Ven05242024

Aggiornamento:09:52:37

Back Archivio Pista A Pesaro via alla realizzazione della pista ciclorotellistica di Torraccia: la grande soddisfazione del movimento ciclistico per l’esecuzione del progetto

A Pesaro via alla realizzazione della pista ciclorotellistica di Torraccia: la grande soddisfazione del movimento ciclistico per l’esecuzione del progetto

 

 

Una struttura d’eccellenza a livello nazionale ed europeo quella che Pesaro 2024, Capitale Italiana della Cultura, è pronta a regalare entro la primavera 2025: un valido esempio di utilizzo polivalente di un impianto importante per far crescere i campioni di domani.

La cittadella dello sport diventerà un polo di aggregazione a 360 gradi, facile da raggiungere e affacciato sul verde che riqualifica un’area e rende ancor più la città, Capitale dello sport” hanno commentato gli assessori alla rapidità Mila Della Dora e al fare Riccardo Pozzi, a margine di un incontro che ha avuto luogo presso il comune di Pesaro alla presenza di Caterbo Malerba, (presidente del sodalizio ciclistico Pisaurum Young Riders), Michele Ravagli (preparatore atletico della nazionale pattinaggio corsa Federazione Italiana Sport Rotellistici), Lino Secchi (presidente del comitato regionale Federciclismo Marche), Rosaria Cipolletta (presidente del Circolo Legambiente “Il Ragusello” di Pesaro) e Fabio Francolini (presidente del comitato provinciale della Federciclismo Pesaro).

La cittadella dello sport di Pesaro sorgerà a Torraccia, nell’area vicina alla Vitrifrigo Arena. Sarà realizzato un edificio attiguo alla pista ciclorotellistica di 22,5 x 9,5 metri (su due livelli) in cui saranno collocate una palestra attrezzata con spogliatoi e docce, infermeria, uffici e dotazioni aggiuntive, dimensionate sulla base delle norme CONI per l’impiantistica sportiva. A completare il progetto anche l’area dedicata alle attività outdoor di 32x19 metri, collocata nel piazzale della pista, in cui sarà possibile praticare pallacanestro (e discipline compatibili come la pallavolo, il calcio a 5, tennis, etc), fitness e attività callisteniche all’aperto, corpo libero e attività con specifiche attrezzature. A gennaio l’avvio della manifestazione d’interesse per la pista ciclorotellistica, l’intervento sarà completato entro la primavera del 2025 e prevede 2,2 chilometri di pista ciclistica e 600 metri di rotellistica.

Il progetto è stato presentato nell’ottobre del 2021, quando ancora non era del tutto esecutivo, riscuotendo il plauso della Federazione Ciclistica Italiana, nella persona del presidente Cordiano Dagnoni, rafforzando l’impegno dell’assessore Mila Della Dora nella realizzazione dell’impianto.

Per la Federciclismo regionale marchigiana, il presidente Lino Secchi non nasconde la propria soddisfazione di questa straordinaria opportunità per il ciclismo e, di riflesso, per tutto lo sport outdoor, grazie a un impianto moderno e di grande qualità che permetterà ai ragazzi di allenarsi nel massimo della sicurezza: “Il centro sarà il primo della regione come impianto conforme alle norme di due discipline sportive come il ciclismo e il pattinaggio corsa, nonché uno dei pochi presenti in Italia. Di questo l’amministrazione comunale deve essere orgogliosa. Ricordo anche l’importanza sportiva degli impianti che permettono di far crescere nel territorio possibili futuri campioni che, a loro volta, diventeranno sicuramente campioni di vita”.