Gio07182024

Aggiornamento:09:31:19

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale, giovanile e fuoristrada 29 settembre 2018

News da ciclismo su strada, amatoriale, giovanile e fuoristrada 29 settembre 2018

 

 

APPENNINICA MTB

Appenninica MTB Stage race porterà la scena internazionale delle gare in MTB a tappe in Italia – e più precisamente sull’Appennino Tosco-Emiliano, con un percorso totalmente inedito composto da sette tappe e un prologo, con un villaggio atleti itinerante in ciascuna città sede di tappa.

La gara avrà una lunghezza totale di circa 550km con quasi 20.000m di dislivello positivo, seguendo la direttrice dell’Alta Via dei Parchi, un percorso di incredibile bellezza e varietà che attraversa la regione Appenninica tra Emilia-Romagna e Toscana.

Il format di gara con team di due persone è un classico delle gare di MTB a tappe, e esalterà non solo la forma fisica e le capacità di guida dei partecipanti ma anche la sportività e lo spirito di squadra. Al via saranno ammesse squadre maschili, femminili e miste, con una classifica speciale per i team femminili.

La partenza della prima tappa sarà a Berceto, un piccolo villaggio situato nella parte occidentale degli Appennini vicino al Mar Tirreno, con il gran finale e arrivo dell’ultima tappa a Bagno di Romagna, all’opposto estremo della catena montuosa. Tra queste due località, Appenninica MTB offrirà ai suoi partecipanti (e ai loro accompagnatori) sette giorni di avventura tra sentieri e valli inesplorate, con panorami di incredibile bellezza, ma anche la scoperta dei più bei borghi della regione, rinomati per l’eccellente ospitalità e le delizie eno-gastronomiche.

La regione Emilia-Romagna e i comuni che ospiteranno le varie tappe sono entusiasti di condividere con i partecipanti, che arriveranno da tutto il mondo, la bellezza ancora perlopiù sconosciuta delle proprie montagne, che offrono un panorama decisamente diverso dalle più conosciute regioni alpine.

Le iscrizioni si apriranno l’1 Novembre 2018, con un codice promozionale che si può ottenere già da ora registrandosi sul sito: appenninica-mtb.com

 

 

MARCHE MARATHON

Sarà San Benedetto del Tronto a ospitare le premiazioni finali dei protagonisti del Marche MarathonCiclo Promo ComponentsTrofeo Namedsport.

La festa finale del circuito si terrà al termine della Fondo senza Tempo – Pedalata del Santo, cicloturistica di fine stagione che sarà organizzata dall’Asd Bicigustando.

CLASSIFICHE FINALI DEL CIRCUITO

 

 

RONCO MAURIGI DELIO GALLINA

Ultime pedalate di stagione per Esordienti e Giovanissimi del team Ronco Maurigi Delio Gallina. I ragazzi guidati da Angelo Corini correranno nel Veronese, precisamente a Vallese di Oppeano dove sarà assegnato il Trofeo F.lli Compri per atleti di primo e secondo anno. A Manerba del Garda l’occasione di chiudere bene l’annata agonistica per i Giovanissimi. Per quanto riguarda gli allievi, grande attesa per la classica nazionale Marcheno-Sarezzo- 41. Trofeo Sergio e Andrea Tavana alla memoria. La squadra di Codenotti è pronta a dare il massimo con l’obiettivo di portare a casa un buon risultato.

 

 

INNSBRUCK 2018: LA GIORNATA “MONDIALE” DEL TEAM COLPACK

Il Team Colpack oggi era rappresentato da due atleti al Campionato del Mondo di ciclismo su strada di Innsbruck 2018. Il valtellinese Andrea Bagioli ed il varesino Alessandro Covi hanno difeso i colori della Nazionale italiana Under 23 del CT Marino Amadori nella difficile prova iridata. Si è laureato campione del mon do lo svizzero Marc Hirschi che nel finale di gara, dopo essere scappato in salita insieme al belga Bjorg Lambrecht e al finlandese Jaakko Hanninen, li ha staccati in discesa, a 8 km dall’arrivo, ed ha tagliato in trionfo solitario il traguardo di Innsbruck. Medaglia d’argento per il belga e bronzo per il finlandese. Gli azzurri prima si sono fatti carico di parte del lavoro di inseguimento per andare a chiudere sulla fuga più lunga della giornata, poi anche con Bagioli sono rimasti nel gruppo dei migliori fino ad una ventina di chilometri dalla conclusione. Nel finale però le cose non sono andate come si sperava e gli italiani sono finiti tutti lontano dalle posizioni di vertice. I piazzamenti dei due ragazzi di casa Colpack sono: 24° Andrea Bagioli a 3’50” dal vincitore e 70° Alessandro Covi a 16’29”. Andrea Bagioli commenta al termine della gara: “Sono un po’ deluso. Mi aspettavo qualcosa in più, però le gambe erano quelle che erano nel finale. Mi sono staccato una prima volta in cima alla penultima salita. Poi sono riuscito a rientrare quando la strada spianava, ma appena abbiamo iniziato l’ultima salita si è messo davanti il belga a tirare e lì non sono più riuscito a tenere le ruote dei migliori. Dipiace perché avevo fatto il possibile per arrivare preparato a questo appuntamento. Purtroppo lo svantaggio è stato un chilometraggio un po’ troppo elevato rispetto al solito e soprattutto ci siamo trovati di fronte avversari che sono già tra i professionisti e alcuni di loro anche usciti dall’ultima Vuelta a Espana con una condizione ovviamente superiore alla nostra. Dalla mia parte posso dire che sono al primo anno nella categoria e avrò modo di rifarmi in futuro”. Il direttore sportivo del Team Colpack Gianluca Valoti, che con il team manager Antonio Bevilacqua e Rosellla Dileo hanno seguito da vicino i propri ragazzi a Innsbruck aggiunge: “I ragazzi sono stati bravi, abbiamo cercato di arrivare con la massima condizione a questo appuntamento. Purtroppo ci siamo confrontati con avversari che in questo momento hanno una marcia in più. La nostra scelta come Colpack per il prossimo anno di allestire una squadra Continental è anche dovuta a questo per per adeguarci a un ciclismo mondiale che è cambiato e per abituare i nostri ragazzi a queste distanze e a questi ritmi”. La squadra bergamasca sarà in gara domani alla 58/a Coppa Città di Bozzolo, in provincia di Mantova, mentre martedì 2 ottobre correrà l’81/a Coppa San Daniele, a San Daniele del Friuli (Udine).

 

 

GRANFONDO TERRE DI NARNIA

La 5ª Granfondo Terre di Narnia del 21 ottobre a Narni Scalo, località all’ombra dell’affascinante Narni, vuole essere una vera e propria festa del ciclismo non solo per le squadre e i corridori che tengono alla vittoria ma anche per quei team che vogliono chiudere la stagione in allegria, partecipando ad un evento adatto a tutti.

Per questo l'organizzazione ha pensato a sconti per i team numerosi, che prevedono una quota omaggio per ogni dieci corridori iscritti in un'unica soluzione.

Due i tracciati in programma: uno agonistico di 95,7 chilometri e uno cicloturistico di 55,2 chilometri.

Quote d’iscrizione per i singoli:

Amatori uomini e donne: 25 euro sino al 7 ottobre, 30 euro dall’8 alle ore 12.30 del 19 ottobre e infine 35 euro in loco il 20 ottobre dalle ore 15 alle ore 19 e domenica 21 ottobre dalle ore 7 alle ore 9.

Ciclosportivi, cicloturisti e partenti alla francese: 20 euro sino alle ore 12.30 del 19 ottobre e poi 25 euro in loco il 20 ottobre dalle ore 15 alle ore 19 e domenica 21 ottobre dalle ore 7 alle ore 9.

Atleti diversamente abili: quota fissa di 15 euro inviando la licenza di atleta disabile.

 

 

AMORE&VITA PRODIR

Nel week-end dei campionati del mondo di Innsbruck Amore & Vita – Prodir non resta ferma ai box. Il team diretto da Francesco Frassi infatti è volato in Kazakistan per prendere parte al Tour of Almaty, gara a tappe UCI Europe Tour 2.1. Due le frazioni in programma, entrambe da considerarsi molto impegnative sotto il profilo altimetrico. 19 le formazioni al via con Amore & Vita – Prodir che parte per cogliere un risultato importante dopo le buone prestazioni dimostrate da Pierpaolo Ficara in queste ultime corse disputate in Italia. «Abbiamo schierato al via i nostri migliori atleta – spiega Frassi – con Ficara in veste di leader. Pierpaolo ha dimostrato anche al Matteotti di aver una condizione super e speriamo che possa confermarsi anche in questa corsa. Le possibilità di far bene ci sono tutte, quindi ci concentreremo anche sulla classifica generale con la speranza di ottenere il massimo. Dopo quest’impegno torneremo in Italia dove ci aspettano ancora gare prestigiosissime come l’Emilia, Trofeo Beghelli e Tre Valli Varesine e nelle quali proveremo ancora ad essere protagonisti». Oltre a Ficara ci saranno al via Marco Bernardinetti, Davide Gabburo, Mirko Trosino, Colin Stussi, Viesturs Luksevics e Maris Bogdanovics.

 

 

 

PICCOLO GIRO DELLA TOSCANA

Sarà un autentico festival del ciclismo giovanile la “Giornata Azzurra” che il Team Valdinievole si appresta ad organizzare domenica prossima a Ponte Buggianese. Per la prima volta assieme al Piccolo Giro della Toscana, la classica per la categoria allievi, scenderanno in gara al mattino anche gli esordienti con due gare in programma denominate “Sulle strade del Piccolo Giro della Toscana”.

Complessivamente 320 atleti dai 13 ai 16 anni con molti dei protagonisti della stagione 2018 ormai alle ultime battute. Un intera giornata che avrà l’apporto di vari sponsor e la collaborazione preziosa ed importante del Comune. Per gli esordienti sarà l’ultimo impegno stagionale. Gli atleti del primo anno (74 iscritti) gareggeranno per il Trofeo Supermercato Conad con partenza alle 9 e sulla distanza di 39 Km con tre giri in pianura prima della salita di Montecarlo dal versante di Marginone. Gli esordienti del secondo anno (72 iscritti) con in palio il Trofeo Pubblica Assistenza Croce D’Oro effettueranno un giro in più in pianura oltre alla salita di Montecarlo. Il ritrovo presso il Circolo Arci in via Puccini, l’arrivo su via Buggianese nei pressi della Conad.

Gli allievi (174 iscritti) daranno vita a partire dalle ore 14 alla 34^ edizione della classica il cui tracciato di 88 Km presenta i soliti due giri in pianura (Ponte Buggianese, Chiesina Uzzanese, Casabianca, Ponte Buggianese), quindi una prima volta la salita di Montecarlo da Marginone, e tre volte nella seconda parte della gara, dal versante di San Piero. Al via anche il friulano e campione italiano Eric Montagner Paties con un’altra quindicina di pretendenti al successo, ad iniziare dal forte e brillante laziale Germani.

Tra i toscani segnaliamo Gimignani, Frius, Panicucci, Corsini, Arzilli, Dati, Crescioli, Zingoni, Ulivi, Rettori, Fiaschi. Una gara dal grande prestigio e dalle forti emozioni in una giornata che sarà seguita da tanti sportivi ed appassionati di ciclismo.