Lun10142019

Aggiornamento:06:16:38

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale e fuoristrada 30 luglio 2019

News da ciclismo su strada, amatoriale e fuoristrada 30 luglio 2019

 

 

GRANFONDO EST! EST!! EST!!! MONTEFIASCONE

Tempo da lupi come in gran parte del Nord e Centro Italia per la 15esima edizione della Granfondo dell’Est! Est!! Est!!! disputata a Montefiascone (VT) e valida per due importanti challenge interregionali, il circuito Maremma Tosco Laziale e il Centro Sud Italia/Sentieri del Sole e dei Sapori. Nelle ore antecedenti la gara gli organizzatori sono stati costantemente in controllo delle condizioni meteo, ma anche nella giornata di vigilia avevano garantito la disputa della manifestazione ed essa alla fine è andata in porto, pur in condizioni estreme che d’altronde fanno parte dell’essenza stessa della mountain bike, ma sempre nel massimo rispetto della sicurezza generale.

La gara, sul nuovo percorso di 45 km per un dislivello di 1.200 metri, è stata appassionante, disputata sotto un autentico diluvio che ha esaltato le doti di Roberto Crisi, il campione umbro della Custom4 RDR Factory che ha trovato un degno avversario in Giovanni Gatti (Team Castello Bike). Il tempo finale di Crisi, 2h24’55” dice molto della difficoltà del tracciato diventato in alcuni tratti un vero acquitrino. Gatti ha concluso a 42”, molto più lontano il terzo classificato, Alessandro Peruzzi (Team Revolution Bike) giunto a 5’57” provando del podio Samuele Giuseri (Team Castello Bike), vincitore una settimana prima della Lepini Bike Race e giunto a 6’35”. In campo femminile nettissima vittoria della grossetana Oriana Goretti (Mobility Bike Motion) che in 3h34’11” ha prevalso per 6’24” su Claudia Cantoni (Gc Canino) e per 18’37” su Sabrina Vittorini (Cycling Promotion). I concorrenti giunti al traguardo sono stati 222, considerando anche le categorie giovanili e con una giornata così difficile è un grande risultato a cui si aggiunge il fatto che non si è registrato neanche un infortunio. L’organizzazione aveva comunque messo a disposizione un imponente servizio sanitario con ben 5 ambulanze messe a disposizione dalle associazioni Misericordia di Viterbo, Bolsena e Marta e dalla Solidarietà Falisca di Montefiascone, coordinate dai medici Carlo Pieretti, Renzo Ubaldi e Claudio Cima. I volontari sul percorso sono stati oltre un centinaio, ma importante è stato il contributo delle Guarde Ecozoofile di Marta, di Polizia Municipale, Carabinieri, Protezione Civile, Aido, Avis, Associazione Saltapicchi con le proprie jeep e la Tasselli Lacustri che con le moto fuoristrada ha visionato più volte il percorso anche durante la gara. Da non dimenticare la presenza del Sindaco di Montefiascone Massimo Paolini, che ha salutato i corridori alla partenza e dell’Assessore allo Sport Paolo Maggi che ha effettuato le premiazioni. L’appuntamento è già fissato per il 2020, sperando naturalmente in condizioni climatiche migliori.

 

 

GRANFONDO DI CASTEGGIO

A due mesi dalla Granfondo di Casteggio, il Comitato organizzatore guidato da Vittorio Ferrante ha definito il pacco gara con il quale saranno omaggiati tutti i partecipanti alla manifestazione di domenica 22 settembreCasteggio.

Questo conterrà una polpaccera compressiva targata Agressiveuna confezione con cinque creme della Pilogenprodotti benessere della Phyto Garda e poi spray della WD-40, integratori e lucine di sicurezza.

Si ricorda che la manifestazione offrirà due percorsi, uno di 136 chilometri e un altro di 87 chilometri. Iscrizioni a 40 euro sino al 19 settembre e infine di 45 euro in loco il 21 e il 22 settembre.

La granfondo fa parte del Trofeo santangiolino che premia le squadre con il maggior numero di iscritti sommati sulle tre manifestazioni santangioline e sulla Granfondo Milano, organizzata da Dueruote (clicca qui).

Tutti i dettagli sono disponibili sul sito ufficiale.

 

 

 

AROMITALIA VAIANO

Un’altra grande prestazione di squadra del team Aromitalia - Basso Bikes - Vaiano al Campionato Italiano Elite andato in scena sulle strade abruzzesi tra le cittadine di Notaresco e di Castelnuovo V.no, in provincia di Teramo. Nell’azione che ha caratterizzato la competizione tricolore, corsa sulla distanza di 140,2 chilometri, era presente anche la trentina di Ville d’Anaunia Letizia Borghesi, ben diretta in ammiraglia dal tecnico Matteo Ferrari. La vincitrice della quarta frazione del “Giro Rosa Iccrea U.C.I. Women’s World Tour” è stata lesta ad inserirsi nel drappello di sette fuggitive evase dal gruppo poco prima di metà corsa. La bella azione dell’atleta di patron Stefano Giugni, ben protetta dalle compagne di squadra Sofia Beggin, Carmela Cipriani, Giulia Marchesini, Emilia Matteoli e Gemma Sernissi, è stata annullata dal gruppo a poco più di 10 chilometri dalla conclusione, dopo aver guadagnato un vantaggio massimo di 4’30’’ sul gruppo.

Al termine dell’ultimo G.P.M. di giornata, posto a 3500 metri dalla conclusione, si sono ritrovate al comando una quindicina di atlete, tra cui la toscana dell’Aromitalia - Basso Bikes - Vaiano Michela Balducci, già a ridosso della ‘top five’ alla “Gent-Wevelgem  U.C.I. Women’s World Tour”. Nell’incertissima volata finale la forte sprinter della formazione pratese ha colto un settimo posto, sfiorando il podio.

“Le ragazze hanno disputato una gara tatticamente perfetta - ha sottolineato Stefano Giugni al termine della competizione - siamo stati protagonisti dal primo all’ultimo chilometro, lottando ad armi pari con alcune tra le più forti atlete del panorama ciclistico internazionale, appartenenti a formazioni numericamente superiori alla nostra. Dopo la vittoria al ‘Giro Rosa Iccrea’ abbiamo dimostrato ancora una volta che correndo con la stessa coesione e determinazione possiamo toglierci delle grandi soddisfazioni.”

ORDINE D’ARRIVO “CAMPIONATO ITALIANO ELITE” A CASTELNUOVO V.NO (TE):

1) Bastianelli Marta (GS Fiamme Azzurre) Km 140,2 in 3h44’20’’ alla media di 37,498 Km/h

2) Balsamo Elisa (GS Fiamme Oro)

3) Sanguineti Ilaria (Valcar - Cylance Cycling)

4) Cavalli Marta (GS Fiamme Oro)

5) Fidanza Arianna (Eurotarget - Bianchi - Vittoria)

6) Paladin Soraya (Alè – Cipollini)

7) Balducci Michela (Aromitalia - Basso Bikes - Vaiano)

8) Magnaldi Erica (WNT - Rotor Pro Cycling Team)

9) Bertizzolo Sofia (GS Fiamme Oro)

10) Franchi Elena (Eurotarget - Bianchi - Vittoria)

 

DELIO GALLINA - GIRO DI SERBIA

Parte in quarta la Delio Gallina Colosio Eurofeed al Giro di Serbia e subito sfiora il successo con Gino Matteo Pegoraro. Il giovane vicentino (20 anni domani, ndr) chiude infatti al secondo posto la prima tappa di Istočno Sarajevo dove si è imposto un altro italiano, Enrico Salvador. Quinta posizione per Stefano Gandin. Proprio in virtù dell'ottimo risultato Pegoraro ha indossato la maglia bianca di miglior giovane. Programma Tour de Serbia 30/7 Stage 1 - Istočno Sarajevo-Istočno Sarajevo (84k) 31/7 Stage 2 - Jahorina- Priboj (141.3k) 1/8 Stage 3a - Zlatibor-Zlatibor (63k) 1/8 Stage 3b - Mionica-Mionica (96k) 2/8 Stage 4 - Mionica-Požarevac (155.5k).

 

 

 

TEAM FRANCO BALLERINI

Il Gp Città di Vinci conferma i progressi del team Franco Ballerini - Albion che sale sul podio con Veljko Stojnic, autore di una grandissima prova sulle strade di una delle prove più sentite nel territorio toscano.
Il corridore serbo è stato in fuga praticamente da inizio corsa, membro di un gruppetto di corridori avvantaggiatisi fin dal secondo giro e poi selezionatisi ulteriormente al terzo giro con la nostra squadra rappresentata oltre che da Stojnic anche da Mattia Bevilacqua.
Col passare dei giri la forbice di vantaggio sugli inseguitori si allargava toccando anche i 2', un ritmo fin troppo forsennato per Bevilacqua, che perdeva contatto dalla testa della corsa dove rimanevano a tre giri dal termine solo Stojnic, Nesi e Rigatti.
Erano loro tre a giocarsi la corsa, nonostante la rimonta nel finale di Magli e Baldaccini, con Stojnic che ha provato ad evitare la volata chiudendo infine al 3° posto mentre la corsa se l'aggiudicava Rigatti.
Nel gruppetto inseguitore Di Felice anticipava un bravissimo Manuel Allori, sempre attento durante tutte le fasi della corsa e 7° a completare una bella giornata per il team Franco Ballerini - Albion
"E' il mio primo podio in Italia in una corsa in linea, sono soddisfatto del risultato al termine di una giornata passata sempre all'attacco. Ho avuto buone sensazioni e spero che questo risultato sia un punto di partenza" ha dichiarato Stojnic dopo aver tagliato il traguardo

 

 

TEAM CMC SUPERENDURO

Il Team CMC è stato protagonista anche nell'ultimo round della stagione Superenduro, il massimo challenge a livello nazionale della specialità enduro mtb.
Nella gara andata in scena all'Abetone, in Toscana, Erwin Ronzon ha ottenuto il terzo posto alle spalle dei forti Gambirasio e Francardo. Cinque i rider nella Top5 per il Team CMC: 8° Mirco Vendemmia, 9° Davide Dal Pian (quest’anno già vincitore del titolo triveneto), 12° Roberto Paludetto e 15° Matteo Saccon.

La classifica generale finale del Superenduro ha visto trionfare Marcello Pesenti (punti 1460) su Nicola Casadei (1320), l’ex vincitore 2018 in maglia Team CMC, e terzo Erwin Ronzon (1040). Stagione Superenduro in crescita per il rider bellunese di Mel: 4° a Punta Ala, 6° a Lerici e 3° qui nella finale dell'Abetone. Nella Top10 della generale troviamo anche Vendemmia 6° e Dal Pian 10° per un buon risultato complessivo di squadra.

“Sono molto contento, è il primo podio assoluto per me nel Superenduro. La corsa dell’Abetone è stata caratterizzata dalla pioggia ma anche questa volta sul bagnato mi sono trovato bene a guidare la bici. Sto vivendo un stagione in crescita gara dopo gara. Ora guardo con fiducia e determinazione ai prossimi obiettivi, la gara tricolore di La Thuile e poi le ultime gare del mondiale Enduro World Series”dice Erwin Ronzon classe 1997 di Mel (BL).

In campo femminile per il Team CMC brava Olesia Ronzon, sorella di Erwin, che 4a nel round di Lerici e 4a anche qui all'Abetone ha chiuso 4a nella generale finale del challenge Superenduro 2019 dimostrando regolarità e buone doti tecniche. Olesia che quest’anno si è già laureata campionessa triveneta della specialità. 

“Come team siamo soddisfatti, ci siamo confermati sul podio finale del Superenduro e soprattutto competitivi a livello nazionale e internazionale. Dopo la vittoria del 2018 con Casadei non era facile ma Ronzon ci ha portati di nuovo sul podio con un buon 3° posto. E’ un risultato importante per lui ma anche per tutta la squadra. Ci tengo a valorizzare gli ottimi piazzamenti e l’impegno costante di tutti i nostri rider, sia in campo maschile che femminile” sottolinea il team manager Davide Geronazzo

Prossimo appuntamento per i rider del Team CMC i Campionati Tricolori della specialità enduro mtb in programma a La Thuile il 4 agosto

Full results:
http://www.superenduromtb.com/classifiche-di-tappa-2019/

 

 

 

TRIAL YOUTH WORLD GAMES

Il Coordinatore delle Squadre Nazionali Davide Cassani, su indicazione del Commissario Tecnico Angelo Rocchetti, ha convocato per i Trials World Youth Games in programma dal 9 all'11 agosto a Wadowice, in Polonia, i seguenti atleti:

Bursi Cristian M.C. Lazzate Asd Sez.Biketrial

Crescenzi Diego Acido Lattico Mtb Passo Corese Asd

Sangiovanni Marco Caravaggio Offroad

Titli Francesco Asd Condor Team

La squadra sarà diretta dal CT Angelo Rocchetti