Sab01282023

Aggiornamento:10:04:08

Back Archivio MTB Palermo e Catone firmano il 1° Trofeo Bike Pro Duec Impianti

Palermo e Catone firmano il 1° Trofeo Bike Pro Duec Impianti

All’ interno del bellissimo parco fluviale antistante la struttura sportiva Teaternum, si è svolto il 1° Trofeo BikePro-Duec Impianti. Gara perfettamente organizzata da Ivan Capone, titolare della BikePro, sotto l'egida dalla lega Uisp di Pescara con in testa il sempre presente Umberto Capozucco. Il percorso molto veloce, simile ad un ciclocross, è stato reso insidioso dalle piogge dei giorni scorsi, specie sul tratto lungo fiume, dove molti sono incappati in innocue, quanto fastidiose scivolate. Ore 9:00 partiva la prima gara riservata alle categorie A3-A4-A5-donne, subito in testa un terzetto composto da D’Alessio Mauro (Bike99 Broadcast Solution), Renato Palermo (Team Iachini) e D’Ettorre Sebastiano (My exstream Sport) a 15” seguiva Di Lollo Enzo (Team Iachini) staccato a causa di una scivolata.

Al penultimo giro attaccava Palermo che riusciva a guadagnare una manciata di secondi su D’Alessio e D’Ettorre i quali non riescono a chiudere il gap, quindi andava a vincere a braccia alzate Palermo Renato secondo D’Ettorre Sebastiano terzo D’Alessio più indietro Di Lollo Giardino. Nella seconda gara, partita alle 10:30, erano di scena le categorie più giovani A1 e A2 con il super favorito Mirko Catone della MKG Cycling Team (Campione Italiano Marathon A2) Dell’Orso Alessandro ( Team Protek) ottimo crossista e già vincitore di 2 gare e Marino Fabio (Team Ponte) ottimo crossista e buon biker.

Pronti via e scattava Ivan Capone (Bikepro) seguito da Dell’Orso e Catone a 5 secondi Marino con a ruota D’Alessandro Donato (NaturAbruzzo). Dopo due tornate la situazione si delinea con il campione italiano Catone a condurre a 20” Dell’Orso e a 15” un terzetto con Marino, D’Alessandro e Borgese. All'inizio dell'ultimo giro transitavano nell’ ordine Catone Mirko (MKG) a 30 sec. Dell’Orso (Team Protek) a 15” Marino ( Team Ponte) a 25” D’Alessandro (Team Naturabruzzo), posizioni invariate sino all’arrivo.