Gio05232024

Aggiornamento:09:52:37

Back Archivio Pista News varie da ciclismo su strada e fuoristrada lunedì 9 ottobre 2023

News varie da ciclismo su strada e fuoristrada lunedì 9 ottobre 2023

 

 

LA GW SHIMANO SIDERMEC TERMINA LA STAGIONE CON GIRO DEL VENETO E VENETO CLASSIC

Altre due classiche per la squadra colombo italiana, che si aggiungono alle precedenti disputate nell'arco dell'anno, per completare un programma davvero importante per un team di categoria Continental. "Per i nostri giovani - dichiara il General Manager Gianni Savio - altre possibilità di confrontarsi con le grandi squadre World Tour e di acquisire esperienza per il futuro. Ringrazio gli Organizzatori italiani per averci invitati a 15 corse di prima categoria del calendario internazionale UCI e siamo certi di averle sempre onorate. Fra tutte, ci piace ricordare il Giro della Città Metropolitana di Reggio Calabria vinto da Jhonatan Restrepo e il Giro d'Italia Next Gen, dove abbiamo piazzato due atleti - German Gomez e Santiago Umba - nei Top Ten della Generale e conquistato il Podio con il terzo posto nella Classifica a Squadre vinta dalla Jumbo Visma". Alle due gare in Veneto, diretti da Andrea Peschi, parteciperanno I colombiani Guatibonza, Osorio, Mancipe, Ruiz, Umba e gli italiani Bisolti e Tagliani.

 

Laerte Scappini

 

 

CRONOSCALATA DELLA VERRUCA

Ultimo atto della stagione esordienti e allievi in Toscana con l’inedita “Cronoscalata della Verruca” a Vicopisano, una gara lunga 2 km e 600 metri con pendenza media del 7,6 per cento e punte massime del 10. I tre scalatori vittoriosi, sono risultati il forte allievo lombardo Kevin Bertoncelli (sesto successo), l’altrettanto imbattibile esordiente del 2° anno il piemontese Samuele Brustia, e l’esordiente toscano del 1° anno il bravissimo empolese Laerte Scappini che ha chiuso la stagione 2023 con la dodicesima vittoria. La manifestazione era valevole per i Trofei Graziano e Sergio Bartoli. Diciotto gli allievi ed oltre al vincitore Bertoncelli belle prove di Turini secondo a 13”, del pisano Bartoli terzo a 14”, mentre si è ben comportato anche Simoncini. Netto il successo di Brustia, al diciottesimo successo stagionale, migliore esordiente nazionale della stagione e che ha fatto segnare anche in assoluto il migliore tempo, otto secondi in meno rispetto all’allievo che ha vinto. Dietro a lui Ietta e Canziani, mentre più incerta la lotta nell’altra prova esordienti, quella del 1° anno con il Campione Toscano Scappini (nella foto) che ha prevalso sui due livornesi Gabbrielleschi e Mori finiti rispettivbamente a 10 e 13 secondi.

ORDINE DI ARRIVO (allievi): 1)Kevin Bertoncelli (Madignanese) km 2,600, in 7,36”, media km 20,532; 2)Pietro Turini (Giusfredi) a 13”; 3)Danilo Bartoli (Coltano Grube) a 14”; 4)Simoncini a 28”; 5)Galigani a 59”.

ORDINE DI ARRIVO (esordienti 2° anno): 1)Samuele Brustia (Madonna di Campagna) km 2,600, in 7’28”, media km 20,894; 2)Edoardo Ietta (Pedale Ossolano) a 41”; 3)Marco Canziani (Butese) a 57”; 4)Kovatz a 58”; 5)Fogli a 1’13”.

ORDINE DI ARRIVO (esordienti 1° anno): 1)Laerte Scappini (Uc Empolese) km 2,600, in 8’39”, medi km 18,037; 2)Gioele Gabbrielleschi (Uc Donoratico) a 10”; 3)Andrea Mori (id.) a 13”; 4)Gastasini a 16”; 5)Di Stefano a 1’07”.

 

 

ROC MARATHON

ll weekend del grande appuntamento di fine stagione della Roc d’Azur è entrato nel vivo oggi con la Roc Marathon. I successi sono andati ad Andreas Seewald e Katazina Sosna. Nella gara uomini Andreas Seewald ha completato i 91,3km del tracciato (2300mt di dislivello) con il tempo di 3h59’01”, centrando il 2° successo dopo quello del 2021. Seewald ha preceduto di 20″ Leo Paez e di 1’41″‘ Samuele Porro. Appena giù dal podio il francese Roudil-Cortinat, poi Medvedev, Taffarel, Geismayr. Per i colori azzurri 11° Fabian Rabensteiner, 12° Stefano Valdrighi, 15° Gioele De Cosmo, 19° Lorenzo Trinchieri. Il vincitore del 2022 Drechou ha alzato bandiera bianca poco dopo il via per un problema meccanico. Nella gara donne, dopo i successi del 2019 e 2021 fa tris Katazina Sosna, che ha preso il comando fin dal via e ha chiuso col tempo di 4h58′, A 2’39” si prende il 2° posto la giovanissima (19 anni) francese Tatiana Tornout, mentre Estelle Morel ha completato il podio. 5° posto per Chiara Burato, con Costanza Fasolis 8^.

Fonte: www.solobike.it

 

 

LUGAGNANO OFF ROAD

Francesco Ferrari onora al meglio la maglia azzurra; Zuccolini vince nel parmense. Ultimo impegno della stagione per i bikers della Lugagnano Off Road, con la società piacentina, che si congratula con il proprio atleta, Francesco Ferrari, per aver onorato alla grande la maglia azzurra al Mondiale Gravel competizione disputata nella giornata di sabato in quel di Pieve di Soligo con in programma un tracciato di 169 km. Un arrivo in volata per Cesco che conquista un brillante quarto posto “” Gara dura- dice Francesco- con salite veramente toste. Fino al 65 km ero con il gruppo dei primi. Poi c'è stato l'attacco di un ciclista austriaco, ex pro, che va via da solo a conquistare la maglia iridata. Ho dato tutto alla fine, cercando di gestire al meglio la gara. Posso dire tranquillamente che sono soddisfatto della mia prestazione. Manifestazione organizzata al top , come deve essere un Mondiale. Tanti Atleti e tanta gente a vedere. E’ stato davvero emozionante esserci a questo Mondiale- conclude Ferrari- e vestire la maglia della Nazionale Italiana. Grazie a tutti coloro che si sono interessati di questa mia esperienza e mi sono stati vicini ed al mio team manager Ilario Silva che mi ha seguito con grande attenzione>>. Sempre sabato, a Sala Baganza, nel parmense, si è tenuta la Forest Bike Race settima prova del Campionato Provinciale Mtb Uisp Parma e quarta edizione del Trofeo d’Autunno. Grande prova di Carlo Zuccolini, con il biker, che archivia la sua prova al diciottesimo posto assoluto, vincendo nella sua categoria dei master 6 (55/59). Sul terzo gradino del podio Matteo Nefori terzo tra i master 4 (45/49). Un plauso anche a Giovanni Bonomini quinto nei master 2 (35/39). Domenica, infine, alla Savigno Race il nostro Paolo Condi (71^ assoluto) chiude quarto tra i master 4 (45/49), con Mauro Tosini sesto master 5 (50/54) al Gp Paullo tappa del Laus Mtb Cup.