Ven07192024

Aggiornamento:05:34:26

Back Archivio Pista FCI Puglia: news da ciclismo su pista e amatoriale

FCI Puglia: news da ciclismo su pista e amatoriale

 

 

PISTA - La macchina organizzativa del Velosprint Barletta è pienamente operativa per mettere in scena mercoledì 8 agosto a Barletta la terza e penultima prova del Challenge Pista Puglia. All’interno del velodromo Lello Simeone ancora sotto osservazione e in vetrina i giovani specialisti della pista in seno alle categorie G4-G5-G6 (scratch in ambito promozionale con bici da strada), esordienti (vai e vinci, eliminazione), allievi (velocità prolungata, inseguimento individuale, scratch) e juniores (keirin, chilometro da fermo, corsa a punti). Al via anche gli amatori nell’inseguimento individuale anche con bici da strada ma solo in forma “dimostrativa”. Leader del Challenge dopo due prove Marco Vito Di Santo (AC Dilettantistica Terra di Puglia) tra gli esordienti uomini, Aurora Immacolata Falabella (Cicloteam Valnoce) tra le esordienti donne, Vittorio Carrer (Team Eurobike) tra gli allievi e Mirko De Santis (Pro.Gi.T Cycling Team) tra gli juniores in attesa di stilare le graduatorie definitive verso la giornata del 22 agosto in occasione della quarta ed ultima prova organizzata dall’Apulia Team Bike e dove per l’occasione saranno assegnati in via definitiva le maglie di campione regionale FCI Puglia.

 


AMATORI - Neanche il tempo di rifiatare dopo la Coppa San Marco del 29 luglio scorso che la Spes Alberobello si è rimessa al lavoro per allestire al meglio la quindicesima edizione della Coppa Madonna del Rosario domenica 5 agosto per una classica del pedale alberobellese (prova di Cicloamatour) in questa caldissima estate. Con ritrovo alle 7:30 in partendo da Viale Serenissima presso Casa Rotolo e la partenza alle 9:15, si corre ad Alberobello come da tradizione sul circuito di 5 chilometri da ripetere 13 volte (1 turistico ed 12 agonistici) per complessivi 65 chilometri con una serie di saliscendi, strappetti poco selettivi e l’ultimo chilometro a salire con pendenze al 6% prima di tagliare il traguardo posto a Via Turi.