Km 154,6, in 3h46’16”, media 40,996; 2. Filippo Fiorelli (Gragnano Sporting Club); 3. Manuel Psci (Team Malmantile La Seggiola); 4. Francesco Di Felice (General Store Essegibi); 5. Gregorio Ferri (Zalf Euromobil Desirèe Fior); 6. Yuri Colonna (Casillo Maserati); 7. Marco Landi (Zalf Désirèe Fior); 8. Filippo Magli (Mastromarco Sensi Nibali); 9. Alessandro Iacchi (Team Franco Ballerini Albion); 10. Michele Corradini (Team Fortebraccio).

 

 

CAMPIONATI VENETI A CRONOMETRO

Tommaso Campesan (Work Service Videa Fausto Coppi Gazzera), tra gli Under 23; Camilla Alessio (Ciclismo Insieme), tra le Juniores; Elena Contarin (Giorgione) ed Andrea Violato (Monselice), tra gli Allievi sono i nuovi campioni veneti della cronometro individuale. Si sono imposti sabato 1 giugno a Portogruaro in occasione dell'importante appuntamento contro il tempo messo a punto dal Gruppo Sportivo Cintellese presieduto da Tanja Carolo e diretto dall'ex professionista Gialuca Geremia. A seguire la competizione, preparata su un circuito spettacolare disegnato da Lorenzo De Luca nel Polo Industriale Est Gate Park, il presidente della Federciclismo del Veneto, Igino Michieletto e il coordinatore della Commissione Tecnica del Veneto, Mario Penariol che hanno premiato i protagonisti. Nella gara più attesa della giornata, quella riservata agli Under, si sono messi in bella mostra i ciclisti della Work Service Videa Fausto Coppi Gazzera che grazie a 21enne vicentino Tommaso Campesan hanno conquistato il titolo veneto ed hanno centrato anche l'argento con Riccardo Lucca. Alla corsa hanno partecipato, ma fuori concorso, gli atleti delle categorie Elite Femminili ed gli Esordienti, femminili e maschili (promozionale). Ad affermarsi nella categoria superiore è stata la lombarda Alice Gasparini (Eurotarget); mentre tra i più giovani lo sono stati il trentino Thomas Capra (Vc Borgo) e la toscana Beatrice Bertolini (Victory). Il primo successo stagionale per la Work Service è arrivato a suggellare una settimana di grandi novità e giusto in tempo per dare la scossa ai ragazzi diretti dal ds Ilario Contessa prima del via del Giro Under. Campesan ha percorso i 16,5 km in 24'24"47 alla media di 46,71 precedendo di 4" il compagno di squadra Riccardo Lucca, l'alfiere della Riviera del Brenta, Alberto Leoni (Northwave) e gli altri portacolori della Coppi, Piero Dissegna e Simone Lucca. Francesco Coppola UNDER 23: 1. Tommaso Campesan (Work Service Videa Fausto Coppi Gazzera) in 24'24"247; 2. Riccardo Lucca (id) in 24'28"153; 3. Alberto Leoni (Northwave Cofiloc) in 24'38"030; 4. Piero Dissegna (Work Service Videa Fausto Coppi Gazzera) in 24'46"779; 5. Simone Lucca (id) in 25'26"410. DONNE JUNIOR: 1. Matilde Vitillo (Racconigi Cycling Team) in 15'07"047; 2. Camilla Alessio (Ciclismo Insieme) in 15'08"953; 3. Eleonora Gasparrini (V02 Team Pink) in 15'09"271; 4. Giulia Affaticati (id) in 15'19"035; 5. Greta Tebaldi (Eurotarget Bianchi) in 15'23"386. ALLIEVE: 1. Francesca Barale (Pedale Ossolano) in 8'57"800; 2. Carlotta Cipressi (Re Artù - General System) in 8'12"168; 3. Elena Contarin (Giorgione) in 9'31"311; 4. Federica Savio (id) in 9'38"046; 5. Sofia Nicolini (Pedale Ossolano) in 9'39"220. ALLIEVI: 1. Andrea Violato (Monselice) in 8'11"849; 2. Stefano Cavalli (Vc Bassano 1892) in 8'13"160; 3. Alberto Bruttomesso (Vc Schio) in 8'16"811; 4. Samuele Bonetto (La Termopiave Valcar) in 8'26"561; 5. Leonardo Vardanega (id) in 8'33"565. DONNE ELITE (FUORI CONCORSO): 1. Alice Gasparini (Eurotarget Bianchi) in 17'10"091; 2. Giorgia Bariani (Alè Cipollini) in 17'27"621; 3. Beatrice Rossato (Eurotarget Bianchi) in 17'30"611; 4. Debora Silvestri (id) in 17'46"910; 5. Martina Fidanza (id) in 18'06"207. ESORDIENTI (FUORI CONCORSO): 1. Thomas Capra (Veloce Club Borgo) in 4'36"188; 2. Renato Favero (Vc Bassano 1892) in 4'36"651; 3. Leonardo Lunardon (Velo Junior Nove) in 4'40"779; 4. Luca Graziotto (Mosole) in 4'53"607; 5. Thomas Gamba (Ciclistica Trevigliese) in 4'54"011. FEMMINILE (FUORI CONCORSO): 1. Beatrice Bertolin (Victory Team) in 5'04"398; 2. Valentina Zanzi (Re Artù General Sistem) in 5'05"936; 3. Greta Cettolin (Young Team Arcade) in 5'14"941; 4. Chiara Marcon (id) in 5'10"163; 5. Alessia Favaretti (Conscio Pedale del Siile) in 5'27"367.

 

 

CIRCUITO ITALIANO BMX

Due splendide giornate di sole estivo hanno accolto i rider giunti da tutta Italia al BMX STADIUM di Olgiate Comasco, per la disputa delle tappe 7 e 8 del Circuito italiano BMX 2019: oltre 260 agonisti, accompagnati da una trentina di apripista, si sono dati battaglia sul rinnovato tracciato comasco, recentemente dotato di un nuovissimo cancello elettrico Prostart e con una prima linea modificata per gestire le aumentate velocità, conseguenti all'innalzamento della partenza dai precedenti 2,20 m agli attuali 3,40 m. Al termine della prima giornata, spettacolari le finali di tutte le categorie agonistiche: -Elite: Martti SCIORTINO (Besnate) s'impone su Nicolo' BONINI dando prova di uno straordinario stato di forma; -Junior: Mattia GIRLANDA -Allievi -Esordienti -Master 17+ Con il Cruiser, Francesco DERME (Panther Boys) precede il compagno di team Jacopo MENIN e Marco GAULE (Ciclomania). Come di consueto, avvincenti e combattute anche le finali delle categorie Giovanissimi: -G2: Tommaso BRAVI (Garlate), precede Liam TOMIZIOLI (Libertas lupatotina) e Lorenzo Mucelli (Olgiatese); -G3: Matteo MARIANI -G4: Marco DEL TONGO -G5: Andrea CAVALLIN -G6: Federico PASA Per quanto riguarda la classifica a squadre, nella 7° tappa Ciclomania racing sopravanza di soli 2 punti la BMX ciclistica olgiatese; al terzo posto, Libertas lupatotina. Le gare della domenica si svolgono altrettanto serrate ed avvincenti, con risultati che spesso confermano quelli del giorno precedente: -Elite: Martti SCIORTINO (Besnate) domina nuovamente la finale nella categoria regina, precedendo Michele TOMIZIOLI Nicolo' BONINI; -Junior: Tommaso GASPAROLI -Allievi -Esordienti -Master 17+ Con il Cruiser, è ancora vincitore Francesco DERME (Panther Boys) davanti nuovamente al compagno di team Jacopo MENIN; terzo Giorgio CORDELLA (Vigevano). Nelle categorie Giovanissimi: -G2: Tommaso BRAVI (Garlate), vince ancora su Liam TOMIZIOLI (Libertas lupatotina); terzo risulta Edoardo Disarò (Panther Boys); -G3: Matteo MARIANI -G4: Davide CATTANEO -G5: Filippo CUSUMANO -G6: podio del sabato confermato, con Federico PASA Nella classifica a squadre della tappa 8 di Circuito, Ciclomania racing risulta ancora vincitrice davanti alla BMX ciclistica olgiatese e al Team BMX Garlate. Al termine della due giorni olgiatese, le maglie di leader di classifica di Circuito vengono indossate da Tommaso BRAVI (G2, Garlate), Matteo MARIANI (G3/G4, Maikun), Jacopo MENIN (Cruiser, Panther Boys), Federico PASA (G5/G6, Maikun), Alessia MARANO (Donne Esordienti, 48ERRE), Tommaso CARRARO (Esordienti, Olgiatese), Francesca GAMBONI (Donne Allieve, Just BMX), Marco RADAELLI (Allievi, Garlate), Alessio BUDELLI (Master 17+, Maikun), Tommaso GASPAROLI (Junior, Maikun), Nicolò BONINI (Élite, Ciclomania). Degna di nota, infine, l'organizzazione curata nei dettagli dallo staff della BMX ciclistica olgiatese, per la gestione della competizione come per l'ospitalità.

 

TEAM LVF

Il Team LVF annuncia altri tre colpi di mercato che vanno già a delineare quella che sarà la squadra Juniores per la prossima stagione 2020. Dopo Minoia, Vanni e Colosio dal Velo Club Sarnico, altri tre giovani, attualmente impegnati nella categoria Allievi, faranno il loro esordio il prossimo anno nella nuova categoria Juniores con la maglia della formazione bergamasca presieduta da Patrizio Lussana. Si tratta di Nicolas Borsarini e Alex Bono, entrambi bresciani tesserati per la Progetto Ciclismo – Rodengo Saiano, e di Federicoluigi Rustioni del Pedale Pavese. Alex Bono si è già messo in evidenza quest’anno con una bella vittoria ottenuta il 7 aprile a Lodetto di Rovato e una serie di altri piazzamenti. Nicolas Borsarini non ha ancora vinto quest’anno, ma è costantemente nelle prime posizioni degli ordini d’arrivo. Conta al suo attivo due secondi posti, a Montanasco e Montichiari, due terzi posti e un quarto posto, oltre ad altri piazzamenti. Federicoluigi Rustioni ha vinto in questo primo scorcio di 2019 una gara a Venasca, in provincia di Cuneo, si è classificato secondo sempre in Piemonte a Santo Stefano Belbo e terzo domenica scorsa nella Novara-Orta. Tre ragazzi di grande qualità che andranno a perfezionare la loro crescita umana e sportiva al Team LVF che vuole confermarsi, anche grazie al loro contributo, squadra di vertice del movimento ciclistico nazionale nella categoria Juniores.

 

VIRIS VIGEVANO

Week end tutto lombardo per Viris Vigevano di Leonardo Pirro. La squadra Pavese, reduce dal quinto posto di Daniele Cazzola e dal sesto di Alessio Brugna a Fiorano Modenese, prepara l'assalto all'87sima Medaglia d'Oro città di Monza (sabato) e al Trofeo Stefano Fumagalli di Gessate in programma, domenica 9 giugno. Due gare adatte ai velocisti e quindi agli uomini diretti da Simone Bertoletti che può disporre di molte carte vincenti per entrambi i traguardi. Per la prova che si svolgerà interamente sulla pista dell'Autodromo di Monza, correranno Brugna, Cazzola, Giovine, Cristofaletti, Masotto, Moro, Mantovani, Bartolozzi e Belleri. Gli stessi uomini saranno schierati anche alla partenza di Gessate, però con l'aggiunta dei giovani Martini e Carpene.

 

 

ASD SCATENATI

La Val di Fiemme è la valle dell’Armonia. Per essere protagonista lungi i suoi verdi pendii devi cercare l’armonia tra la pedalata e il silenzio della montagna che ti circonda. La Val di Fiemme è la valle del Bosco che suona. Le colonne portanti di questo tempio della musica a cielo aperto sono gli abeti rossi, apprezzati, da Stradivari e da altri grandi maestri liutai come i Guarnieri e gli Amati. Questo bosco, ogni estate, accoglie un rito musicale, unico al mondo, ideato da Claudio Delvai. Qui, musicisti di fama internazionale, che partecipano al festival di musica in quota “I Suoni delle Dolomiti”, sono chiamati a scegliere un abete. È il dono della Val di Fiemme a chi diffonde nel mondo melodie sublimi, con strumenti che potrebbero essere nati proprio nelle sue foreste, così accoglienti e ben tenute grazie alla gestione della millenaria Magnifica Comunità di Fiemme. Una melodia sublime che ha scandito il ritmo di gara di Michela Bergozza che è rimasta con le protagoniste assolute delle due prove, Leonardi e Ciuffini, fino alla prima salita, quella del Passo Costalunga, per poi continuare con il proprio ritmo e dopo la deviazione dei due percorsi conquistare il secondo posto. La lunga ascesa al Passo San Pellegrino si fà sentire nelle gambe della Bergozza che sostenuta e consigliata da Stefano Laghi riesce a mantenere il secondo posto. Lungo l’ultima salita, il Passo Valles, che più immediate inseguitrici riescono a ridurre il ritardo, ma è in discesa che Michela Bergozza, abile a condurre la bicicletta in discesa, riesce a mettere al sicuro il secondo posto. “Una prima parte di stagione brillante per Michela Bergozza che ha conquistato quattro vittorie assolute e tre secondi posti – evidenzia Stefano Laghi presidente della Scatenati – devo essere sincero siamo andati oltre le più rosee previsioni. Per Michela è il primo anno di militanza nella nostra squadra e pur avendo notato il suo valore non avrei mai pensato di conquistare tali risultati. Quando la sfortuna non ha penalizzato la sua condotta di gara, Michela è sempre riuscita a salire sul podio”. – Domenica si svolge la Granfondo del Capitano, un evento per voi speciale. “Esatto, alla Granfondo del Capitano parteciperemo in quaranta. È l’evento che si svolge nel nostro territorio, sostenuto anche dal nostro sponsor Punto Box di Claudio Vestrucci, inoltre siamo legati da una sincera amicizia a Massimo Bardi e i ragazzi che danno vita all’evento. Obiettivo? Vincere, anche se non sarà facile visto il numero e la qualità dei partecipanti”.