Sab03022024

Aggiornamento:12:16:36

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada e fuoristrada 18 settembre 2023

News da ciclismo su strada e fuoristrada 18 settembre 2023

 

Il Podio Del 3° Trofeo Ivana Prometti Dominoni

TROFEO IVANA PROMETTI DOMINONI

 

Il 3° Trofeo Ivana Prometti Dominoni alla memoria, gara ciclistica per Allievi organizzata dal Gi-Effe Fulgor Seriate ieri a Gorle (Bergamo), è terreno di conquista per il novarese Lorenzo Guglielmi (GB Junior – Pool Cantù), capace di sorprendere il drappello di testa con un attacco a 3 km dal traguardo. Niente da fare per gli inseguitori, con Fabio Tettamanti (Gs Alzate Brianza) e Filippo Colella (Us Biassono) che si sono fermati a 2″ dal vincitore. Un epilogo che ha tenuto con il fiato sospeso il pubblico che ha applaudito i 105 allievi al via, insieme alla junior Martina Testa, bergamasca del Canturino 1902. Per loro un percorso di 79 km diviso in due spezzoni: prima tre tornate pianeggianti da circa 18 km l’uno; poi il transito sul Colle dei Pasta e gli ultimi 14 km per tornare in via Roma a Gorle. E anche la gara può essere divisa in due momenti. Al 15° km se ne sono andati Giorgio Rubagotti (Romanese) e Nicolas Sironi (Costamasnaga), capaci di guidare la competizione proprio fino all’attacco della salita al Colle: per loro un massimo vantaggio di quasi 1′ e 30″, ma soprattutto la possibilità di giocarsi i traguardi volanti, speciale classifica che ha visto imporsi Sironi. In salita a salire in cattedra sono stati il campione provinciale bergamasco Mattia Mangili (Sc Cene), Stefano Ganini (Romanese) e Pietro Galbusera (Triangolo Lariano) ex biker lecchese capace di aggiudicarsi il gpm di giornata. In discesa il rimescolamento delle carte: davanti si forma un drappello di 16 unità, a cogliere l’attimo giusto è Lorenzo Guglielmi che scatta e conquista il 3° Trofeo Ivana Prometti Dominoni. Da segnalare che, con il quarto posto, il primo anno Cristian Mazzoleni ha tenuto aperta la challenge Memorial Bepi e Roby Donati, che a fine anno premierà il miglior allievo delle società orobiche nelle gare disputate in provincia di Bergamo: il portacolori del Pedale Brembillese ora insegue il leader Mattia Mangili a 10 punti e, in caso di successo nell’ultima prova di Brembilla, potrebbe sognare il clamoroso sorpasso.

 

 

MONTICELLI BIKE

La 22a edizione della gara Mtb internazionale di Iseo quest'anno ha cambiato denominazione ed è stata dedicata a Dario Acquaroli, il campione bergamasco scomparso improvvisamente nel giorno di Pasqua. Sui 48 km del tracciato si sono messi in evidenza anche i nostri atleti. Decisamente sul pezzo Fancesco Lanzi (23^) e Filippo Baur (26^). Nella categoria Open hanno gareggiato anche Gabriele Bassani (38^ assoluto), Andrea Spadacini (62^) e Daniele Umberto Pecere (78^). Nota di merito anche ai nostri Juniores (17/18 anni) con Simone Foccoli che archivia la gara internazionale al ventottesimo posto, giungendo settimo di categoria. Alle sue spalle il compagno di squadra Filippo Inselvini. Trentaquattresimo di categoria Matteo Santini. Un plauso anche ai due nostri master con Baldassare Mangerini ancora una volta sul pezzo con l’atleta che chiude 47^ assoluto, trionfando nella sua categoria dei master 7. In gara anche Alberto Santini (285^) quarantaduesimo tra i master 5 (50/54). Da evidenziare anche l’ottimo risultato ottenuto da Tommaso Inselvini, allievo I anno (15 anni) impegnato alla gara su strada in quel di Gorle(Bg). Entrato nella fuga di sedici, Inselvini tiene duro e davanti rimangono in tre. C’è anche il nostro portacolore. I tre vengono raggiunti a 500 metri dall’arrivo. Nonostante tutto, Tommaso, fa anche la volata archiviando la sua prova al decimo posto. Grande prova, grande carattere.

 

 

UC FOLIGNO

È arriva sul gong la prima attesa vittoria stagionale della formazione Esordienti dell’UC Foligno. Domenica 17 settembre al Memorial Gastone Nencini di Barberino di Mugello, in quello che era il penultimo impegno su strada dell’annata 2023, il I anno Giuseppe Gallo si è infatti issato sul gradino più alto del podio di categoria, regalando ai Falchetti quel trionfo più volte sfiorato e a lungo inseguito in questi mesi di gare. Un successo pesante in virtù anche dell’elevata caratura tecnica della prova in questione, disputatasi in batteria unica lungo un tracciato in linea di 34 km. Come già accaduto in più di un’occasione in questa annata il confronto diretto coi rivali più grandi non ha intimorito il classe 2010 folignate, bravo a superare nell’avanguardia del plotone anche lo strappo di Sant’Agata, principale difficoltà altimetrica di giornata. Nonostante l’andatura sempre elevata, pur in assenza di particolari allunghi, Gallo ha quindi saputo conservare una buona dose di energie per lo sprint finale, riuscendo a incunearsi, tra corridori dotati anche di stazza superiore, fino al 13° posto assoluto. Piazzamento che ha permesso al portacolori folignate di primeggiare tra i pari età e di mettere così il punto esclamativo su un’annata fatta già di 2 terzi posti e di altre 6 presenze in top 5. Alle sue spalle, a completamento di un podio tutto umbro, sono quindi giunti nell’ordine Vittorio Longari (UC Città di Castello) e il compagno di casacca Francesco Ballarani, al 5° podio stagionale e a sua volta sempre sul pezzo nelle gare in batteria unica. Il bottino nerazzurro è stato inoltre rimpinguato dal 7° posto del II anno Leonardo Micanti, confermatosi su ottimi standard in una corsa che, specie nella sua categoria, vedeva al via diversi pezzi da 90 della graduatoria nazionale, a partire dal vincitore Lorenzo Luci (Velo Club Empoli), campione regionale toscano in carica. Giornata di gloria più che meritata per un gruppo che, di weekend in weekend, ha saputo mostrare delle belle qualità sia sul piano tecnico che nel temperamento. Non a caso il sigillo di domenica sulle strade toscane è giunto quasi a mo’ di coronamento di un percorso che aveva visto i Falchetti salire sul podio già per ben 15 volte, con 4 diversi elementi. Una continuità nelle prestazioni dietro cui c’è la mano del preparatore Fortunato Baliani, che da ex pro’ ha saputo trasmettere ai ragazzi il giusto metodo e i giusti concetti per interpretare al meglio la categoria, grazie anche al prezioso supporto nelle varie trasferte dell’accompagnatore Francesco Pitotti. L’appuntamento adesso è per domenica 24 settembre a Campocavallo, dove i nerazzurri punteranno a chiudere ancor più in bellezza il loro 2023.