Gio02022023

Aggiornamento:11:23:19

Back Archivio MTB Pila Sky Bike: Mirco Balducci e Alessia Ghezzo trionfano a Pila

Pila Sky Bike: Mirco Balducci e Alessia Ghezzo trionfano a Pila

E’ andata a Mirco Balducci e a Alessia Ghezzo la terza edizione della Pila Sky Bike, granfondo di 40 km svolta quest’oggi a Pila. Grande bagarre in campo maschile con Balducci e Manzano allo sprint finale mentre in campo femminile gara senza rivali per la piemontese Ghezzo. Il portacolori del Team Galluzzi Acqua e Sapone ha vinto in 1h 53’46” con 4” sull’argentino German Dorhmann Manzano. Terza posizione, in 1h 57’ 16”, per l’altro argentino della KTM Miguel Angel Hidalgo. Quarta posizione per il piemontese Luca Rostagno (Stacplastic Brondello; 2h 00’ 43”); quinta piazza per l’Elite della KTM Giuseppe Preden (2h 01’05”).

In campo femminile Alessia Ghezzo (Titici Pro Team) ha vinto in 2h 35’14” davanti a Paola Ferretti (Sportissimo; 3h 14’09”) e alla lombarda Anna Maria Stefani (Cicli Bacchetti; 3h 22’27”). Negli Junior vittoria di Igor Ghigliotti (Nolese Condor); negli Elite Master Luca Rostagno; negli Elite German Dorhmann Manzano; negli Under 23 Andrea Costabello (KTM); negli M1 Mirco Balducci; negli M2 Luca Rovera (Master Team); negli M3 Alfonso Parodi (Bike o’clock); negli M4 Ettore Bollati (Cicli Capella); negli M5 Roberto Davò (99 Milano); negli M6 Paolo Demonte (Falchi Blu) e in campo femminile Alessia Ghezzo. Nel percorso light a vincere è stato il campione italiano Allievi Marco Liporace (Pila Bike Planet; 58.22) con 2’04” su quello Esordienti Federico Piccolo (Pila Bike Planet) e 13’54” su Piergiorgio Arrigoni (Team Ciclope). Al femminile: prima Francesca Liporace (Pila Bike Planet; 1h 17’20”); seconda Sabrina Chiri (Velo Club Cambiano; 1h 26’01”); terza Gioia Foschini (Abruzzo Team Protek; 1h 35’57”).

Mirco Balducci: «Oggi ero veramente stanco e in salita ho fatto tanta fatica ma quando ho visto che l’argentino non era troppo lontano ho trovato le energie per tornare sotto e staccarlo in discesa. Adesso mi godo una bella settimana di vacanza a Pila in mezzo ai boschi».

German Dorhmann Manzano: «Oggi non avevo una gran gamba. Peccato perché ci tenevo a vincere e credo che con una condizione migliore avrei staccato Balducci in salita».

Mattia Luboz: «Sono contento così. Di più non avrei potuto fare; oggi ho fatto una gara al mio livello e mi sono divertito su questo percorso».

Alessia Ghezzo: «Sono alla prima gara dopo il secondo infortunio stagionale. Per questo in discesa ho tenuto i freni tirati. Non pensavo comunque di andare così bene: evidentemente la Valle d’Aosta mi porta bene perché anche dopo il primo infortunio stagionale ho vinto la Granparadiso Bike».

Alessandro Rostagno inviato del magazine online Pianeta Mountain Bike: «Davvero una bella gara; complimenti agli organizzatori. Ho trovato un tracciato molto spettacolare, paesaggisticamente affascinante, senza un metro banale. Una gara molto interessante».

Felice Piccolo organizzatore della Pila Feta Bike: «Siamo soddisfatti perché abbiamo implementato i partecipanti rispetto alla scorsa edizione. Piano Piano cresciamo e i commenti positivi dei bikers ci danno la forza per continuare e migliorare».