Dom06232024

Aggiornamento:05:26:59

Back Archivio Vetrina - Eventi Premio Rocky Marciano 2015: l’elenco dei premiati e il programma definitivo

Premio Rocky Marciano 2015: l’elenco dei premiati e il programma definitivo

 

 

Ripa Teatina si prepara per l’undicesimo anno a vivere il Premio Rocky Marciano, campione originario della località in provincia di Chieti, che ha scritto la storia del pugilato con il proprio strabiliante palmarès composto di 49 vittorie, 43 delle quali per KO, e nessuna sconfitta.

Il premio, nato grazie al lavoro del Comune di Ripa Teatina, nelle sue origini voleva essere un riconoscimento allo sportivo abruzzese dell’anno, ma in seguito si è aperto anche ad altre personalità e ad altre attività sportive al di fuori del pugilato. Non a caso quest’anno l’ospite d’eccezione sarà Stefano Garzelli, ex corridore varesino e attualmente commentatore Rai per il ciclismo. In carriera, Garzelli ha vinto un Giro d’Italia e una Tirreno-Adriatico, quest’ultima con la maglia dell’ex squadra abruzzese Acqua&Sapone.

La serata inaugurale del premio è collocata per martedì 30 giugno, durante la quale ci sarà la presentazione del libro di Giuliano Orlando dedicato a Rocky Marciano. Verranno inoltre consegnati due premi: uno a Gianfranco Mazzoni, telecronista abruzzese di Formula 1 per la Rai, e uno all’ing. Gino Nicolini, costruttore di fama mondiale. La serata sarà condotta da Laura Di Russo e prevede anche l'esibizione dell'orchestra Monteverdi.

La sera del 1 luglio sarà il momento più importante della tre giorni, in quanto verranno assegnati tutti i riconoscimenti. I premiati per l’XI Premio Rocky Marciano sono:

  • Sportivo dell’anno: Vincenzo Vivarini, allenatore del Teramo Calcio, per aver portato la squadra dalla Lega pro alla serie B;
  • Personalità abruzzese dell’anno: Gabriele Marchesani, presidente del GM Cycling Team, per aver creato una squadra di ciclismo abruzzese di rilievo internazionale.
  • Premio alla carriera: Simona Galassi, campionessa di pugilato;
  • Libro sportivo dell’anno: Giuliano Orlando, autore del libro “Rocky Marciano - The King”.

 

I premi squadra dell’anno verranno assegnati a:

 

  • Impavida Ortona, per aver concluso al primo posto il campionato di Volley serie A2;
  • Pescara Calcio a 5 per essersi laureata campione d’Italia;
  • Teramo Calcio, squadra neopromossa in serie B.

 

Ospiti d’eccezione - Oltre allo Special Guest Stefano Garzelli saranno presenti Rocky Marciano Junior, figlio dello storico campione del mondo di pugilato; Yochanan Marcellino, presidente della casa di produzione cinematografica che produrrà il film sulla vita Rocky Marciano, previsto in uscita nelle sale nel 2016; Rocky Mattioli, campione del mondo di pugilato, insieme all’ex iridato Alessandro Duran. Ci sarà anche Alfonso Di Russo, pugile che parteciperà alle Olimpiadi di Rio 2016.

Diretta tv e radio - La serata di mercoledì 1 luglio avrà una copertura mediatica televisiva e radiofonica. L’emittente Elleradio (ascoltabile in streaming sul web all’indirizzo www.elleradio.it) trasmetterà, dalle 18 alle 19, un’anteprima della serata in diretta da Ripa Teatina, mentre a partire dalle ore 20 ci sarà la diretta televisiva integrale dell’assegnazione dei premi su Rete8 (per chi vive fuori dall’Abruzzo è disponibile il servizio di streaming video sul sito http://www.rete8.it). La serata sarà condotta da Enrico Giancarli.

Giovedì 2 luglio ci sarà la serata conclusiva del Premio Rocky Marciano che si svolgerà all’interno dei locali della Cantina Ripa Teatina: durante la serata ci saranno degli incontri di boxe di livello regionale e interregionale. Il Trofeo “Ripa Teatina Terra di Campioni” è curato dalla palestra pugilistica Diodato Chieti e prenderà il via dalle ore 20. Seguirà una degustazione di prodotti tipici.

Conferenza stampa - Venerdì 26 giugno alle ore 11, presso la Regione Abruzzo a Pescara, in viale Giovanni Bovio, ci sarà la conferenza stampa di presentazione dell’XI premio Rocky Marciano. Tutti i colleghi giornalisti sono invitati a partecipare.

 

Ufficio Stampa Premio Rocky Marciano Carlo Gugliotta