Ven07192019

Aggiornamento:08:11:07

Back Gran Fondo Presentazioni La sagrantino: che festa a Montefalco!

La sagrantino: che festa a Montefalco!

Montefalco (Pg) – Anche quest’anno la granfondo La Sagrantino, edizione numero sette, è stata una grande festa. Un evento, sportivo e promozionale, che ha colorato il borgo medievale di Montefalco. Oltre 1400 gli iscritti a questa manifestazione valida come prova del Circuito degli Italici, del Circuito Interforze, del Circuito Dalzero.it, del Trofeo Centro d’Italia Redingò, della Gran Combinata della rivista Ciclismo e del Campionato umbro Granfondo e Mediofondo Fci. Ad abbassare per due volte (alle 9 e alle 10) la bandierina della Sagrantino Internazionale, la gara vera è propria, sono stati il sindaco di Montefalco Donatella Tesei e il presidente della Federciclismo umbra Carlo Roscini. A imporsi nel percorso lungo di 121 chilometri sono stati Vincenzo Pisani della Mb Lazio Ecoliri e Irene Gemignani dell’As Roma Ciclismo, mentre nel medio di 95 chilometri hanno vinto Fabrizio Giardini del Team Monarca Trevi e Deborah Mascelli dell’Effetto Ciclismo - Fiano Romano. A pedalare, per il puro gusto di andare in bici insieme agli amici della Redingò c’era anche l’ex professionista Alessandro Spezialetti.

Nel granfondo attorno al chilometro 90 al comando ci sono otto unità, che vanno sgranandosi lungo la salita di Trevi. Al culmine attacca e se ne va Vincenzo Pisani della Mb Lazio Ecoliri. Prova a rispondergli Marco Morrone dell’Olimpia Cycling Team. Pisani continua però nella sua azione, arrivando a tagliare in perfetta solitudine il traguardo. Nel mediofondo al chilometro 46 in testa si forma un drappello di sette unità, frutto del ricongiungimento di due gruppetti. Tutto si decide sull’erta finale di San Clemente, dove il drappello dei battistrada si sgrana e alla fine al comando restano Federico Castagnoli del Team Bicimania Terni e Fabrizio Giardini del Team Monarca Trevi. A imporsi alla fine è Giardini, che aggancia Castagnoli ai cinquecento dal traguardo, trovando poi l’affondo vincente.

Questo il commento del sindaco di Montefalco, Donatella Tesei (presente anche alle premiazioni insieme al vicesindaco Luigi Titta): «Anche quest’anno siamo riusciti organizzare questo evento, che è molto importante per far conoscere il nostro territorio. Montefalco si è organizzata davvero bene per accogliere i tanti partecipanti con la consueta ospitalità che la contraddistingue. Da parte nostra, come Amministrazione, abbiamo messo a disposizione degli organizzatori importanti sedi pubbliche come la sala consiliare, il Teatro San Filippo Neri, il Chiostro di Sant’Agostino e la piazza, che oggi si è colorata grazie alle maglie delle tante squadre intervenute. Il nostro obbiettivo è quello di coniugare sport, territorio, ambiente ed eccellenze della nostra D.O.C.G. Sagrantino Montefalco. Particolarmente interessante è il rafforzamento del’amicizia, che speriamo si concretizzi presto in un gemellaggio, con gli organizzatori della Granfondo della Vernaccia di San Gimignano. Voglio anche ricordare che in questo mese di marzo le nostre aziende vitivinicole e il nostro Consorzio Tutela Vini Montefalco sono a New York per il mese di promozione del Sagrantino negli Usa».

Anche quest’anno la Sagrantino è stata molto di più di un semplice evento sportivo. La grande festa è iniziata già sabato con la randonnée Tra Sagrantino e Vernaccia: circa 20 “randagi” sono partiti alla volta di San Gimignano, per far poi ritorno a Montefalco il giorno dopo. «Un percorso bellissimo, tra Umbria e Toscana, due regioni davvero magnifiche – ha commentato Gabriele Generali, uno dei “randagi” e organizzatore della Randonnée Straducale Extreme di 285 chilometri e 5700 metri di dislivello che si terrà a Urbino sabato 29 giugno -. Il ritorno è stato un po’ più duro, ma se l’anno prossimo si rifarà sarò al via».

Non va poi dimenticato che la sera di sabato, nel chiostro di Sant’Agostino, si è tenuto il Sagrantino Party: una cena a base di specialità umbre a cui hanno partecipato in tanti, soprattutto famiglie. Un momento ideato dagli organizzatori per far stare insieme i partecipanti e gli accompagnatori e far trascorrere loro una serata in allegria. Una serata a cui è intervenuto anche l’assessore allo Sport di Montefalco Pierluigi Curi: «Sicuramente va dato merito alla Ciclo Eventi del grande impegno profuso nonostante il difficile momento economico. Anche quest’anno la manifestazione si prospetta come un grande successo. Ogni anno Alfredo e il suo gruppo studiano novità interessanti, come questo Sagrantino Party. Un importante momento di festa e di aggregazione, proprio come dovrebbe essere la sport. Ormai Montefalco aspetta ogni anno questo evento, che è diventato un appuntamento fisso del nostro calendario di eventi».

Per coloro che hanno voluto affrontare in totale libertà i percorsi agonistici o quello di circa 65 chilometri appositamente studiato fermandosi ai ricchi ristori previsti e visitando le bellezze offerte dal territorio c’è stata laSagrantino Partenza Libera, che ha visto lo start dalle 7,30 alle 8,30. Circa 150 i pedalatori al via, a dimostrazione che questa opzione comincia a essere sempre più gradita tra i ciclisti. Tra di loro anche l’inossidabile Mario Paterni Montelli, detto “zio Mario”, un arzillo “giovanotto” del 1935 in forza alla Cicloturistica Ternana. Al via anche tre handbiker dell’Uc Petrignano: Giulio Valentini, Renzo Pieri e Massimo Stefanecchia.

Va anche ricordata la possibilità di effettuare al teatro di Montefalco un test gratuito dell’aorta addominale offerta dal Cesmen di Perugia e a cui si sono sottoposte un centinaio di persone. Dopo la manifestazione, tutti al chiostro di Sant’Agostino per il pasta party a base di mezze maniche al ragù, porchetta fresca, panzanella, biscotti al Sagrantino e frutta. Poi premiazioni in piazza. A vincere la classifica di società è stata l’As Roma Ciclismo.

Classifica assoluta maschile gf: 1) Vincenzo Pisani (Mb Lazio Ecoliri), 2) Marco Morrone (Olimpia Cycling Team), 3) Antonio Gambacorta (Team Monarca Trevi), 4) Alessandro Nanni (Cicloamatori Bellegra), 5) Ivan Ostolani (Cavallino Specialized), 6) Luisiano Cannizzaro (Mb Lazio Ecoliri), 7) Emanuele Poeta (Team Ponte), 8) Francesco Gustinicchi (Bikeland Team Bike 2003), 9) Cesare Pesciaroli (Team Bicimania Terni), 10) Alfonso Conti (Team Conti 1980).

Classifica assoluta femminile gf: 1) Irene Gemignani (As Roma Ciclismo), 2) Teresa Vigorito (Newteam Essebi), 3) Gabriella Mollari (Gigante Bike), 4) Maria Piscopo (Tranchese Cycling), 5) Pina Luciani (Cicli Sport Mania Aquile Azzurre).

Classifica assoluta maschile mf: 1) Fabrizio Giardini (Team Monarca Trevi), 2) Federico Castagnoli (Team Bicimania Terni), 3) Emanuele Guidi (Olimpia Cycling Team), 4) Andrea Pezzotti (Team Bicimania Terni), 5) Alessio Forte (Team Terenzi), 6) Stefano Donnola (Il Girasole), 7) Mario Calagreti (Team Saccarelli Alpin), 8) Federico Lanzi (Team Terenzi), 9) Luigi Salimbeni (Olimpia Cycling Team), 10) Alessandro Diomedi (Gc Tuderte).

Classifica assoluta femminile mf: 1) Deborah Mascelli (Effetto Ciclismo - Fiano Romano), 2) Michela Gorini (Team Fausto Coppi Fermignano), 3) Milena Felici (Velo Roma), 4) Roberta Chiappini (Newteam Essebi), 5) Mariangela Roncacci (Teamax).

 

Classifiche complete sul sito KronoService

Info: http://www.granfondosagrantino.com

 

Fonte: Ag. Play Full