Ven04032020

Aggiornamento:07:47:23

Back Strada Presentazioni Ripristinato il Gran Premio dell’Industria-Memorial Cesare Lattanzi, si corre domenica 1°marzo a Civitanova Marche

Ripristinato il Gran Premio dell’Industria-Memorial Cesare Lattanzi, si corre domenica 1°marzo a Civitanova Marche

 

 

In un momento delicato dove lo sport nazionale è legato fortemente agli sviluppi e alle conseguenze dell’emergenza nazionale del coronavirus, si è rimessa in moto la macchina organizzativa del Gran Premio dell’Industria-Memorial Cesare Lattanzi a cura dell’UC Porto Sant’Elpidio in collaborazione con la CAM Fermo e  l’alto patrocinio del comune di Civitanova Marche.

La corsa, riservata alla categoria dilettanti under 23 ed élite, si terrà regolarmente domenica 1°marzo dopo la revoca del blocco delle manifestazioni pubbliche come prevedeva l’ordinanza emessa recentemente dalla Regione Marche relativa alle misure in materia di contenimento e di gestione dell’emergenza epidemiologica da coronavirus.

Il format è quello delle precedenti edizioni: 160 gli iscritti, 105 chilometri spalmati in un circuito di 3,5 chilometri completamente pianeggiante nella zona industriale da ripetere 30 volte con un traguardo volante a metà corsa. Il ritrovo è fissato presso la Country House in via Sonnino, partenza (alle 14:30) e arrivo (alle 17:00 circa) in via Vincenzo Breda.

Una ventata di ottimismo – spiega Lino Secchi, presidente del comitato regionale FCI Marche – nonostante le criticità per tutelare la salute pubblica. Ringraziamo gli organizzatori che stanno facendo una corsa contro il tempo insieme all’amministrazione comunale di Civitanova Marche affinchè la manifestazione possa filare via senza intoppi. Un messaggio positivo che vogliamo finalmente lanciare perché di fronte all’emergenza epidemiologica, siamo pronti a rialzare la testa con una maggiore attenzione nel migliorare le condizioni igienico-sanitarie per la tranquillità di tutti gli atleti in primis. Siamo pronti, pertanto, a goderci una serena giornata di sport”.

A trionfare nelle ultime due edizioni del Gran Premio dell’Industria-Memorial Cesare Lattanzi, Gianmarco Begnoni (2018) e Michele Corradini (2019).

 

 

 

REZZESI MACOFIN REARTU'

Terzo appuntamento della stagione per la nuova Rezzesi Macofin Reartù che si appresta a disputare il Gran Premio dell'Industria Civitanova Marche-3^ Memorial Cesare Lattanzi in programma, domani 1 marzo a Civitanova Marche in provincia di Macerata.

Dopo la San Geo (17simo Corradini) e la Coppa San Bernardino, la formazione diretta da Olivano Locatelli giocherà le sue carte nella classica marchigiana puntando naturalmente al podio. Le condizioni per fare una buona corsa ci sono tutte: manca un pò di brillantezza, inevitabile visto che si tratta delle prime gare, ma siamo certi che i ragazzi di Locatelli e Amantini sapranno offrire una bella prestazione.

Saranno dunque al via (ore 14.30)  Michele Corradini, Pietro Di Genova, Davide Italiani, Matteo Sasso, Emanuele Paolini, Luca Bertoni, Gianni Pugi, Alessandro Cuccagna, Davide Capodicasa, Mikel Demiri e l'ucraino Yaroslav Parashchak

 

 

TEAM BELTRAMI TSA-MARCHIOL

Il Team Beltrami TSA – Marchiol torna in gara domani (domenica 1 marco) a Civitanova Marche, dove va in scena l’unica gara per Dilettanti (Elite e Under 23) che non è stata annullata a causa de Coronavirus.
L’8° Gran Premio Industria di Civitanova Marche – 3° Memorial Cesare Lattanzi, di fatto, è rimasto in bilico per tutta la settimana, ma alla fine è arrivato il via libera allo svolgimento. La squadra del team manager Stefano Chiari, che originariamente avrebbe dovuto essere impegnata oggi nel Memorial Polese e domani nel Gp Ceda, entrambe in provincia di Treviso ed entrambe rinviate, ha così virato sulla provincia di Macerata.
Una gara che si disputerà su un circuito di 3,5 chilometri da ripetere trenta volte, per un totale di 105 chilometri, con partenza fissata alle 14,30.

Sette gli atleti in maglia giallogrigiorossa: a Filippo Baroncini, Marco Grendene e Nicolò Parisini si aggiungono, per il debutto stagionale nonché per la prima gara fra gli Under 23, quattro classe 2001: il vicentino Davide Cattelan, il bresciano Federico Chiari, il bergamasco Luca Cretti e l’altro bresciano Matteo Freddi.

Il mondo e l’Italia stanno attraversando un momento davvero complicato – spiega il tm Stefano Chiari -. In un certo senso, tornare a correre significa tornare alla normalità, per quanto possibile. Lo sport deve essere sempre un momento di festa, anche domani sarà così e ci farà bene tornare a concentrarci sull’impegno agonistico. Venendo alla prestazione, ci manca un velocista puro, ma abbiamo comunque la condizione per provare a fare qualcosa di buono”.