Dom05222022

Aggiornamento:11:54:12

Back Archivio Vetrina - Eventi CONI: Paolo Bettini nella Walk of Fame

CONI: Paolo Bettini nella Walk of Fame

 

 

“Sono onorato di vedere un altro nostro azzurro, dopo Elia Viviani portabandiera per Tokyo, ricevere un prestigioso riconoscimento come la Walk of Fame. Paolo Bettini ha saputo interpretare il ciclismo ai massimi livelli e continua ad essere un importante ambassador per il nostro sport”. Il presidente FCI Cordiano Dagnoni ha così commentato l'inserimento del Grillo Bettini nella camminata che avvolge lo Stadio dei Marmi al Foro Italico.

La celebrazione si è tenuta questa mattina alla presenza del Presidente CONI, Giovanni Malagò. L’ingresso in questa sezione può avvenire solo dopo dieci anni dall'ufficiale ritiro dall’attività. Paolo Bettini, campione ad Atene 2004, va ad impreziosire l'albo dei ciclisti presenti come Coppi, Bottecchia, Girardengo, Binda, Guerra, Bartali, Magni, Maspes, Gaiardoni e Gimondi.

A far parte della Walk of Fame con il livornese, da oggi ci sono anche Paolo Rossi, capo cannoniere Mondiali 82, Alessandro Andrei, campione olimpico del getto del peso a Los Angeles '84, Vincenzo Maenza, oro olimpico nella lotta greco-romana Los Angeles '84 e Seul '88, Gabriella Paruzzi, oro olimpico nello sci nordico a Salt Lake City 2002 (30 km tecnica classica).

 

 

al Foro Italico di Roma, sono state posizionate nuove stelle sulla celebre Walk of Fame che celebra gli eroi dello sport italiano. Tra le nuove aggiunte, c’è quella di Paolo Bettini che ha condiviso l’emozione e l’orgoglio della cerimonia - presieduta dal presidente del CONI Giovanni Malagò - con altri azzurri che hanno fatto la storia: il lottatore Vincenzo Maenza, la fondista Gabriella Paruzzi e il pesista Alessandro Andrei. Tutti uniti nel ricordo del compianto Paolo Rossi, capitano della leggendaria Nazionale Italiana dell’82. “Ho dovuto metabolizzare l'accaduto, sono onesto” ha commentato Paolo Bettini. “Ieri ho ricevuto la mia mattonella nella walk of fame, lo Stadio dei Marmi mi ha come sempre affascinato ed è stato toccante ritrovarsi in compagnia degli azzurri, sotto il cielo di Roma. Devo assolutamente ringraziare di cuore il presidente FCI Cordiano Dagnoni, tutto il CONI e il presidente Malagò. Come lui stesso ha detto, questa è una mattonella che rimarrà lì per l’eternità ed è la frase che più mi ha colpito. Essere lì è emozione pura.” Il nome di Paolo Bettini è stato aggiunto alle altre cento targhe recanti i nomi delle leggende che hanno scritto la storia dello sport nazionale, compresi grandi campioni del ciclismo come Fausto Coppi, Gino Bartali e Fiorenzo Magni.