Sab01282023

Aggiornamento:10:04:08

Back Archivio MTB Cattaneo e Andreeva firme prestigiose alla 3T Bike

Cattaneo e Andreeva firme prestigiose alla 3T Bike

Telve Valsugana - Prima la pioggia, poi la nebbia, poi il sole alla 3T Bike, la tappa di chiusura del circuito Trentino MTB oggi a Telve Valsugana, con il bergamasco Johnny Cattaneo e la russa Vera Andreeva a festeggiare il successo della quinta edizione. Quella che sembrava una gara dai risultati scontati sulla carta, non ha lesinato colpi di scena. Già prima del via a Martino Fruet, in gara col numero 1 in quanto vincitore del 2011, si è rotto un raggio della ruota posteriore che lo ha costretto a guidare, su un percorso così tecnico, con molta prudenza. La 3T Bike con i suoi 30 chilometri abbondanti, intensi dal primo all’ultimo, con la pioggia di ieri e quella di stamattina è diventata ancora più tecnica e già sulla prima salita i più forti si sono staccati dal gruppo.

A mettere per primo la freccia è stato il greco Periklis Ilias, dando subito l’idea di essere in giornata e mettendosi a menar le danze con un ritmo che solo pochi hanno saputo tenere. Dopo appena un paio di chilometri dal via la gara si inerpicava sulla salita di Sant’Antonio, un saponoso acciottolato, e già lì Ilias era davanti a tutti, tallonato da Rabensteiner, Righettini e controllato da Cattaneo che sapeva bene chi poteva essere il suo avversario di giornata.

Dietro cercava l’aggancio un altro gruppetto composto da Costa, Fruet, Ferraro, Zamboni e Tabacchi. Poi seguiva un lungo serpentone multicolore che si allungava mentre i primi erano già sulla salita sterrata che portava al primo GPM di giornata, in località Frisanco. Sui primi tornanti c’era un terzetto a far parlare con Cattaneo, Ilias e Rabensteiner, a pochi metri però Costa era in recupero incalzato da Zamboni e Ferraro.

Tra le donne, sulla prima salita a mettere il naso fuori dal gruppo era Serena Calvetti, ma a tiro c’era la Andreeva, sempre attenta a gestire al risparmio la situazione. La gara maschile nel frattempo, dopo il GPM di Frisanco vinto da Ilias, si tuffava lungo una tecnica discesa verso Parise, un fangoso single track scavato nel bosco dove anche solo un piccolo errore poteva essere “fatale”.

A Parise Ilias era il primo a ricevere gli applausi di un buon pubblico che stava sfidando la pioggia, una manciata di secondi e spuntava anche Cattaneo, il quale guadagnava la testa della corsa sul single track successivo verso Castellalto. Nel frattempo aveva messo le ali anche Costa che transitava terzo davanti a Rabensteiner e Pallhuber, con Fruet in affanno.

Tra Ilias e Cattaneo era un continuo batti e ribatti, a Torcegno però, nel bel mezzo di una nebbia padana da tagliare col coltello, il greco cercava l’allungo e ci riusciva, guadagnando una ventina di secondi. Ovvio che il bergamasco non ci stava al gioco e al passaggio da Fratte, poco prima di Telve di Sopra,  era di nuovo al comando e questa volta con 20” di vantaggio. A quel punto la gara prendeva consistenza, confermando nel rientro a Telve sulla breve ma verticale salita in acciottolato quello che sarebbe stato il podio: Cattaneo davanti a Ilias e a Rabensteiner. Dietro nessuno riusciva più ad intravvedere i primi tre, ed era un confronto serrato tra Fruet, Pallhuber, Costa e Righettini.

Al parco fluviale di Carzano Cattaneo aveva in tasca un rassicurante vantaggio di 1’30”, Ilias, sbagliando anche un paio di volte percorso non avendolo provato, non riusciva più a rinvenire e così, dopo il terzo posto del 2009 ed secondo posto del 2011, il bergamasco centrava il bersaglio.

In piazza a Telve il pubblico, davvero numeroso, doveva attendere 1’16” prima di salutare il secondo, il greco Ilias, primo straniero della storia della 3T Bike sul podio. Dopo 1’33” si stampava sul traguardo Fabian Rabensteiner, ma per il quarto, Martino Fruet, si dovevano attendere oltre 2’.

La gara femminile non poteva che parlare straniero. La russa Vera Andreeva, vincitrice anche in Coppa del Mondo marathon a Moena, penultima tappa di Trentino MT, ha preso la leadership alla fine della prima salita, complice anche un problema meccanico per Serena Calvetti, e poi ha gestito con saggezza il vantaggio. Solo nel finale la Calvetti si è avvicinata, ma la Andreeva era la prima ad alzare le braccia al cielo sotto l’arco d’arrivo col tempo di 1’45’11” e con 37” sulla Calvetti. Più lontana Lorenza Menapace, terza, che a sua volta ha gestito la gara senza esagerare e con ormai la vittoria di Trentino MTB in pugno. Claudia Paolazzi e Lorena Zocca completano le prime cinque posizioni.

Trentino MTB ha così calato il proprio sipario, i vincitori del 2012 sono Lorenza Menapace (femminile), Ramon Bianchi (Open), Nicola Risatti (Elite Sport), Fabio Aldrighetti (Junior), Ivan Degasperi (M1) Claudio Segata (M2), Mario Appolonni (M3), Tarcisio Linardi (M4), Joseph Koehl (M5) e Silvano Janes (M6).

La 3T Bike, organizzata come sempre dal GS Lagorai Bike, ha messo in archivio una settimana di eventi tra gare giovanili ed eventi di contorno, l’organizzazione merita un generale apprezzamento per i servizi offerti, un pacco gara ricco, ma soprattutto per un percorso decisamente piacevole e tecnico. Già decisa la data dell’edizione 2013, sarà il 6 ottobre.

Info: www.3tbike.it

 

Download immagini TV:

www.broadcaster.it

Classifica

 

Maschile:

1 Cattaneo Johnny Team Full Dynamix 01:22:25.00; 2 Ilias Periklis Protek Team 01:23:41.80; 3 Rabensteiner Fabian Amateursportverein St.Lorenzen Rad 01:23:58.20; 4 Fruet Martino L' Arcobaleno Carraro Team 01:25:05.70; 5 Pallhuber Johann Silmax Cannondale Racing Team 01:25:06.90; 6 Costa Walter Silmax Cannondale Racing Team 01:25:36.60; 7 Righettini Andrea Team Todesco 01:26:39.30; 8 Bianchi Ramon Team Full Dynamix 01:27:49.40; 9 Tabacchi Mirko L' Arcobaleno Carraro Team 01:28:20.30; 10 Ferrazzo Nicolo' Gs Torpado Surfing Shop Sport Promotion 01:28:27.80

Femminile:

1 Andreeva Vera Protek Team 01:45:11.20; 2 Calvetti Serena Gs Torpado Surfing Shop Sport Promotion 01:45:48.60; 3 Menapace Lorenza Team Carpentari 01:52:26.90; 4 Paolazzi Claudia Gardaonbike 01:56:15.30; 5 Zocca Lorena L' Arcobaleno Carraro Team 01:58:22.30; 6 Oberparleiter Anna Hard Rock Frw 01:58:44.20; 7 Pertoll Ilse Dynamic Bike Team 02:15:22.00; 8 Segalla Michela Team Giuliani Cicli Arco 02:17:38.40; 9 D'amato Patrizia Team Bike Service Bac 02:17:47.80