Back Strada Presentazioni Papà Elio GP Giorgio Mare-Memorial Federico Salvucci: battesimo ad hoc nella sede di Giorgio Mare ad Urbisaglia

Papà Elio GP Giorgio Mare-Memorial Federico Salvucci: battesimo ad hoc nella sede di Giorgio Mare ad Urbisaglia

 

 

Tempo di vernissage per il Papà Elio-Gran Premio Giorgio Mare-Memorial Federico Salvucci new entry come corsa del calendario giovanile marchigiano che è stata presentata ufficialmente a Urbisaglia nella sede di Giorgio Mare.

Con l’ospitalità di Giorgio Longhi e dell’azienda Giorgio Mare a fare gli onori di casa non sono mancati all’appuntamento il giornalista sportivo Giorgio Martino in qualità di moderatore dell’evento e i rappresentanti delle istituzioni (il sindaco di Urbisaglia Paolo Francesco Giubileo e il presidente regionale FCI Marche Lino Secchi), degli sponsor (Alberto Cruciani di New System) e degli organizzatori (Gio.Ca. Communication e Il Comitato Il Grande Ciclismo a Porto Sant’Elpidio del neo presidente Giuseppe Ripà) e tanti altri ospiti (l’ex calciatore della Roma e opinionista Rai Sport Ubaldo Righetti, l’organizzatore del Gran Premio Capodarco Gaetano Gazzoli e gli organizzatori del Cicloraduno La Liberazione David Monticelli, Luca Brachini e Sara Andreoli).

Nel dettaglio il programma completo della manifestazione sotto il profilo tecnico e sportivo con un circuito di 7,2 chilometri da ripetere 10 volte nel territorio di Urbisaglia con l’azienda Giorgio Mare che fungerà da quartier generale della manifestazione ospitando il ritrovo, la partenza e l’arrivo nella giornata di domenica 28 luglio.

Ospitare una manifestazione per allievi – ha dichiarato il sindaco di Urbisaglia Paolo Giubileo – è l’occasione per mantenere viva l’attenzione nella nostra città e verso i giovani che sono il nostro futuro. Il percorso di gara è noto per aver ospitato tanti circuiti ciclistici negli anni ottanta e la chicca di questo tracciato è rappresentata dal passaggio nel parco archeologico di Urbisaglia. Stiamo ancora vivendo momenti difficili dopo il sisma di tre anni fa ma queste iniziative ci danno la forza per ripartire e continuare la tradizione del ciclismo con orgoglio”.

Giorgio Longhi, titolare di Giorgio Mare: “Questa gara ciclistica l’ho voluta insieme a Vincenzo Santoni per ricordare mio padre appassionato di sport e in particolar modo di ciclismo. Una passione per lo sport che metto anche nel mio lavoro di imprenditore per il bene del nostro territorio. I giovani sono gli artefici dello sport e aspettiamo con trepidazione la data del 28 luglio per mettere in scena questa gara ciclistica che vorrei ripetere tutti gli anni e portare avanti il progetto con Vincenzo Santoni di sostenere l’attività giovanile nelle Marche”.

Lino Secchi, presidente regionale FCI Marche: “Al giorno d’oggi è sempre difficile trovare le risorse per consentire di fare attività ai nostri ragazzi e alle squadre. Un plauso alla Giorgio Mare e a Vincenzo Santoni che hanno dato vita a questa nuova gara nelle Marche per ampliare il nostro calendario e far scoprire un’altra bella realtà della nostra regione È un circuito giusto come chilometraggio e più semplice da gestire e da mettere in sicurezza allo scopo di aumentare la spettacolarità e l’attenzione del pubblico”.

E con l’apericena per tutti i presenti a base di pesce, Giorgio Martino ha presentato ufficialmente il suo libro “Gimondi e Merckx, la sfida” nel quale ha voluto ripercorrere il senso della sfida e la popolarità del ciclismo all’apice della storica rivalità tra due illustri campioni di questo sport alimentando la fantasia dei tifosi e amplificata dalla presenza della televisione.