Back Archivio MTB Luca Braidot, "tricolore" mtb fatto in casa

Luca Braidot, "tricolore" mtb fatto in casa

Al Parco Piuma di Gorizia la gara si è rivelata fin dal primo giro molto dura per il gran caldo e il ritmo imposto dai ragazzi del GS Forestale. Alla fine, davanti al pubblico di casa, è Luca Braidot il nuovo campione italiano di cross country.

Foto: Luca Braidot

 

 

A Gorizia ci è mancato poco per una doppietta friulana tutta in famiglia, ma il fratello Daniele è incappato in una foratura all’ultimo giro quando era avviato al secondo posto, poi è riuscito a terminare quarto sotto l'arrivo. Alle spalle di Luca è arrivato Gerhard Kerschbaumer e Andrea Tiberi, soltanto quinto il campione italiano uscente Mirko Tabacchi.

Fino al terzo giro col gruppo di testa c’era anche Marco Aurelio Fontana, che puntava al quinto titolo. Dopo quattro tornate delle sei in programma passate ad inseguire il giovane friulano, negli ultimi due giri cede posizioni e finisce 9° a 5'32" dal vincitore.


In campo femminile era lei la favorita e non ha tradito le attese: con il sesto tricolore di fila tra le donne élite Eva Lechner, reduce dal Giro Rosa su strada con la maglia della Rusvelo, ha scritto un’altra bella pagina della storia della mountain bike. L'altoatesina, imprendibile, ha inflitto in cinque giri del percorso oltre 2 minuti a Serena Calvetti e ben 12 a Mara Fumagalli. Tra gli under 23 gioie tricolori per Andrea Righettini e Lisa Rabensteiner, mentre tra gli juniores mettono la propria firma sulla maglia Alessandro Naspi e Chiara Teocchi.

 

UOMINI ELITE — 1. Luca Braidot (Forestale ) in 1h25’56”; 2. Gerhard Kerschbaumer (I.Dro Drain Bianchi) a 54”; 3. Andrea Tiberi (FRM Factory team) a 1’ 44”; 4. Daniele Braidot (Forestale) a 2’34”; 5. Mirko Tabacchi (Forestale) a 3’47”; 6. Cristian Cominelli (Avion Axevo) a 4’02”; 7. Marco Ponta (GS Esercito) a 4’37”; 8. Giuseppe Lamastra (L’Arcobaleno Carraro) a 5’31”; 9. Marco Aurelio Fontana (Cannondale Factory Racing) a 5’32”; 10. Johannes Schweiggl (Silmax X-Bionic) a 6’24”.

 

DONNE ELITE — 1. Eva Lechner (Esercito) in 1h29’26”; 2. Serena Calvetti (Corratec-Keit) a 2’16”; 3. Mara Fumagalli (Ktm Protek Torrevilla Mtb Asd) a 12’33”; 4. Nicoletta Bresciani (Scott Racing Team) a 16’06”; 5. Alessandra Signò (Scott Val Sangone Mtb A.S.D.) a 23’04”.

 

UOMINI UNDER 23 — 1. Andrea Righettini (Focus Xc Italy Team) in 1h32’05; 2. Stefano Valdrighi (Merida Italia Team) a 1”; 3. Gioele Bertolini (Merida Italia Team) a 18”; 4. Lorenzo Samparisi (Merida Italia Team) a 20”; 5. Mattia Setti (Merida Italia Team) a 1’25”.

 

DONNE UNDER 23 — 1. Lisa Rabensteiner (Focus Xc Italy Team) in 1h32’12”; 2. Serena Tasca (Fm Bike Factory Team A.S.D.) a 2’48”; 3. Alessia Bulleri (Forestale) a 3’49”; 4. Emilie Collomb (Colnago Südtirol) a 6’55”; 5. Giulia Gaspardino (Titici Lgl) a 11’39”.

 

JUNIORES UOMINI — 1. Alessandro Naspi (Merida Italia Team) in 1h17’16”; 2. Moreno Pellizzon (Caprivesi) a 50”; 3. Juri Cerqui (Team Manuel Bike Frm A.S.D.) a 3’33”; 4. Michele Marescutti (Trivium – Leecougan) a 4’42”; 5. Stefano Sala (S.C. Cadrezzate-Guerciotti) a 4’53”;

 

DONNE JUNIORES — 1. Chiara Teocchi (I.Idro Drain Bianchi) in 56’51”; 2. Greta Seiwald (Ssv Pichl Gsies Raiffeisen) a 1’26”; 3. Rebecca Gariboldi (Lissone Mtb Asd) a 2’55”; 4. Beatrice Prataviera (A.S.D. Team Velociraptors) a 4’17”; 5. Elena Torcianti (Superbike Team Asd) a 7’16”.