Ven02232024

Aggiornamento:07:03:35

Back Cicloturismo Manifestazioni Dal sole agli scrosci di pioggia e al freddo: che bravi gli Eroici di NOVA Eroica Gran Sasso!

Dal sole agli scrosci di pioggia e al freddo: che bravi gli Eroici di NOVA Eroica Gran Sasso!

 

 

La bici gravel è tornata protagonista nel solcare le strade del Gran Sasso e del territorio della piana di Campo Imperatore grazie a NOVA Eroica Gran Sasso che ha calamitato l’attenzione di oltre 400 cicloturisti (da 13 nazioni e cinque continenti).

Anche per questa seconda edizione, il connubio tra la bicicletta con la natura pura e selvaggia del Gran Sasso ha esaltato ancora di più la manifestazione organizzata dall’Abruzzo Punto Bike Asd.

Alto gradimento per gli amanti delle strade bianche tra i luoghi di Castel del Monte, la piana di Campo Imperatore (nel territorio comunale di L'Aquila), Castelvecchio Calvisio, Barisciano, Calascio e Santo Stefano di Sessanio dove si sono sviluppati e intersecati tra di loro i percorsi di 46 chilometri (gravel), 80 chilometri (gravel), 92 chilometri (strada) e 133 chilometri (gravel).

Dopo il sole della partenza, gli scrosci di pioggia e il freddo non hanno dato tregua per tutto il resto della giornata fino a pomeriggio inoltrato.

Oltre alla percorrenza di alcuni tratti cronometrati in salita nel medio e nel lungo con annesse premiazioni al miglior scalatore che ha realizzato la miglior somma dei tempi, tra gli aspetti più singolari di questa edizione 2023 della NOVA Eroica Gran Sasso anche i ristori con prodotti a chilometro zero tra gli arrosticini cotti a Racollo e quello originale a base di fagiolata in omaggio al celeberrimo film “Lo Chiamavano Trinità” a Fonte Vetica.

A tenere a battesimo la seconda edizione il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio che si è cimentato sul percorso di 46 chilometri: “Siamo stati i pionieri di questo evento, ci portiamo dietro l’emozione di un’esperienza incredibile, autentica e unica. Siamo stati eroici nel pedalare nonostante il brutto tempo. Grazie agli organizzatori capitanati da Marco Capoferri, a Giancarlo Brocci e a tutti i partecipanti che hanno raccontato, a modo loro, le meraviglie del nostro territorio abruzzese”.

Presente come madrina dell’evento l’ex campionessa del mondo, europea e italiana Marta Bastianelli: “Mi ha fatto piacere vedere tante persone che, nonostante il brutto tempo, hanno attraversato le zone suggestive dell’Abruzzo e del Gran Sasso. Nel 2022 ho trascorso dodici giorni da sola in ritiro a Campo Imperatore, dormivo all’ostello, prendevo la funivia e mi allenavo in quelle zone per preparare il Mondiale e la Vuelta di Spagna femminile. Non c’è solo Livigno per l’altura o i luoghi caldi in Spagna, c’è anche un posto come Campo Imperatore dove ci si allena bene e ci si rigenera da tutto”.

Marco Capoferri a nome del comitato organizzatore di Abruzzo Punto Bike Asd: “Con NOVA Eroica Gran Sasso siamo andati alla riscoperta di strade meno frequentate che un tempo venivano utilizzate dai pastori durante la transumanza. Ad oggi vogliamo recuperare un anello di strade bianche grazie a un progetto sottoscritto con la Regione Abruzzo a cui sono molto grato per la fiducia riposta, insieme ai comuni di Castelvecchio Calvisio, L’Aquila, Calascio, Barisciano e Santo Stefano di Sessanio. Il brutto tempo ha fatto la sua parte ma abbiamo letto negli occhi dei partecipanti l’entusiasmo e lo spirito eroico”.

Giancarlo Brocci, ideatore dell’Eroica: “Lo stesso impegno che misi per la nascita del marchio Eroica, in Toscana, l’ho voluto anche in Abruzzo per la NOVA Eroica Gran Sasso. Sentirsi eroici vuol dire avere dei valori, mantenere la passione per questo sport, avere rispetto per il territorio e rimanere attaccati alle proprie radici e alle tradizioni. Il Gran Sasso lo conosco ai tempi di quando ho organizzato il Giro Bio dilettanti, un altipiano bellissimo dove ci si avvicina all’anima e si recupera la propria intimità. Complimenti a tutti i partecipanti, un elogio all’amico Marco Capoferri e al suo gruppo di lavoro che è sempre più dentro la vasta famiglia del marchio Eroica”.

Matteo Pastorelli, sindaco di Castel del Monte: “Per il prossimo anno invochiamo il sole dopo tanta pioggia che non ha rovinato la festa nel nostro territorio. Questi sono paesi che vanno vissuti a ritmo lento e la NOVA Eroica Gran Sasso è la manifestazione ideale perché combina lo spirito turistico e quello goliardico”.

Paolo Baldi, sindaco di Calascio: “Non abbiamo mai avuto dubbi sulla validità di questo connubio che si è creato fra la NOVA Eroica Gran Sasso e i nostri territori che sono particolarmente ideali per ospitare questo tipo di manifestazione. La sinergia con la Regione Arbuzzo continuerà, perché per noi è un importante biglietto da visita e anche un motivo di grande orgoglio per tutta la nostra comunità e i comuni limitrofi”.

 

Per le foto si ringrazia Paolo Silvestri

https://www.facebook.com/paolo.silvestri.9634

https://www.instagram.com/paolosilvestriphoto

https://eroica.cc/it/nova-eroica-abruzzo