Dom04052020

Aggiornamento:12:56:12

Back Archivio Pista Emergenza Coronavirus: aggiornamenti attività squadre e rinvii gare 25 marzo 2020

Emergenza Coronavirus: aggiornamenti attività squadre e rinvii gare 25 marzo 2020

 

 

MEMORIAL VINCENZO MANTOVANI

Dopo il Gran Premio Fiera della Possenta di Ceresara, anche il trentunesimo Memorial intitolato a Vincenzo Mantovani subisce un nuovo stop. All’interno dell’Unione Ciclistica Ceresarese, a fronte del persistere dell’emergenza sanitaria internazionale, si stanno studiando soluzioni per riproporre la corsa intitolata all’ex professionista olimpionico mantovano, collocata in origine alla vigilia di Pasqua, sabato 11 aprile. I vertici del sodalizio virgiliano, guidati da Simone Pezzini, verificata l’assenza dei presupposti per il regolare svolgimento, hanno inoltrato richiesta al comitato regionale lombardo della Federciclismo per la collocazione in una nuova data.

 

 

CA'NEVA TROPHY MTB

Il Ca'Neva Trophy edizione 2020 è annullato. L'evento internazionale organizzato da La Roccia Team, storico sodalizio pordenonese della mountain bike, era in programma per il 25 aprile. «In quella data la manifestazione non si potrà svolgere, stante la sospensione di tutta l'attività decretata fino al 30 aprile dalla Federazione ciclistica italiana a seguito dell'emergenza Covid-19» spiega Stefano Armellin, presidente de La Roccia Team. «Con il consiglio direttivo abbiamo così preso la decisione di annullare l'evento 2020 e dare appuntamento ad atleti e appassionati per il 2021. Troppe infatti sono le incognite sulla possibile ripresa dell'attività, così come troppo complicato individuare una data dei prossimi mese che non si sovrapponga a manifestazioni già in calendario».
«Siamo evidentemente amareggiati per l'annullamento del Ca'Neva Trophy, evento che ha raccolto l'eredità del Xc Crunch Tour e che avrebbe rappresentato il nostro debutto organizzativo nel calendario internazionale» dice ancora Armellin. «Ma ci rendiamo conto della difficoltà del periodo e della necessità che tutto venga risolto. Ringraziamo, a questo proposito, tutti coloro, operatori sanitari, amministratori e non solo, che stanno lavorando per dare una soluzione positiva all'emergenza e ringraziamo allo stesso tempo le aziende, “Ca'neva vini e spumanti” in testa che ci hanno dato fiducia».

 

 

 

UC CASANO

Il Coronavirus ha stravolto anche il mondo del ciclismo, non si può uscire in bicicletta, ma è possibile cercare di pedalare in casa o nel giardino. Questa è l’affermazione di Daniele DELLA TOMMASINA DS del CASANO, che insieme ai suoi collaboratori Giuseppe DI FRESCO e Cristian BENENATI ha predisposto il programma di allenamento “casalingo” per i suoi 13 atleti juniores “sparsi” sul territorio ligure toscano che va da Lavagna a Livorno per toccare le province di Firenze, Prato, Pistoia.

Il programma prevede che le giornate sui rulli inizino sempre con un buon warmup di 10’ per innalzare le pulsazioni del cuore e finiscano con un cooldown di altrettanti minuti, nel dettaglio:

  • 1a giornata di intensità, tratti brevi ad alta intensità seguiti da recuperi più o meno lunghi sia passivi che attivi.
  • 2a giornata dedicata allo sviluppo forza sui rulli che prevede partenze da fermo con alternanza di bassa e alta cadenza di pedalata.
  • 3a giornata si passa alla velocità con sprint corti e tratti medio lunghi ad alte rpm.
  • 4a giornata è dedicata al recupero a bassa intensità.

Il programma di allenamento del ciclismo di oggi non prevede solo la bicicletta, prosegue Daniele DELLA TOMMASINA, ma anche lavoro a corpo libero, per cui due volte alla settimana si lavora a corpo libero con esercizi di squat, step up, affondi sagittali, esercizi propriocettivi e sul Core Stability, terminologie che i nostri ragazzi conoscono molto bene. Fondamentale che ogni seduta sia conclusa con stretching statico.

L’intera preparazione indoor, a salvaguardia degli atleti, non prevede troppo stress indotto da esercizi lunghi e ad altissime intensità, in modo da non abbassare le difese immunitarie fondamentali in questo periodo difficile causato dal virus.

Così seguiamo a distanza i nostri ragazzi, conclude Daniele DELLA TOMMASINA, ai quali inviamo schede e video dimostrativi di come si devono eseguire gli esercizi, in modo da “mantenere la gamba” in attesa di ritornare presto a sprintare e a scalare salite in gruppo e all’aria aperta.

 

 

 

 

GIRO DELL'APPENNINO BOLOGNESE-VALLI DI COMACCHIO

In relazione all’emergenza Coronavirus, ci vediamo già da ora costretti a cancellare dal programma le prime tre manifestazioni, previste nei mesi di maggio e giugno, e pertanto viene a cadere la validità di un circuito che, secondo calendario, prevede le ultime tre gran fondo nel mese di settembre.

Pertanto ci auguriamo che queste ultime gran fondo si possano disputare, ma esse saranno considerate quali singole manifestazioni e non facenti parte del circuito dell’Appennino.

Già da ora, siamo quindi a rinnovare l’invito a partecipare invece all’edizione 2021 del Giro dell’Appennino Bolognese e Valli di Comacchio, il cui programma verrà comunicato al termine di questa stagione sportiva.

Precisiamo inoltre che coloro che avevano già effettuato l’abbonamento per il 2020 potranno usufruire , a prezzo bloccato, dello stesso per l’edizione 2021; se invece volete optare per il rimborso, lo otterrete in occasione della serata di “Premiazioni Edizione 2019”, già rimandata causa emergenza Coronavirus,  che si terrà non appena sarà possibile.

 

 

ASTANA WOMEN'S TEAM

Purtroppo la nostra attività agonistica è interrotta e non sappiamo fino a quando sarà così. Biciclette e ammiraglie sono ferme, ma adesso l'unica cosa che possiamo fare è avere pazienza e seguire indicazioni e disposizioni che ci vengono date dagli esperti. Restiamo quindi a casa e prendiamo tutte le misure per provare a limitare la diffusione del contagio di Covid-19: più bravi saremo, prima potremo tutti tornare in sella!

 

 

 

 

UFFICI FEDERALI/FCI

Si informa che Sport e Salute (ex CONI Servizi) ha comunicato in data odierna che, facendo seguito all’emissione del nuovo DPCM in data 22 Marzo u.s., relativo alle ulteriori misure urgenti per il contenimento del contagio da COVID-19 su tutto il territorio nazionale, ha disposto il prolungamento della chiusura di tutte le sedi aziendali di Sport e Salute S.p.A., al fine di ridurre al minimo il rischio di contagio, fino alla data del 3 Aprile 2020.

Per le sedi di Sport e Salute e federali territoriali collocate in ambiti territoriali per i quali sono stati o saranno individuati termini successivi alla predetta data, la chiusura, quale conseguenza di specifiche ordinanze delle competenti autorità locali, deve intendersi comunque fissata alla data di scadenza dei relativi provvedimenti.

Il lavoro degli Uffici della FCI prosegue nella formula del lavoro agile, tutti i Settori ed Uffici continuano ad essere pertanto raggiungibili ai numeri dei cellulari alle email ed ai fax pubblicati sul sito federale alla voce recapiti federali.

IL SEGRETARIO GENERALE
F.F. Paolo Pavoni