Back Archivio MTB Martino Di Pierdomenico: volata vincente alla Soprazzocco Bike

Martino Di Pierdomenico: volata vincente alla Soprazzocco Bike

Soprazocco di Gavardo (BS) – Una lunga volata, indecisa sino all’ultimo centimetro, ha scritto le sorti della 10ª Soprazocco Bike, penultima prova del circuito Bresciacup GF, che quest’anno si presentava vestita a nuovo con un tracciato allungato e rivisto per avvicinarsi maggiormente alle caratteristiche di una vera e propria gara in linea. Centro di ritrovo, luogo di partenza e di arrivo della manifestazione allestita dai ragazzi dell’MTB Soprazocco, è anche quest’anno l’incantevole oasi verde offerta dall’Agriturismo Il Bosco di Soprazocco, un area immersa nella natura circondata da boschi e da una fitta rete di strada bianche sterrate e divertenti sentieri da vera mountain bike. Proprio da qui il folto gruppo di bikers, ben 311 quest’oggi, si sono lanciati nel tracciato di gara che dopo circa 10 km presentava le prime novità targate 2012.

La tradizionale scalata del Mte. Covolo è da tempo considerata quale tratto di lancio, una continua salita che metro dopo metro presenta pendenze sempre maggiori e sempre più proibitive. Il terreno giusto per allungare i corridori prima di rituffarsi nelle strade bianche che circondano l’abitato di Soprazocco. In questo tratto il gruppo è già allungatissimo ed il pubblico assiepato ad ogni angolo e ad ogni incrocio riconosce nelle posizioni di testa quelli che erano già stati indicati quali pretendenti per la vittoria di giornata.

Il campione italiano master 3, Luca Botticini (Bi&Esse Infotre), guida la corsa seguito a ruota da due atleti provenienti da fuori provincia. Sono il piacentino Martino di Pierdomenico (Hard Rock) ed il bergamasco Stefano Moretti (Axevo Alba Orobia), quest’ultimo ormai di casa nelle prove della Bresciacup GF. In quarta posizione Federico Rizza (Manuel Bike) non perde di vista le prime posizioni mentre Alessio Bongioni (Giangi’s Bike) è in quinta. Poi passano nell’ordine Vittorio Oliva (Bi&Esse Infotre), Marco Gilberti (Rosola Bike) e Simone Vecchia (Manuel Bike), poi Leonardo Arici (Rosola Bike) e il compagno di Pierdomenico, Alessandro Ripetti.

Tra le donne a prendere subito la testa della corsa è Simona Tomasoni (MDL Racing Crew) che decide di attaccare le avversarie sin dalle prime battute. Alle sue spalle accusa già un notevole ritardo la leader della classifica generale a tempo della Bresciacup, Daniela Poetini (US Sellero), e qualche secondo dopo transita anche Nadia Tosi (US Sellero) seguita da vicino da Nicoletta Bresciani (Scott R.T.).

A poco meno di metà percorso la bagarre in testa alla corsa è ad una svolta. Botticini, Di Pierdomenico, Rizza e Moretti sono al comando con circa 2’ di vantaggio su di uno sfortunato Alessio Bongioni attardato oltremodo da una foratura che lo esclude definitivamente dai giochi per la vittoria. Anche Vittorio Oliva è costretto al ritiro a causa di una foratura irreparabile e così ora Marco Gilberti segue in sesta posizione, si stacca il giovane Simone Vecchia ma alla ruota del master 3 che difende i colori del Rosola Bike si è portato, in grande rimonta, l’èlite Tiziano Carraro (Bike Club 2000). Vecchia è poco dietro ma braccato da vicino da un quartetto condotto da Arici e comprendente Luca Bacchiavini (LG Titici), Ripetti e da Davide Lombardi (Mata Team). Alle loro spalle troviamo anche Marco Alloni (Francesconi) ed Isaia Alghisi (Team Novagli) in riaggancio sul gruppetto che li precede.

Nella parte conclusiva il tracciato torna a lambire la zona di partenza-arrivo attraversando il bosco che circonda l’Agriturismo Il Bosco. Tutto invariato in testa dove al quartetto segue Bongioni e quindi la coppia Gilberti-Carraro. Anche in campo femminile nessun cambiamento, resta d’affrontare l’ultima risalita, corta e pedalabile, prima di lanciarsi nella divertente discesa che conduce diritta all’ultimo kilometro di gara.

In discesa è Rizza a prendere le redini della corsa. Tenta di fare la differenza sfruttando il fattore campo abitando a pochi kilometri da Soprazocco e conoscendo quindi a memoria ogni curva ed ostacolo. Ma l’ostacolo che non ti aspetti è invece rappresentato dalla moto apripista che proprio non credeva possibile che un biker in bicicletta potesse scendere con tanta foga e velocità. Rizza è così costretto a rallentare la sua corsa, il quartetto è pronto a suonare l’ultima sinfonia lunga 1500 metri.

Di Pierdomenico si ritrova in testa e non conoscendo il percorso si rende conto troppo tardi s’essere alle ultime battute di gara e quindi costretto a prendere in testa la volata. Rizza attende solo l’attimo migliore per uscire dalla ruota di Botticini mentre Moretti da l’impressione di essere l’atleta in maggiore difficoltà. La volata del portacolori Hard Rock è lunga e veemente, Rizza prova ad uscire ai meno 100 mt ma si ritrova con le ruote nella ghiaia che lo rallenta. Botticini stringe i denti ma non riesce ad uscire dalla scia di Pierdomenico che deve vedersela con il ritorno di Rizza che mette in campo tutta l’esperienza maturata in tanti anni su strada.

Martino Di Pierdomenico taglia per primo il traguardo di Soprazocco fermando il cronometro sul tempo di  01:28:18. Quattro centimetri o poco più! Tanto è il ritardo di Federico Rizza che viene classificato a pari tempo del piacentino, ma si deve accontentare invece della seconda posizione. Terzo posto per la maglia tricolore Luca Botticini e quarto Stefano Moretti. Quinta posizione per Alessio Bongioni ma colpo di scena alle sue spalle.

Marco Gilberti perde tutto il vantaggio proprio nell’ultimo kilometro per colpa di una foratura lasciando strada libera a Carraro che si deve guardare le spalle dal ritorno di prepotenza degli atleti alle sue spalle. Carraro è sesto in volata ma subito dietro a lui giungono Isaia Alghisi che precede nell’ordine Bacchiavini, Arici e Vecchia. Splendida vittoria per Simona Tomasoni che sbaraglia la concorrenza e lascia alla leader di circuito, Daniela Poetini, solo la seconda posizione. Terzo posto per Nadia Tosi.

Classifica assoluta maschile:
1. Martino Di Pierdomenico (Hard Rock Merida) 01:28:18
2. Federico Rizza (Manuel Bike) a 1''
3. Luca Botticini (Infotre Bi&Esse Protek) a 2''
4. Stefano Moretti (Alba Orobia Bike) a 4''
5. Alessio Bongioni (Giangis Bike) a 2'48''
6. Tiziano Carraro (Bike Club 2000) a 4'10''
7. Isaia Alghisi (Novagli Bike team) a 4'11''
8. Luca Bacchiavini (Titici LGL Pro team) a 4'12''
9. Leonardo Arici (Racing Rosola) a 4'14''
10. Simone Vecchia (Manuel Bike) a 4'16''


Classifiche complete sul sito ufficiale: www.bresciacup.it
Nei prossimi giorni disponibili anche alcuni scatti fotografici sulla pagina di face book: Circuito Bresciacup Duemiladodici

Comunicato Stampa Ufficiale
Circuito Bresciacup 2012