Ven04192024

Aggiornamento:02:05:37

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale, giovanile e fuoristrada 27 agosto 2018

News da ciclismo su strada, amatoriale, giovanile e fuoristrada 27 agosto 2018

 

MONDIALE GIORNALISTI

Nella seconda giornata dei Campionati del Mondo di Ciclismo per Giornalisti a Roeselare in Belgio è arrivata la prima medaglia per l’Italia. L’ha conquistata la formazione Old Italy, Rinaldo Bernardi, Paolo Aresi e Mauro Merli, che si è piazzata seconda nella gara Sprint a squadre. Un argento che lascia un po’ l’amaro in bocca perché l’oro è sfuggito per l’inezia di 34 centesimi ma che ha dato morale a tutta la formazione che domani sarà impegnata nella gara su strada. Le altre squadre azzurre si sono distinte, quinta Italia Dream Team, Perazzi, Zini, Moretti, tra gli under 150 e stesso piazzamento per Team Europe, Fulloni, Brena e il tedesco Rupp, mentre Grande Italia, Nizzero, Grossi, Muraro, è giunta solo settima. Under 150 years 1. Grinta! (Tommy Bayens /BEL, Lorenzo Derijcke/BEL, Frederik Backelandt/BEL) 1’15”67 2. Belgium 1 (Erwin De Clercq /BEL, Sander Van Nieuwenhuyze/BEL, Thibault Devoldere/BEL) 1'2179 3. Team Bora-Hansgrohe (Julian Bray/GBR, Sjors Beukeboom/NED, Andrey Kondrashov/RUS) 1’23”54 Over 150 1. Team Region Bad Radkersburg (Peter Baumann/AUT, Hans-Jürgen Bazan/GER, Peter de Groot/OLA) 1’32”78 2. Old Italy (Paolo Aresi/ITA, Rinaldo Bernardi/ITA, Mauro Rinaldo Merli/ITA) 1’33"12 3. Team Normandie-Picardie (Guy Vallée/FRA, Jean-Francois Labonne/FRA, Frederic Haslin/FRA) 1’40”77.

 

 

WORK SERVICE ROMAGNANO

Ancora un successo per i ragazzi della Work Service Romagnano. Ad alzare le mani sul traguardo di Marzaglia Nuova, è stato Gabriele Matteucci che ha preceduto in uno sprint ristretto i compagni di fuga. Per Matteucci si tratta del terzo successo stagionale dopo quelli ottenuti a Silvella di Cordingano a marzo ed a Mercatale di Cortona a maggio. La gara si è decisa con un'azione ad otto che ha visto protagonista, oltre a Mateucci, anche Piero Dissegna. Ottima la condotta dei ragazzi della Work Service Romagnano con Matteucci che è riuscito a finalizzare il perfetto lavoro di squadra aggiudicandosi il Trofeo Stefano Salsi. Disegna ha chiuso in settima posizione, mentre Davide Boscaro ha conquistato il nono posto.

 

 

WILIER TRIESTINA SELLE ITALIA (BRETAGNE CLASSIC)

Ottima prestazione di una Wilier Triestina - Selle Italia sempre in evidenza alla Bretagne Classic - Ouest Plouay. Gli uomini di Serge Parsani hanno onorato al meglio la Wild Card ricevuta dall'organizzazione in una corsa World Tour caratterizzata dalla pioggia. Alex Turrin è stato il nostro rappresentante nella fuga di giornata che ha visto il corridore veneto rimanere in testa alla corsa assieme a Belkov, Bouet, Bouwman, Finetto, Gerard e Orselin fino a 70 km dall'arrivo quando, nell'attraversamento di un tratto in sterrato, avveniva l'attacco decisivo di dodici uomini che si riportavano sui fuggitivi. Quando Turrin è stato ripreso dal gruppo, Edoardo Zardini ha provato a riportarsi in solitario sulla testa della corsa, ma la situazione ormai sembrava ben definita. Sulla Cote du Ty Marrec rimanevano da soli Oliver Naesen, Michael Valgren e Tim Wellens con il corridore belga che andava a bissare il successo del 2016 mentre nel gruppo a 1'24" Simone Velasco coglieva allo sprint un buon 16° posto, continuando nella serie di buoni piazzamenti ottenuti di recente. I prossimi appuntamenti per la nostra squadra saranno sabato la Brussels Cycling Classic e domenica il Gp de Fourmies.

 

 

ALE' CIPOLLINI TEAM (BOELS LADIES TOUR)

Il Giro dei Paesi Bassi femminile (denominato Boels Ladies Tour per ragioni di sponsor) scatta domani, martedì 28 agosto, con un prologo di 3.3 km ad Arnhem, nella Provincia del Gelderland. La squadra diretta da Fortunato Lacquaniti, dopo aver espresso un'altra grande performance sabato scorso al GP di Plouay in Francia (dove Soraya Paladin è stata ripresa a pochissimi metri dal traguardo dopo aver lanciato un attacco da finisseur all'ultimo chilometro), è pronta a dire la sua sulle strade olandesi. Per la manifestazione torna Marta Bastianelli, dopo il debutto da Campionessa d'Europa in Svezia: la fuoriclasse romana sarà con l'australiana, medaglia d'oro ai Giochi del Commonwealth, Chloe Hosking a capitanare la line-up completata da Anna Trevisi e dalle atlete di casa Janneke Ensing, Roxane Knetemann e Karlijn Swinkels. Dopo il prologo di domani ad Arnhem, il Boels Ladies Tour prosegue con la prima frazione in linea di 135 km (partenza e arrivo a Nijmegen) e va avanti giovedì a Gennep per altri 126.3 km. La quarta giornata di gara si sviluppa sui 132.6 chilometri che collegano Stamproy e Weert: ci troviamo al confine con il Belgio e i tre giri del circuito finale presentano diversi strappi impegnativi. La tappa regina (e la più lunga, coi suoi quasi 160 chilometri) si svolge a Sittard, ma tutto si può ancora decidere l'ultimo giorno grazie alla crono di 18.5 chilometri a Roosendaal. Le parole del Team Manager Fortunato Lacquaniti alla vigilia del prologo: "E' un Boels Tour impegnativo, non solo le velociste possono fare classifica: è una gara molto aperta a diverse soluzioni e fattori, in cui bisogna rimanere sempre concentrati".

 

 

MEMORIAL SERGIO BIGIONI-TROFEO CICLI COPPOLA

Una edizione del Campionato Nazionale CSAIN onorata dai migliori specialisti di Cronoscalata Oggi la Coppa Lazio e' ospite di Gorga , Benché facente parte della provincia di Roma il popolo gorgano è profondamente legato ad una tradizione culturale della vicina Provincia di Frosinone. Sin dalle origini il paese risentì della forte influenza di Anagni da cui dipese, oltre che culturalmente, anche militarmente. Nel territorio si eleva il Monte San Marino, del gruppo montuoso dei monti Lepini, la cui cima raggiunge i 1.387 metri sul livello del mare. L'area montana compresa nel comune, conosciuta anche come altopiano di Gorga si caratterizza geologicamente per la presenza di estesi e notevoli fenomeni carsici sia superficiali che profondi. Tra i più importanti spicca la grotta di Campo di Caccia, oggetto di una lunga campagna di esplorazioni e studio denominato Progetto Lepinia[2]. Attualmente la grotta è una delle più importanti della regione che con una profondità di circa 610 metri, ed è stata per molto anni la più profonda della regione Lazio, sorpassata nel 2006 a seguito delle esplorazioni del vicino Ouso di Passo Pratiglio (-840) sito sul medesimo altopiano ma in comune di Supino. Il direttore di corsa Pierluigi Vacca , Da il via alla gara alle ore 09.30 , gli oltre 80 atleti provenienti da tutta Italia , vogliono sfidare i 12 tornati che dalla frazione di San Marino portano fino al grazioso paesino di Gorga Con lo stratosferico tempo di 20.24 Marco Saurini (asd Anagni Bike) taglia il traguardo posto dopo il 12 tornante intitolato al compianto campione Marco Pantani , ottiene cosi' il primo gradino del podio , sul secondo Danilo Simonetti (asd Bike Lab-Roma ) 20.32 e sul terzo Cesare Pesciaroli ( asd Di Gioia Cycling) 20.46. Tra i più maturi ottima prestazione di Pirgiorgio Giacovazzo ( asd cicli Fatato) 21.44 , medaglia d'argento Elvio Bocale ( rdr bike Foggia) 21.45 e di bronzo Terenzio Carpentieri ( asd Preneste Bike) 22.36. Ottima la prestazione della pupilla del presidente Angelo Bertucci Aurelia Ventura ( asd gs Bertucci )in 27.32 , poi Barbara Canti 28.52 (asd ciclobox) e Monica Turi 30.12(Veloclub 39x26 Roma). Buoni itempi di Pesciaroli , Bianchi , Bastianelli , Trovarelli , Fatone , Carlesi , Chialastri , Sciaretta , Zazza , Rastelli , Giovannetti , Marcoccia , Ciaraglia , Savoia , Duca , Bottega , Ingiosi , Fiorentini , Di Buccio , Magnante , Calabrese. Sono state effettuate le ricche premiazioni presso il palco montato al centro di Gorga dal sindaco Nadia Cipriani , dall'assessore Michele Lorenzi e dai due vulcanici presidenti Ivan Coppola e Carlo Matteo Mossa . Il responsabile del ciclismo CSAIN Roma Claudio Trovarelli e i presidenti Coppola e Mossa hanno consegnato le maglie di Campione Nazionale CSAIN Cronoscalata : Pierangelo Bianchi ( MB Lazio Ecoliri ) Fabrizio Trovarelli (asd Bike Lab-Roma) Andrea Giovannetti (asd Preneste Bike-Palestrina) Danilo Simonetti (Bike Lab scuola ciclismo ) Piergiorgio Giacovazzo ( cicli Fatato-Roma) Elvio Bocale (asd RDR Racing-Foggia) Terenzio Carpentieri (Preneste bike-Palestrina) Giosue Calabresi (asd gs D'angeli) Cosimo Orlando (Team padre Pio -San Giovanni Rotondo) Aurelia Ventura (asd gs Bertucci) Barbara Canti (asd Ciclobox-Ladispoli) Si ringrazia per la collaborazione il Comune di Gorga , i vigili del comune di Gorga , le scorte tecniche team Santaroni , il servizio sanitario e Protezione Civile di Gorga , il direttore di gara Pierluigi Vacca , i giudici nazionali CSAIN e la federazione Italiana Cronometristi FICR che in tempo record ha stilato le classifiche . Appuntamento per tutte le società CSAIN a domenica 02 Settembre a Troia (FG) per i campionati nazionali ciclismo CSAIN - iscrizioni : http://www.icron.it/ser…/icronGO/elencoiscrittipubblico.php… Classifiche sul portale il portale Icron : http://salita.ficr.it/

 

 

MTB GIOVANILE LECCETA TORINO DI SANGRO

Va agli Amici della bici Junior l'edizione 2018 del Trofeo "Lecceta di Torino di Sangro", gara giovanile di crosscountry disputata nel tardo pomeriggio di sabato presso l'omonima località balneare, sotto l'egida della FCI Abruzzo, rappresentata per l'occasione dal suo presidente Mauro Marrone. Alla manifestazione, organizzata dall'Asd Maniga Paracycling Team e riservata alla categoria Giovanissimi, hanno complessivamente preso parte una settantina di mini atleti, che, divisi nelle rispettive categorie d'appartenenza, si sono sfidati lungo un circuito sterrato ricavato all'interno del bosco, da ripetere più volte (con partenza ed arrivo presso il Centro visite della lecceta) in base alle fasce di età. Si andava infatti dai 700 mt. per le categorie G1 e G2, fino ai 1.600 mt. previsti per G5 e G6. Questa, invece, la classifica finale per società: 1) Amici della bici Junior, 115 punti; 2) D'Ascenzo Bike, 52 punti; 3) Pedale Teate, 39 punti; 4) Sangro Bike, 32 punti; 5) S. La Cioppa - Functional Fit Kids, 18 punti; 6) Rampiclub Barrea, 8 punti; 7) Bevilacqua Sport - Ferretti, 6 punti; 8) Asd Moreno Di Biase, un punto. Per quanto riguarda poi i risultati individuali, ecco, divisi per categorie, i principali piazzamenti registrati sabato. Categoria G1M: 1) Brando Caravaggio (Sangro Bike). Cat. G1F: 1) Sofia Tatone (Amici della bici Junior). Cat. G2M: 1) Federico Ciarcelluti (Amici della bici Junior); 2) Aaron La Cioppa (S. La Cioppa - Functional Fit Kids); 3) Andrea Pallotta (D'Ascenzo Bike). Cat. G2F: 1) Viola Marianaccio (Amici della bici Junior); 2) Chiara Serpentini (idem). Cat. G3M: 1) Francesco De Santis (D'Ascenzo Bike); 2) Nicolò Arena (Amici della bici Junior); 3) Thomas Pinciotti (idem). Cat. G3F: 1) Aurora Mancini (Amici della bici Junior). Cat. G4M: 1) Federico Di Giuseppe (D'Ascenzo Bike); 2) Alex Filippone (Amici della bici Junior); 3) Daniele Caldaro (D'Ascenzo Bike). Cat. G4F: 1) Marta D'Incecco (Amici della bici Junior). Cat. G5M: 1) Filippo Cerasi (Amici della bici Junior); 2) Vincenzo De Angelis (Pedale Teate); 3) Mario Grifone (idem). Cat. G5F: 1) Giada La Cioppa (S. La Cioppa - Functional Fit Kids); 2) Benedetta Maggiore (Amici della bici Junior); 3) Ginevra Di Giuseppe (D'Ascenzo Bike). Cat. G6M: 1) Matteo Tullio (Pedale Teate); 2) Nicolò Pizzi (Sangro Bike); 3) Francesco Musilli (Rampiclub Barrea). Cat. G6F: 1) Giada Ciarcelluti (Amici della bici Junior); 2) Eleonora Caprini (D'Ascenzo Bike); 3) Sara Di Renzo (Sangro Bike).

 

 

ASTANA WOMEN'S TOUR (BOELS LADIES TOUR)

Per il finale di stagione, l'Astana Women's Team ritrova in gruppo la sua stella cubana Arlenis Sierra: la campionessa panamericana in carica, infatti, sarà in gara al Boels Ladies Tour che sarà la sua prima corsa a tappe in Europa in questo 2018. La gara olandese inizierà martedì con un breve prologo a cronometro di 3.3 chilometri e si concluderà domenica con un'altra prova contro il tempo di 18.5 chilometri: per quanto riguarda l'altimetria, le frazioni più impegnative saranno la seconda (a Nimega) e la quinta (a Sittard). Oltre ad Arlenis Sierra, i tecnici dell'Astana Women's Team hanno selezionato anche l'altra cubana Jeidy Pradera, la kazaka Natalya Saifutdinova e le italiane Elena Pirrone e Sofia Bertizzolo, quest'ultima sempre a caccia di punti per assicurarsi il primo posto nella classifica giovani dell'UCI Women's World Tour. Non ci sarà invece Letizia Paternoster che ha terminato i Campionati Europei su Pista Under 23 con una forma influenzale che la terrà a riposo per qualche giorno. Ieri nell'ultima giornata di gare al velodromo di Aigle, Paternoster ha comunque conquistato una medaglia di bronzo che si aggiunge alle tre medaglie d'oro conquistate in precedenza; due podi, un primo ed un secondo posto, li ha conquistati anche l'altra atleta dell'Astana Women's Team, Martina Alzini. Le tappe del Boels Ladies Tour: 1. Arnhem – Arnhem (3.3 km) 2. Nijmegen – Nijmegen (135 km) 3. Gennep – Gennep (126.3 km) 4. Stramproy – Weert (132.6 km) 5. Sittard – Sittard (159.6 km) 6. Roosendaal (18.5 km).

 

ALESSANDRO FABIAN

Alessandro Fabian non ha deluso le aspettative. Tornato in gara dopo l’incidente di aprile, il campione italiano ha conquistato il 14esimo posto nella penultima tappa WTS di Montreal. “La gara è andata bene, il tempo complessivo è stato di 01:49:48, a 2’ dal primo classificato (lo spagnolo Mario Mola, n.d.r.). Non la migliore prestazione della mia carriera ma di certo un buon risultato, visto l’infortunio di Bermuda direi che è un ottimo piazzamento. Sono rimasto molto soddisfatto della condotta di gara, non ho sofferto troppo e sono riuscito a gestirla bene in tutte e tre le discipline”. La gara nella città canadese è valsa come un secondo esordio stagionale per Fabian dopo il lungo stop per infortunio e il ritiro iniziato a Les Angles, sui Pireni, e proseguito a Flagstaff, in Arizona. “Questa tappa mi ha dato un buon riscontro soprattutto perché venivo da due mesi e mezzo di allenamento e non sapevo come il mio corpo avrebbe reagito dato che si trattava di un olimpico, una competizione molto impegnativa con ritmi molto elevati”. 1.5km a nuoto, 40km in bici e 10km di corsa il percorso affrontato da Fabian sul circuito canadese. Prossimo appuntamento per il padovano sarà la tappa di Coppa del Mondo a Karlovy Vary, in Repubblica Ceca, dove gareggerà per risalire il ranking internazionale ITU e aggiudicarsi altri preziosi punti di qualifica olimpica. Poi un breve rientro in Italia dove lo aspettano due settimane di allenamento prima di disputare la Coppa del Mondo in Cina a fine settembre. “Posso dire che non tutto il male viene per nuocere e probabilmente l’infortunio è stato uno stimolo a fare meglio e a dare il massimo. Mi ritengo soddisfatto e procedo verso gli obiettivi di stagione. Mantengo la carica giusta in vista della gara di Coppa del Mondo di domenica prossima, già da martedì sarò in Repubblica Ceca”. La tappa WTS in Canada è stata il penultimo stop del Circuito mondiale organizzato dall’ITU che si concluderà in Australia a settembre con l’assegnazione dei titoli iridati.

 

SCV BIKE CADORAGO

Questa domenica il team lariano Bike Cadorago ha preso parte, con le atlete della categoria Junior e l’Allieva Cristina Tonetti, alle gare organizzate in occasione della quarta Giornata Rosa di Noventa di Piave; sia tra le Allieve che tra le Junior le ragazze del presidente Sala hanno ottenuto dei piazzamenti. In mattinata Tonetti ha concluso al decimo posto in graduatoria la gara corsa da 62 Allieve sulla distanza di 60 chilometri e vinta da Elisa Tonetti (Team Trentino Femminile). Nel pomeriggio, durante la gara Open, è stata Stefania Belloni: la milanese classe 2001 si è classificata decima nella classifica riservata alle Junior. Belloni, al primo anno tra le fila di Bike Cadorago, si era comportata bene anche nel Trofeo Rancilio Ladies, altra gara Open dove concluse quinta tra le Junior.

 

 

GRANFONDO CITTA' DI TERAMO

La Granfondo Città di Teramo, in programma domenica 9 settembre nella bellissima località abruzzese, culminerà con un gustoso pranzoQuesto, infatti, prevederà un menù a base di ottima insalata di riso, di gustosa porchetta, di cornetti e birra a volontà.

Sino al 4 settembre iscrizioni online alla granfondo sul sito di Kronoservice con quota di 30 euro, mentre l’8 e il 9 settembre in loco si pagherà una quota maggiorata. Si ricorda che la manifestazione offrirà un percorso lungo di 160 chilometri (2600 metri di dislivello), che porterà a immergersi tra gli splendidi paesaggi del Gran Sasso, e uno corto di 92 chilometri (1100 metri di dislivello).

La granfondo è prova del Master Tricolore ed è partner amica del circuito InBici Top Challenge. Ulteriori dettagli sul sito della granfondo.

 

 

 

TEAM F.LLI GIORGI

Si chiude con un dominio assoluto del Team F.lli Giorgi il 70° Giro Ciclistico della Provincia di Como per la categoria Allievi. Cinque prove vinte su cinque disputate, dopo il cronoprologo con Balestra e le precedenti tre con Vacek, oggi è stata la giornata di gloria per il bergamasco Alessandro Belussi che ad Appiano Gentile ha vinto il Memorial Centin Pagani - Benvenuto Vergottini - Flavio Arnaboldi, quinta e ultima prova della challenge comasca. L'orobico ha staccato di 7" Marco Ceriani (Saronni Parabiago), secondo, e di 11" Lorenzo Roda (Uc Figinese), terzo. Tutti i primi tre facevano parte di una fuga di nove atleti nata durante i primi dieci chilometri. Il ceco Mathias Vacek ha definitivamente festeggiato il successo nella classifica finale a punti, che aveva già matematicamente fatto sua dopo il successo di domenica scorsa ad Orino. Trionfo totale per la squadra del presidente Carlo Giorgi che oltre alla maglia bianca della generale a punti, ha vinto anche la maglia di miglior giovane con Belussi, quella degli scalatori con Balestra e la classifica riservata alla migliore società. Squadra Juniores del Team Giorgi protagonista al 48° Trofeo Emilio Paganessi, seconda e ultima prova della 2 Giorni Ciclistica Internazionale Juniores di Vertova. Il ceco Karel Vacek è stato tra i protagonisti della corsa, che ha visto schierati al via i migliori talenti del ciclismo mondiale, è alla fine ha chiuso al terzo posto la prova vinta da Andrea Piccolo del Team LVF.

 

 

CICLI LUCCHINI MTB

Si sono conclusi a Pila i Campionati Europei giovanili di cross country, l’evento internazionale che ha portato nella conca sopra Aosta oltre 500 concorrenti under 15 e 17. Un’autentica festa delle ruote grasse, una tre giorni di grandi confronti agonistici, validi per l’assegnazione delle medaglie continentali. Un evento al quale non sono mancati i portacolori del Lucchini, presenti sia in griglia di partenza, sia dietro le quinte per aiutare gli organizzatori del Pila Bike Planet. Sabato 25 agosto, si è svolto il cross country individuale che di fatto ha chiuso la prima edizione italiana della rassegna continentale. Dalla gara under 17 femminile sono arrivati segnali più che positivi per Nicole Pesse, rimasta ferma tre mesi per problemi di salute e tornata a pedalare proprio pochi giorni prima degli Europei di Pila. Pesse ha chiuso in 16a posizione a 5’15” dall’austriaca Mona Mitterwallner, neo campionessa europea in 38’30”35. In campo maschile, dove si è imposto il ceco Jan Zatloukal (45’27”), 56° posto per Hervé Bionaz a 7’10”, 77° Filippo Latella a 8’36” e 147° Alberto Bor, a un giro. Nelle under 15, 52° posto per Nicole Truc a 6’54” dalla ceca Simona Spesna, non nelle migliori condizioni per una contusione rimediata il giorno del team relay. Nella gara maschile, che ha aperto l’ultima giornata di gare, vittoria del danese Gustav Heby Pedersen in 34’13”95. Remy Latella ha concluso al 55° posto a 8’13”, Gabriel Borre all’81° posto a 10’36”. Giovedì è invece stata la giornata dedicata alle staffette. Negli under 17 il Cicli Lucchini ha ottenuto il 21° posto con Filippo Latella, Hervé Bionaz e Nicole Pesse. I tre valdostani hanno concluso a 4’09”05 dai neo campioni della Repubblica Ceca, all’arrivo in 34’42”25. Costretta al ritiro la staffetta under 15 formata da Gabriel Borre, Nicole Truc e Remy Latella.