Dom05222022

Aggiornamento:09:41:28

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale, pista e fuoristrada 15 luglio 2021

News da ciclismo su strada, amatoriale, pista e fuoristrada 15 luglio 2021

 

 

TEAM LOGISTICA AMBIENTALE

Un risultato prestigioso quello ottenuto da Simone Pinna nel Velodromo di Dalmine nel corso dei Campionati Italiani Juniores su pista nella specialità del Keirin. Con una prova magistrale nella finale, con bici T°Red, un prototipo innovativo realizzato da Romolo Stanco Principal Team del T°Red Factory Racing Team già proiettato per le Olimpiadi di Parigi 2024, il corridore del Team Logistica Ambientale ha concluso al secondo posto per un millesimo di secondo, come stabilito dal fotofinish. italiano.jpg Screenshot_20210714_224058.jpg “Siamo felicissimi del secondo posto di Pinna – ha commentato il DS Marco Caruso – certo a pensare che per un millesimo ci è sfuggito la maglia tricolore ci lascia un po' di amaro in bocca, ma considerando la crescita in pista di Simone in così breve tempo, non possiamo che essere soddisfatti e guardiamo al futuro sapendo che ormai il ragazzo potrà raggiungere grandi risultati in pista. Colgo l’occasione per ringraziare ancora una volta Romolo Stanco e Erica Marson per aver messo a disposizione oltre che le loro biciclette, la loro grande competenza, la loro esperienza e l’empatia per aver fatto sentire Simone a casa. Sono felicissimo di aver intrapreso una collaborazione con loro e che sono certo darà grandi risultati. Mentre Pinna continuerà a correre nelle altre specialità previste nei Campionati Italiani su pista, sabato gli Juniores saranno impegnati in Abruzzo, gli allievi andranno a correre in Campania, mentre Amati sarà impegnato sabato in una Cronoscalata e domenica in una gara in Friuli.

 

GIOVANISSIMI SARDEGNA

Due sono state le gare riservate ai più giovani svolte nel fine settimana in Sardegna. Si è pedalato sabato sia a Pabillonis, dove la locale ASD Pingiadas Bike ha organizzato “In bici con Is Pingiadas” manifestazione giovanile di promozione scolastico sportiva, che a Sarroch dove l’attivissima VeloClub ha allestito il Trofeo Città di Sarroch. Qui gli iscritti sono stati ben 110, di età compresa tra i 5 e i 12 anni. A spuntarla, nella classifica a squadre, è stata la locale formazione del Veloclub Sarroch, con 105 punti complessivi. Al secondo posto la Terranova Olbia con 89 , al terzo la SC Fausto Coppi Sassari (87) seguita a ruota da dalla MTB Piscina Irgas di Villacidro (80) e dal Gruppo Sportivo Pedale Siniscolese (78).

 

GP FASOLBIKE - MEMORIAL ORLANDO PITZANTI

Sabato, in notturna, è andato in scena a Sestu il G.P. Fasolbike Memorial Orlando Pitzianti organizzato dalla omonima società ciclistica. Si è trattato di una gara su strada di 32 km da consumare lungo un circuito su pista di 1,6 km da percorrere più volte. Si sono messi in evidenza i migliori specialisti, a cominciare da Emiliano Murtas (Donori Bike Team), che ha superato al traguardo Eros Piras (Techno Bike) e Andrea Costanzo (Ajo Cycling Team Maracalagonis). I tre hanno conquistato il podio della classifica assoluta, affermandosi anche nelle rispettive categorie, M1- M4- M2. Soprattutto Costanzo ha confermato di attraversare un ottimo periodo, dopo il successo conseguito a Selargius nel 5° Trofeo Centro Commerciale – Al Parco. Da segnalare anche i successi di Gabriele Biggio (Sc Cagliari) tra gli Elite Master Sport, Cristian Melis (Donori Bike Team) tra gli M3, Mauro Valente (Arborea Bike Team) negli M6, Giulio Caboni (Pulsar) negli M7, Ahmed Kasraoui (Sc Monteponi) negli Under 23, Arianna Perdisci (Ajo Cycling Team Maracalagonis) nella categoria MW1, Stella Garau (SC Cagliari) nelle W2.

 

 

CAMPIONATI ITALIANI ESORDIENTI E ALLIEVI. Quindici ragazzi e 5 ragazze, selezionati dal tecnico regionale Giuseppe Attene, hanno preso parte lo scorso week end a Chianciano Terme, ai Campionati Italiani per Esordienti e Allievi 2021. Dopo lo stop per la pandemia, la Sardegna ha ripreso a ben figurare, con il 15° posto assoluto di Gabriele Pili. Il portacolori del VeloClub di Sarroch, fresco di titolo regionale a cronometro e in linea, è stato capace non solo di chiudere la gara di 80 km, ma anche di stare nel gruppo di testa e scalare diverse posizioni nel finale, nonostante gli agguerriti 145 antagonisti di pari età. Bene anche gli altri allievi Alessandro Prato (SC Ozierese), Pierandrea Carta (UC Guspini) e Paolo Cherchi (SC Ozierese) giunti senza affanni al traguardo. Un pizzico di sfortuna, invece, per i sardi nella categoria Esordienti di 1° anno. Erano 122 i partenti. Il miglior piazzamento è stato quello di Manuel Brianda (SC Ozierese), capace di stare a lungo nel gruppo di testa. Una caduta nelle prime fasi della gara, durante un tentativo di fuga ha invece obbligato alla resa Enrico Balliana (Arkitano MTB) . Stessa sfortunata sorte per Daniele Santamaria (SC Monteponi) e Giovanni Bertone (SC Terranova), mentre Marco Addis è stato vittima di un contatto che lo ha messo fuori gioco. Tra gli Esordienti di 2° anno hanno concluso la gara, non un risultato semplice vista la grande qualità della competizione, Simone Satta (Pedale Siniscolese), Stefano Dessì e Francesco Mereu (Veloclub) e Gianluca Sanna (UC Guspini). Positivi anche i risultati femminili, con la buona prova tra le Esordienti di 1° anno di Martina Rullo (Technobike) e Federica Onida (UC Guspini) e tra quelle di 2° anno di Aurora Marrocu (UC Guspini) e Sara Murgia (VeloClub Sarroch) queste ultime arrivate appaiate nel gruppo.

 

CAMPIONATI ITALIANO PARALIMPICI A CRONOMETRO. La coppia Ilaria Meloni e Patrizia Spadaccini continua a stupire. Dopo l’argento nel cross country di qualceh anno fa, le portacolori della SC Monteponi hanno conquistato domenica a Prato la seconda posizione ai Campionati italiani Paralimpici a Cronometro.

 

 

CAMPIONATI ITALIANI DI CROSS COUNTRY. A Bielmonte, in provincia di Biella. Erica Pinna (Arkitano MTB,) si è laureata campionessa italiana nella categoria Elite Sport Woman (19-29 anni), festeggiando nella maniera migliore il 25° anniversario di fondazione della società di appartenenza.

 

GRAN PREMIO NAZIONALE FWR BARON

Ancora cambiamenti ai vertici della classifica della 9^ edizione del Gran Premio Nazionale FWR Baron-Progetto Giovani Juniores. A determinarli e a capovolgere la situazione è stata la seconda domenica luglio a Sarezzo (Brescia) in occasione della prova in linea valida per il Trofeo BigMat Maflan e di quella a cronometro individuale dedicata al ricordo di Giancarlo Otelli vinte rispettivamente dal piemontese Matteo Lovera e dal lombardo Manuel Oioli entrambi portacolori dell'Uc Bustese Olonia-Team Bike Tartaggia. Proprio in virtù del successo ottenuto nella gara contro il tempo Oioli si è portato di prepotenza al comando della graduatoria provvisoria del Challenge voluto dalla famiglia di Fiorella, Rino, Wais e Ronny Baron e realizzato con la collaborazione della Pedron Costruzioni e della Wilier Triestina. Un cambiamento, il nono fino ad ora realizzato nel corso della avvincente stagione dedicata agli juniores, che sta rendendo più interessante che mai il Superprestige e che è accompagnato da grande spettacolo ed interesse. Oioli, che prima delle due prove in terra bresciana era al terzo posto nella classifica del Gran Premio Nazionale FWR Baron-Progetto Giovani Juniores con 75 punti (preceduto da Alessandro Romele, della Ciclistica Trevigliese con 94 e da Giulio Pellizzari dell'Uc Foligno con 85) è riuscito a capovolgere tutto acquisendo un pesante punteggio e a portarsi in testa alla graduatoria con 102 punti lasciandosi così alle spalle gli stessi Romele e Pellizzari rimasti a quota 94 e 85. Grande la soddisfazione per il corridore lombardo e per patron Rino Baron che gli ha consegnato la maglia di leader della classifica del Superprestige alla presenza del Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Junior, Rino De Candido. Alle spalle del terzetto di testa l'emiliano Federico Biagini (Piacenza Cycling) con 76 punti ed il trevigiano Alessandro Pinarello (Borgo Molino Rinascita Ormelle) con 73; mentre Matteo Lovera occupa la 13. posizione in classifica con 38. Adesso i fari saranno puntati sulla Lombardia e il Veneto dove sono in programma rispettivamente nelle domeniche 18 e 25 luglio il Trofeo Vittorio Giorgi Alla Memoria e il Gran Premio Sportivi di Loria.

 

TROFEO D'AUTUNNO MTB

Ottima partenza della 33^ edizione del Trofeo d'Autunno di mountain-bike svoltasi domenica 11 luglio a San Donà di Piave, in Provincia di Venezia. Ad affermarsi nella prima delle otto tappe del Circuito sono stati tra gli Open Federico Tauceri (360 Mtb) e Noemi Pilat (Cube Crazy). Tauceri era stato il vincitore dell'edizione 2019 del Trofeo Autunnale tra gli Under e domenica ha firmato, al termine di una gara spettacolare, la tappa della "ripresa" e quindi inaugurale del 33^ edizione. Il biker giuliano si è affermato in occasione dell'Xc Basso Piave-Trofeo Città di San Donà. Successo che è arrivato dopo essersi misurato con due ex compagni della scuderia Salese Factory Team, Enrico Franzoi e Rafael Visinelli. Il primo continua a difendere i colori del team di Santa Maria di Sala; mentre il secondo è passato a quello di Pordenone "Acido Lattico". Tauceri e Franzoi hanno vivacizzato la corsa portandosi subito al comando ma nel finale il biker di Aurisina è riuscito a superare dopo un avvincente testa a testa il beniamino di casa ed ex iridato Franzoi. Quella ottenuta da Tauceri sul traguardo di San Donà è stata terza affermazione della stagione dopo i successi alla 4^ Mtb Tour di Palmanova e alla Timent Xc. Si era piazzato 2° alla Tre Camini e alle Moreniche Bike; mentre alla Lignano Bike si era classificato 3°. Tra le Open vittoria di un'altra fedelissima del Trofeo d'Autunno, l'Elite trevigiana Noemi Pilat (Cube Crazy Victoria Bike) che ha preceduto con distacco le avversarie Under; la portacolori del team di Maserada sul Piave, Arianna Tavella (Ottavio Zuliani) e quella del club di Udine, Antonia Berto (Doni 2004). Alla riuscita manifestazione, messa a punto dall'Uc Basso Piave, hanno partecipato 302 concorrenti. Vincitori delle altre categorie sono stati: Gabriel Agustin Avanzi (Vc Meduna) e Alessandra Montibeller (Pol. Oltrefersina), tra gli Junior; Alessio Paludgnach (Granzon) e Gloria Maranzato (Dopla) e Francesco Schiavinato (Velociraptors) e Noemi Melchiotti (Giomas), tra gli Allievi del 1° e del 2° anno; Tommaso Gabrielli (Movement Trentino) ed Elisabet Caldart (Cube Crazy) e Giovanni Zago (Conegliano) e Federica Venturoli (Caprivesi), tra gli Esordienti del 1° e del 2° anno. Tra i Master i successi sono andati alle Elite Davide Nardei (2000); alla W2 Barbara Agosta (Formigosa); alla W1 Valentina Bin (Body Evidence); all'M1 Mattia Rossi (Adriano); all'M2 Stefano Gasparetto (T Team); all'M3 Andrea Tonel (El Corridor); all'M4 Claudio Giusti (S. Eufemia); all'M5 Massimo Boscolo Cucco (Adria); all'M6 Gianfranco Mariuzzo (Santamarinella) e all'M7+ Michele Feltre (id). Prossima e seconda tappa del Trofeo d'Autunno è stata programmata domenica 29 agosto a San Pietro di Feletto (Treviso) in occasione del 2° Gran Premio Body Evidence dei 100 Gradini. OPEN: 1. Federico Tauceri (360 Mtb) El in 1h08'42"8; 2. Enrico Franzoi (Salese Factory) El a 2"9; 3. Rafael Visinelli (Acido Lattico) El a 19"8; 4. Simone Segat (Cube Crazy) El a 1'39"5; 5. Tiziano Carraro (Chero) El a 3'37"7; 6. Leonardo Valbusa (Giomas) Un a 5'23"1. DONNE: 1. Noemi Pilat (Cube Crazy) El in 59'12"6; 2. Arianna Tavella (Ottavio Zuliani) Un a 3'03"7; 3. Antonia Berto (Doni 2004) Un a 5'14"1; 4. Erika Campagna (Cube Crazy) Un a 7'20"1. JUNIOR: 1. Gabriel Agustin Avanzi (Vc Meduna) in 53'47"1; 2. Matteo Nan (Musile) a 0,7; 3. Gerardo Artusato (Ottavio Zuliani) a 1"8. F.: 1. Alessandra Montibeller (Pol. Oltrefersina) in 1h00'48"5; 2. Caterina Magli (Team Garzon) a 32"1; 3. Serena Duregon (Team Rudy Project) a 2'45"3.

 

 

UC TREVIGIANI CAMPANA IMBALLAGGI

Splendida affermazione dell’atleta junior Mattia Predomo dell’UC Trevigiani Campana Imballaggi Geo&Tex 2000 ieri sera in pista al velodromo di Dalmine (BS) per i Campionati Italiani Juniores in pista nella specialità velocità. L’atleta di Bronzolo (BZ) riconferma la sua vocazione per la pista, aggiungendo nel suo palmares un’altra medaglia d’oro e un’altra maglia tricolore, le prime nella categoria juniores. Nel 2020 aveva centrato entrambe le gare ai Campionati Italiani in pista San Giovanni Natisone (UD), gareggiando nella categoria allievi e conquistando due medaglie d’oro e due maglie tricolori nelle specialità velocità e keirin. Ieri sera Mattia volava in sella alla sua bici nella pista di Dalmine: la grinta che aveva in corpo unita alla sua preparazione tecnica e alla bici grintosa della ditta Hobbi Bike di Montichiari, l’hanno fatto giungere al traguardo con grande determinazione. “ Avevo grande determinazione in corpo e la grande voglia di riconfermami anche per questo 2021. Sono molto contento del mio risultato e di come si sono svolti questi Campionati Italiani. Sfortunatamente nella specialità keirin ho avuto un problema tecnico al pedale e mi sono classificato al sesto posto, ma per il resto la mia bici era perfetta. Vorrei ringraziare tutta la mia squadra, il DS Alessandro Coden per il suo impegno e per la sua presenza qui a Dalmine e il meccanico Giovanni Carini che mi ha preparato la bici e mi ha fornito assistenza tecnica oggi” Ordine di arrivo - Velocità: 1° - Mattia Predomo dlel’ UC Trevigiani Campana imballaggi Geo&Tex 2000 2° - Daniele Napolitano della Piceno Cycling Team 3° - Lorenzo Annibali della Sidermec Vitali Mattia Predomo è un atleta completo, gareggia sia in pista che nelle numerose competizioni su strada a cui partecipa con i suoi compagni di squadra ogni fine settimana. “Mi sto trovando molto bene con il preparatore su strada Antonio Freschi, e questo mi aiuta molto in entrambe le specialità, ovvero la strada e la pista. Cerco di dare il meglio in tutte e due, e per ora ritengo di andare discretamente bene in pista, con buoni risultati conseguiti da inizio stagione a oggi”.

 

 

FERALPI MONTECLARENSE

Ferma la squadra juniores, che osserverà un turno di riposo per poi tornare alle corse la prossima settimana, le attenzioni della Feralpi Monteclarense si concentreranno sull'attività delle categorie Esordienti e Allievi. Galvanizzati dal successo di Sebastiano Tavelli domenica scorsa a Valmorea, nel Comasco, i ragazzi diretti da Marcello Bregoli punteranno in direzione Casaloldo, nel Mantovano, dove gli esordienti disputeranno il Trofeo Com con partenza alle ore 9.00. Domenica 18 luglio, sulle strade della provincia di Mantova, gareggeranno anche gli allievi di Giuseppe Rodella, attesi al via del Trofeo città di Asola-Memorial Nerino Donini che scatterà alle ore 16.00. Chilometri 77.

 

 

 

CORTINA TROPHY

Non è una gara comune, percorsi da vivere e da pedalare, provando emozioni uniche. La tua preparazione verrà messa alla prova, la tua meta sarà portare al termine la "tua" gara e scoprirai un'intensa soddisfazione, gioia di ritornare. Non ci sono segreti, la passione ti porta a raggiungere qualsiasi obbiettivo, a spingerti oltre, per provare nuove avventure. Manca poco allo scadere delle iscrizioni € 80,00 on line, aperte fino al 15 luglio 2021. Iscrizioni venerdì 16 luglio e sabato 17 luglio 2021 a € 90,00, presso la segreteria della gara. Per i tesserati FCI obbligo fattore K non oltre il 15 luglio 2021. https://xevent.bike/cortina-trophy/