Dom08072022

Aggiornamento:09:08:07

Back Archivio Pista Domenica 26 giugno a Prati di Tivo tutti di corsa all’insù con la terza edizione del Gran Sasso Trail

Domenica 26 giugno a Prati di Tivo tutti di corsa all’insù con la terza edizione del Gran Sasso Trail

 

 

L’estate podistica entra sempre più nel vivo domenica 26 giugno a Prati di Tivo con lo svolgimento del Gran Sasso Trail.

Una gara giunta solo alla terza edizione che è il fiore all’occhiello della Pretuzi Runners Teramo i cui preparativi in ambito organizzativo sono oramai agli sgoccioli nell’intento di confezionare un format appetibile a tutti, valorizzando in primis il territorio del Gran Sasso, senza tralasciare l’aspetto puramente agonistico della manifestazione che fissa il limite di partecipazione a quota 320 atleti.

La gara si disputerà con partenza alle 10:00 da piazzale Amorocchi e arrivo nella medesima location Il percorso si snoderà su strade sterrate e sentieri tra le Cascate del Rio Arno, Valle del Rio Arno, Pietracamela, Sentiero Italia per fare ritorno a Prati di Tivo coprendo un tragitto di 10,2 chilometri e un dislivello positivo di 500 metri.

Ripartiamo con l’organizzazione di questo evento senza restrizioni anti Covid – spiega Carlo Franchi, presidente della Pretuzi Runners Teramo – come avvenuto negli anni 2020 e 2021. Abbiamo cambiato la location di partenza e di arrivo in Piazzale Amorocchi perché godiamo di un maggior spazio logistico per muoverci ed accogliere i partecipanti. A loro daremo una maglia celebrativa della manifestazione e la possibilità di aderire alla promozione di 25 euro con l’iscrizione alla gara annesso al pranzo da consumare in loco. Noi stiamo pensando di far crescere la manifestazione e portarla a un livello nazionale ma essendo il primo anno di ripartenza generale in tutto il settore del podismo vogliamo vedere come evolve la situazione in generale. Poi cercheremo di farci conoscere e di pubblicizzare ancora meglio l’evento grazie al comune di Pietracamela che ci ha dato un enorme supporto, alla Regione Abruzzo, alla Provincia di Teramo, all’Ente Parco e alla Comunità Montana. Siamo molto contenti perché intravediamo spiragli positivi e ci fa ben sperare per il proseguio della manifestazione nei prossimi anni”.

Le premiazioni interessano i primi tre assoluti, i primi cinque di ogni categoria e le prime cinque società più numerose.