Gio11152018

Aggiornamento:06:41:08

Back Strada Presentazioni A Montefiascone fine settimana con i Tricolori dei Vigili del Fuoco strada e cronometro

A Montefiascone fine settimana con i Tricolori dei Vigili del Fuoco strada e cronometro

 

 

Vigili del fuoco da trenta comandi provinciali provenenti da tutta Italia si sfideranno sulle strade di Montefiascone. In palio? Le maglie tricolori del campionato italiano su strada di ciclismo e di quello a cronometro.

Gli atleti gareggeranno lungo i saliscendi della cittadina, da sempre terra di ciclisti. L’attesa competizione, il campionato italiano riservato ai vigili del fuoco, andrà in scena dal 2 al 4 novembre.

Ieri all’enoteca provinciale si è svolta la conferenza di presentazione in cui erano presenti il comandante provinciale dei vigili del fuoco di Viterbo Emanuele Pianese e il presidente dell’ufficio attività sportive dei pompieri Fabrizio Santangelo. A fare gli onori di casa il sindaco Massimo Paolini e l’assessore allo Sport Paolo Manzi.

“Oltre all’attività di soccorso – ha spiegato il comandante provinciale Emanuele Pianese – i vigili del fuoco svolgono anche altre attività che spaziano in più campi, tra i quali quello delle iniziative sportive. Questo settore si inserisce in un quadro articolato finalizzato anche al soccorso”.

Montefiascone, paese di ciclismo e di ciclisti, con una storia di tanti pregevoli atleti tra i quali il campione del mondo dilettanti Sante Ranucci e il campione olimpionico e tricolore Livio Trapè.

Sarà il quarto campionato italiano a cronometro memorial Paolo Gnignera e il 29esimo campionato su strada memorial Paolo Garofolo. I principali organizzatori sono i vigili del fuoco Federico Sciuga e Luciano Mancinelli in collaborazione con l’amministrazione comunale e lo sponsor Todis.

Io conoscevo Montefiascone per il vino – ha aggiunto Pianese – ma ho letto una storia legata al ciclismo che parte dagli inizi del 900 con tanti nomi importanti del passato e di oggi. Per questo campionato italiano ci sono domande di adesione di atleti provenienti da trenta comandi provinciali“.

Il comandante provinciale ha ringraziato tutti gli organizzatori in particolare Federico Sciuga e Luciano Mancinelli, tutte le associazioni e gli enti che hanno collaborato alla riuscita della manifestazione e ha concluso: “Benvenuti a tutti i concorrenti e vinca il migliore”.

Si inizierà il 2 novembre con l’allestimento di pompieropoli per tutti i bambini presso il piazzale del supermercato Todis. Poi sabato 3 novembre l’attesa prova a cronometro in cui si sfideranno dal lago al paese. Domenica 4 novembre sarà la volta del campionato su strada in un circuito da ripetere diverse volte intorno a Montefiascone.

“Per noi la provincia di Viterbo rappresenta la patria del ciclismo dell’Italia centrale – ha detto Fabrizio Santangelo-. Nella provincia dal 1991 organizziamo campionati, come quelli della mountain bike fino ai campionati mondiali a Montefiascone. Vigili del fuoco, ciclismo e Montefiascone è un connubio inscindibile. Grazie ai vigili del fuoco di Viterbo, dopo undici anni torniamo a Montefiascone”.

Poi è intervenuto Bruno Sanetti, pluricampione del mondo di ciclismo che ha illustrato i percorsi che gli atleti andranno ad affrontare sia nella cronometro che nella gara in linea.

Infine sono state presentate le maglie per i vincitori delle varie categorie sottolineando che ci saranno controlli specifici nelle biciclette a fine gara contro il “doping meccanico”.

Già nel 2003 Montefiascone ospitò il 18esimo campionato italiano e il quarto interforze con un ottimo successo, mentre nel 2007 si disputò il 25esimo campionato mondiale su strada e il settimo a cronometro dal 29 giugno al 1 luglio in cui vennero inseriti anche i titoli italiani.

Michele Mari - Tusciaweb