Lun12102018

Aggiornamento:06:54:36

Back Archivio Vetrina - Eventi A Filignano festosa passerella per i campioni 2018 del ciclismo molisano

A Filignano festosa passerella per i campioni 2018 del ciclismo molisano

 

 

Una grande festa per tutto il movimento ciclistico molisano a Filignano per festeggiare un anno di successi e per proiettarsi idealmente sul 2019 che verrà.

Ospiti nell’elegante e suggestiva cornice di Palazzo Ferri, edificio rurale gestito dalla famiglia Izzi e con al suo interno un museo didattico della civiltà contadina, si sono svolte le premiazioni dell’attività 2018 in seno alla delegazione regionale FCI Molise alla presenza di Lorenzo Coia (sindaco di Filignano e presidente della Provincia di Isernia), Elisabetta Lancellotta (delegato allo sport Coni Isernia), Mauro Marrone (delegato regionale FCI Molise), Vincenzo Rea (delegato provinciale FCI Isernia) e Ilario Di Placido (maestro di mountain bike e docente territoriale Coni Molise).

A fare gli onori di casa Pietro Verrecchia e la Iap’ca Iap’ca Filignano, società molto attiva nell’associazionismo sportivo locale che è riuscita a portare alla ribalta la comunità di Filignano con lo svolgimento della Mainarde Bike Race di mountain bike (nuova edizione il 12 maggio del prossimo anno), una bella vetrina per la provincia di Isernia teatro nel 2019 del passaggio del Giro d’Italia professionisti in occasione della tappa Cassino-San Giovanni Rotondo il 16 maggio.

Il paraciclismo si è confermato il settore rivelazione per il secondo anno di fila grazie alla Maniga Paracycling Team con Lorena Ziccardi, regina ai campionati italiani WC2 strada e cronometro, in aggiunta agli altri titoli tricolori ottenuti da Michele Piacquadio (terzo posto a cronometro MC4) e Angelo Zanotti (secondo posto su strada nel tandem).

Ancora agli onori delle cronache il settore fuoristrada non solo per il coinvolgimento del Molise in alcuni circuiti di grande risonanza extra-regionale (I Sentieri del Sole e dei Sapori, Sulle Orme dei Sanniti e il Trofeo dei Parchi Naturali), ma per la bravura dei propri corridori con la consegna dei premi a Stella Salvatore (master donna  – cross country), Jacopo De Camillis (master junior – cross country), Giuseppe Francischiello (élite sport – cross country), Davide Caroselli (master 1 – marathon e cross country),  Emiliano Lombardi (master 2 – marathon e cross country), Paolo Bettini (master 3 – cross country), Tony Di Tomaso (master 3 – marathon), Gianluca Risi (master 4 - cross country), Luigi Pietro Cicerone (master 5 –marathon e cross country), Giulio De Camillis (master 6 –cross country), Armando Di Meo (master 7 – cross country) e Lino Cardillo (master 8 – granfondo e cross country).

Non da meno anche i giovani Francesco Rea (esordienti secondo anno – cross country), Sergio Vendittelli (allievi - cross country) e Alessandro De Luca (juniores - cross country). In rassegna anche le società vincitrice dei titoli regionali fuoristrada: l’Isernia Bike Team (3), la Matese Mtb (3), l’Aesernia Bikers (3), la Sessan Bike (2), la Iap’ca Iap’ca Filignano (2), la Molise Tour Bike (1) e la Polisportiva Petrella Tifernina (1).

L’unico settore in cui si dovrà lavorare molto è quello agonistico-giovanile, nel tentativo di far ripartire il ciclismo di base nelle categorie giovanissimi ed esordienti ma il Trittico del Molise per la categoria allievi rimane il faro e il fiore dell’occhiello di tutta la regione, nonchè un trampolino di lancio per molti corridori come accaduto quest’anno per Lorenzo Germani che, pochi giorni dopo lo svolgimento del Trittico (da lui vinto per la seconda volta consecutiva), è riuscito a conquistare il campionato italiano allievi a cronometro.