Gio05232024

Aggiornamento:09:52:37

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada e fuoristrada 12 febbraio 2024

News da ciclismo su strada e fuoristrada 12 febbraio 2024

 

 

SQUADRA MBH BANCA COLPACK BALLAN CSB. SI CHIUDE IL TRAINING CAMP SPAGNOLO. CADUTA PER BAGATIN

Il Team MBH Bank Colpack Ballan CSB chiude oggi il suo collegiale a Calpe, in Spagna. Sono stati 14 giorni intensi in cui gli atleti hanno pedalato (dal 29 gennaio all'11 febbraio), per un totale di 48 ore, percorrendo 1.550 chilometri con un dislivello complessivo di 21,500 metri, alla media oraria di 31,7 km/h. Un training camp che ha visto presenti anche i ragazzi della formazione Junior, 6 atleti ungheresi a cui si sono aggiunti 2 Allievi, coordinati da Gilberto Simoni. “Abbiamo lavorato bene - afferma il team manager Antonio Bevilacqua - e ora rientriamo in Italia dove, mercoledì 14 a Bergamo, presenteremo il nostro nuovo progetto”.  Unica nota dolente, ieri, l'imprevisto avvenuto a Christian Bagatin , che durante una fase di salita è stato ostacolato da un cicloamatore, riportando un trauma alla clavicola. Dopo una visita al pronto soccorso di Denia, sembrerebbero escluse fratture. Per Bagatin è però d'obbligo la prudenza, avendo già fratturato quella spalla per ben 2 volte. Al rientro in Italia verranno fatti nuovi accertamenti.  Il commento tecnico spetta a Gianluca Valoti che ha guidato le uscite con gli altri tecnici: Beppe Dileo, Flavio Miozzo e Davide Martinelli . La programmazione è stata gestita da Dario Giovine e Antonio Fusi. “Durante il campo - dichiara Valoti - abbiamo curato diversi aspetti, come quello dell'alimentazione con l'intervento d i Lorenzo Luoni di Neversecond, la parte di comunicazione e la realizzazione di una serie di videoclip oltre allo shooting fotografico. Sicuramente il gruppo ha messo una buona base ed i ragazzi hanno potuto conoscersi meglio. Nel complesso si è potuto lavorare con regolarità anche grazie al meteo buono e strade in ottime condizioni”. Ricordiamo che il primo appuntamento ufficiale, in Italia, è la presentazione del 14 febbraio a Bergamo . Foto di Jacopo Perani. Tanti chilometri e allenamenti di qualità nel raduno a Calpe.

 

 

LUGAGNANO OFF ROAD

Un’ottantina di persone presenti, domenica pomeriggio, nell’accogliente centro polivalente dell’Antica Pieve del comune piacentino di Vernasca, per la presentazione ufficiale della società di Lugagnano Val D’Arda, sodalizio con al vertice dirigenziale Paolo Dadomo, in un direttivo completato dal vice presidente Gianni Magnani ed i consiglieri Roberto Vincini, Riccardo Brambilla, Claudio Frazzani, Stefano Vespolati e Luciano Vespari. Gradevoli gli interventi delle varie autorità. Presenti Gianluigi Molinari consigliere della Regione; Max Bravi consigliere regionale della Fci Emilia Romagna, Roberto Sesenna assessore comune di Vernasca, ed Alessandra Gatti assessore del comune di Lugagnano Val D’Arda. I vari interventi hanno rimarcato la storia della Lugagnano Off road in ambito del movimento della mountain bike, la crescita dei giovani, la conoscenza del territorio per quanto concerne le uscite in mtb, il grande lavoro rivolto ai giovani, e di conseguenza, l’importanza del rispetto delle regole da parte di questi giovani atleti. L’intervento di Luciano Vespari per consolidare, all’interno della società piacentina, il lavoro verso la categoria Giovanissimi (7/12 anni) rimarcando l’impegno organizzativo a metà luglio con la prova del circuito dell’Emilia Bike Cup. Il team manager Ilario Silva ha sancito il valore della società per quanto concerne le categorie agonistiche giovanili, con la speranza di togliersi delle belle soddisfazioni anche in questa stagione 2024, sottolineando il duplice impegno organizzativo, il 7 e 8 settembre, quando la Lugagnano Off Road allestirà la due giorni valida per l’ultima prova del circuito internazionale dell’Italia Bike Cup. La parola anche al tecnico di 3^ livello Eros Orsi, che ha rimarcato la determinazione da parte dei tecnici, allenatori, accompagnatori, nel gestire i vari allenamenti e le varie uscite, concedendo il giusto spazio anche per la fattiva collaborazione dei vari genitori. E’ stato il momento anche per presentare lo staff tecnico composto da Orsi, Romano Graffi (3^ livello), Leonardo Di Pierdomenico, Massimiliano Rocco, Giuseppe Galassi e Lodovico Prati (tutti 1^ livello), Dario Mazza, Stefano Cavalieri, Bachir El Meksali, Jacques Longinotti e Davide Cabrini. Tanti applausi hanno ricevuto i bikers delle categorie agonistiche giovanili. Si sono schierati, gli Esordienti I anno (13 anni) Nicolò Castellana e Lorenzo Sesenna, e del II anno (14 anni) Mathiue Longinotti. Per quanto concerne la categoria Allievi. Nel primo I anno (15 anni) figurano Emanuela Cavalieri, Luca Cabrini, Filippo Cavalieri, Federico Mulazzi, e nel II anno (16 anni) Federico Tonoli, Matteo Mazza. Per la categoria Junior Rayan El Meksali ( 17 anni), ed Alberto Cavalieri e Lorenzo Moschini del II anno (18 anni), ed infine le due sorelle èlite Marianna Angelica e Dorotea Viola Gilioli. Ed infine chiamata per i Master della Lugagnano Off Road. La lista prevede: Mattia Magnani, Edyta Kaminska e Claudia Agnelli, Giovanni Bonomini, Marco Zazzali e Stefano Marcotti, Gianluca Piccoli, Damiano Zucconi, Massimo Ghisoni, Claudio Iannamorelli, Paolo Condi, Michele Caricato, Matteo Nefori, Luigi Marchetta, Mauro Tosini, Enrico Gandolfi, Carlo Zuccolini, Pietro Riboni, Ilario Silva, Angelo Mazzoni, Pascal Villa e Roberto Vincini e Francesco Ferrari La giornata si è conclusa con un saluto, un ringraziamento, ed un applauso rivolto ai vari sponsor: Autocarrozzeria Silva, Dama Abbigliamento, Aggresive Bike, Gari Torneria e Fresatura, Artigiana Farnese, Lattoneria DueD, KEE, Tedaldi e Collaboratori, Termoidraulica Caricato Michele, Gelateria Bar la Stazione, Digit Logistic, Lem Helmets, Bar Derna, Termoidea, Team Conti Costruzioni e Albergo Ristorante Del Turista di Vernasca.

 

 

 

CON JONATHAN CAICEDO, PODIO PER LA PETROLIKE FORTE SIDERMEC NEL TOUR COLOMBIA

Nella tappa regina della corsa colombiana, con arrivo in quota all'Alto del Vino, una buona prova della Petrolike Forte Sidermec e in particolare di Jonathan Caicedo, secondo classificato alle spalle del vincitore Richard Carapaz. Il portacolori della formazione messicana occupa ora il terzo posto nella classifica generale, che vede sempre al comando il colombiano Rodrigo Contreras. "Siamo orgogliosi di questa squadra - ha dichiarato il Team Manager Gianni Savio - un gruppo unito e compatto in tutte le componenti: Corridori, Direttore Sportivo, Dirigenti e Personale. Siamo un team Continental, che sta affrontando grandi squadre World Tour e sinora abbiamo ottenuto buoni risultati".