Dom02252024

Aggiornamento:11:06:58

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale e fuoristrada 27 aprile 2021

News da ciclismo su strada, amatoriale e fuoristrada 27 aprile 2021

 

 

RINVIO EDIZIONE RALLY DI SARDEGNA

Abbiamo pensato di regalarvi un’edizione unica lavorando senza risparmiarci per mesi, a testa bassa, con l’esclusivo desiderio di offrirvi un’edizione indimenticabile. Un evento con la presenza del Campione del Mondo Leo Paez ed insieme ad alcuni tra i team più forti del panorama della Mountain Bike.Nonostante la paura legata all’emergenza sanitaria, l’estenuante altalena alla quale la Sardegna è stata sottoposta; dalla zona arancione, alla bianca per poi rimpiombare nell’abisso della rossa, abbiamo tenuto duro con la convinzione che questo evento meritasse di essere realizzato.Non è stato però un cieco convincimento perché avevamo predisposto tutte le misure necessarie, eravamo perfettamente organizzati e avremmo rispettato tutte le procedure previste in materia di pandemia.Cosa è successo?Abbiamo ricevuto la comunicazione dell’improvvisa impennata di contagi in uno dei paesi, tappa cruciale della gara, una pioggia di rinunce a causa della cancellazione dei voli di buona parte degli atleti stranieri e una diffusa incertezza da parte degli operatori coinvolti nell’evento non più pienamente convinti di poterci supportare.Siamo dunque dovuti giungere all’amara ma inevitabile decisione di rinviare questa edizione del Rally di Sardegna.Si chiude il primo atto di questa avventura però la nostra promessa è di rilanciare a breve le nuove date, in un periodo che speriamo sia più sereno per tutti.

 

 

 

GRANFONDO DEGLI SQUALI

Ultimi giorni per iscriversi con 44 euro alla 6ª Granfondo Squali (www.granfondosquali.it), che si terrà il 14, il 15 e il 16 maggio a Cattolica e Gabicce Mare, con apertura dell’area expo già da venerdì 14 maggio alle ore 14.30. La scadenza di questa quota sarà il 30 aprile (clicca qui), mentre dal 1° maggio si passerà a 59 euro. Anche il cambio nome sarà possibile fino al 30 aprile. Prevista una quota speciale per chi soggiornerà negli hotel partner dell’evento (clicca qui). A meno di un mese dall’evento, il Comitato organizzatore lavora a pieno ritmo per aumentare gli standard di sicurezza. Proprio per tale motivo, quest’anno ci sarà un tracciato unico di 93 chilometri e 1458 metri di dislivello, divertente e allo stesso tempo impegnativo, adatto a tutti gli iscritti, a prescindere dalla loro preparazione. Partenza e arrivo invariati, la prima dall’acquario di Cattolica e il secondo a Gabicce Monte, con gli ultimi 15 chilometri che attraverseranno il suggestivo promontorio del parco San Bartolo, “il balcone dell’Adriatico”. Prevista anche per quest’anno la Shark Arena, ubicata all’interno del parco dell’acquario di Cattolica, dove gli organizzatori stanno lavorando per definire il layout, nel rispetto dei protocolli di sicurezza. La granfondo sarà il punto di arrivo di una settimana ciclistica al top per Cattolica, che il 12 maggio sarà città di tappa del Giro d’Italia. Si ricorda che la Granfondo Squali-Trek fa parte dei circuiti Alé Challenge, Nalini Road Series, Zero Wind Show, Romagna Challenge e Marche Marathon.

 

 

TEAM VALDINIEVOLE

Oggi i risultati passano in secondo piano per il Team Valdinievole del presidente Franco Sarti. Le persone potrebbero pensare che il successo di ieri a Civitella in Val di Valdichiana di Massimo Mezzasalma tra gli esordienti del 1° anno , il terzo e il quinto posto con Luca Iavazzo e Alejandro Di Riccio, il sesto posto di Pablo Rocchi sembrano non contare ma, la squadra vuole esaltare il bellissimo gesto di Matteo Fiorentino che, nella gara riservata al 2° anno , nonostante si trovasse nel gruppo di testa, saputo della caduta del compagno di squadra Daniele Martinelli non ha esitato a fermarsi (compromettendo un potenziale risultato ) per assistere lo sfortunato compagno di squadra e attendere con lui l’arrivo dell’ ambulanza che ha soccorso Daniele. Daniele, giunto a Lucca purtroppo ha dovuto per i postumi della caduta fare ricorso all’ospedale di Lucca dove, i sanitari hanno riscontrato la frattura di due costole, una micro frattura della tibia con interessamento della rotula che necessitano di ulteriori accertamenti a distanza di qualche giorno . Per quanto riguarda gli allievi hanno corso il Gran Liberazione a Roma e altri a Civitella in Val di Chiana arrivando in entrambi i casi nell'avanguardia del gruppo.

 

 

MTB OLTREFERSINA

Appuntamento a Caneva (Pn), in terra friulana, per la gara internazionale di cross country valida come terzo atto del circuito dell’Italia Bike Cup. Al via il meglio del movimento nazionale off road, ma anche tantissimi bikers stranieri, presenza che ha reso ogni gara un contesto internazionale di grande rilevanza. Nella categoria Junior femminile, altra prova più che convincente da parte della nostra Vittoria Pietrovito che conclude al quarto posto (la terza delle italiane), evidenziando un’ottima condizione. Bravissime anche Alessandra Montibeller e Silvia Anderle, bikers che hanno avuto modo di confrontarsi con atlete di grande esperienza, “divertendosi” anche sul percorso tecnico predisposto dal comitato organizzatore. In campo maschile Lorenzo Baitella disputa una gara intelligente sul piano tattico. Mai fuori giri, ritmo costante, ed alla fine Lorenzo conclude trentaseiesimo assoluto (il ventesimo degli italiani), posizione da rimarcare considerato la presenza di oltre 120 atleti della fascia 17/18 anni ed il livello particolarmente alto. A pieni giri Filippo Sequani ed Andrea Dalvai.

 

 

AR MONEX LIV WOMEN'S PRO CYCLING TEAM

Una volta di più la russa Maria Novolodskaya si è confermata come una delle giovani più interessanti nel panorama internazionale: la talentuosa portacolori della A.R. Monex Liv Women's Pro Cycling Team si è messa in luce con un'ottima prestazione anche alla Liegi-Bastogne-Liegi, superando brillantemente quasi tutte le principali difficoltà del percorso, compresa la celebre Côte de la Redoute, ed arrendendosi solo alle più forti al mondo a 14 chilometri dall'arrivo sulla Côte de la Roche-aux-Faucons. Alla fine Maria Novolodskaya ha provato a lanciarsi nella volata del gruppo che si è giocato la nona posizione e si è piazzata al quindicesimo posto a 1'59" di distanza dalla vincitrice Demi Vollering. Le altre atlete della A.R. Monex Liv Women's Pro Cycling Team giunte al traguardo sono state Eider Merino (30° posto), Arlenis Sierra (37° posto) e Yareli Salazar (56° posto). In questa Liegi-Bastogne-Liegi la migliore Under23 al traguardo è stata proprio Maria Novolodskaya che quindi non solo ha difeso la propria maglia azzurra di leader della speciale classifica dell'UCI Women's World Tour, ma è riuscita a guadagnare terreno su tutte le rivali dirette: al termine della settima prova del calendario, la giovane della A.R. Monex Liv Women's Pro Cycling Team guida adesso con 22 punti e può vantare un vantaggio di relativa tranquillità di 8 lunghezze su Emma Norsgaard ed Evita Muzic. Per Novolodskaya la prossima apparizione in una corsa dell'UCI Women's World Tour sarà in Spagna alla Vuelta a Burgos dal 20 al 23 maggio.

 

ANDRONI GIOCATTOLI SIDERMEC: ALLA BELGRADE BANJALUCA BENE VENCHIARUTTI E TAGLIANI

Dopo le belle emozioni del Tour of the Alps per l’Androni Giocattoli Sidermec arrivano buone prove anche dalla Belgrade Banjaluca. Nella terza tappa di ieri (Bijeljina-Vlasenica, 124 chilometri), vinta dall’austriaco Auer buona prova di Venchiarutti e Tagliani che hanno chiuso rispettivamente quinto e sesto. In evidenza anche Ziga Jerman, in fuga nel corso della tappa. Proprio Jerman è 9° in classifica generale, con Tagliani 7°. Ponomar è 2° nella classifica dei giovani. L’Androni Giocattoli Sidermec guida la classifica a squadre.

 

 

BORGO MOLINO RINASCITA ORMELLE

La tradizionale Coppa Montes andata in scena con partenza ed arrivo da Monfalcone (Go) ha sancito ancora una volta in questo 2021 la forza e la compattezza della Borgo Molino Rinascita Ormelle. La società del presidente Pietro Nardin ha saputo controllare la corsa friulana con forza e autorevolezza; sulla salita più impegnativa di giornata, il Monte San Michele posto a 20 chilometri dal traguardo, i ragazzi diretti da Cristian Pavanello e Carlo Merenti hanno forzato il ritmo riuscendo a dar vita ad una azione di nove atleti. All'interno di questo drappello per i colori nero-verdi erano presenti Alberto Bruttomesso, Andrea Bettarello, Alessandro Pinarello e Matteo Scalco che negli ultimi chilometri hanno tentato a ripetizione l'allungo vincente. Vista la reazione dei rivali, il trenino della Borgo Molino Rinascita Ormelle composto da Andrea Bettarello, Alessandro Pinarello e Matteo Scalco si è organizzato affrontando in testa gli ultimi mille metri e lanciando uno sprint perfetto ad Alberto Bruttomesso. Il ragazzo vicentino con una straordinaria progressione, non si è lasciato sfuggire l'occasione di cogliere la prima affermazione stagionale, e si è imposto di larga misura sui compagni d'avventura. A completare la festa della Borgo Molino Rinascita Ormelle sono giunti anche i piazzamenti di Bettarello, Pinarello e Scalco che hanno chiuso rispettivamente in settima, ottava e nona posizione. Entusiasta dopo il traguardo, Alberto Bruttomesso che ha avuto un pensiero anche per la giovane Silvia Piccini tragicamente scomparsa in settimana a causa di un incidente in allenamento: "E' stata una gara molto impegnativa ma siamo riusciti a controllarla e a portare via questa azione che si è rivelata decisiva. Nel finale i miei compagni di squadra sono stati straordinari e mi hanno permesso di sprintare al meglio. Dedico questa vittoria alla squadra, ai direttori sportivi e agli sponsor e voglio esprimere tutta la mia vicinanza e quella di tutta la Borgo Molino Rinascita Ormelle alla famiglia e agli amici di Silvia. E' stata una brutta tragedia, di quelle che non dovrebbero accadere mai più". Più sfortunata la trasferta a Roma per il Gran Premio Liberazione: sul circuito delle Terme di Caracalla a privare Lorenzo Ursella della possibilità di sprintare per il successo è stata una scivolata negli ultimi 300 metri mentre si trovava a ruota del compagno di squadra Riccardo Florian. Florian è stato comunque bravo a cogliere l'occasione chiudendo in terza posizione. Da valutare, invece, le condizioni di Alessio Delle Vedove rimasto coinvolto in una caduta nel corso della prova romana: per lui, ricoverato in ospedale per accertamenti, c'è una sospetta frattura alla clavicola. A completare il bottino domenicale della Borgo Molino Rinascita Ormelle è arrivato a Manzano (Ud) anche il secondo posto conquistato, nella prova riservata agli allievi, da Renato Favero. Un'ottima medaglia d'argento per il ragazzo diretto dal ds Andrea Toffoli in una prova che si è conclusa con l'arrivo in salita.

 

BIKE CADORAGO

Torna tra le migliori Beatrice Roda. L’atleta comasca di Brenna in forza a Bike Cadorago quest’oggi ha concluso il “Criterium della Liberazione di Crema” classificandosi sesta tra le Allieve. La giovane velocista classe 2005 ha ottenuto il primo piazzamento della stagione al termine di 41 chilometri di gara. La manifestazione ha visto gioire Anita Poletti (G.S. Cicli Fiorin) che si è presentata sul traguardo con 3” di vantaggio sul plotone regolato in volata da Beatrice Bertolini; terza piazza per la ligure Lucia Brillante (Ciclistica Bordighera).