Gio04152021

Aggiornamento:11:45:16

Back L'altro pedale Pista La pista di Cento pronta entro la stagione

La pista di Cento pronta entro la stagione

 

 

La riapertura della Pista di Cento, obiettivo strategico del Comitato Regionale FCI dell’Emilia-Romagna, diventa sempre più credibile, ormai una certezza.

Lo conferma l’importante incontro avvenuto il 2 aprile in video conferenza a cui hanno partecipato il Vice Presidente Federale Ruggero Cazzaniga, il Presidente CRER Alessandro Spada, il Vice Presidente CRER Franco Chini, l’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Cento Andrea Melloni, il responsabile dell’Ufficio Tecnico del Comune di Cento Arch. Beatrice Contri, il componente la Commissione Impianti della FCI Ing. Aldo Galbiati.

Oggetto dell’incontro: la condivisione di un progetto di ristrutturazione eseguito con assoluta conformità di materiali e soluzioni, al fine di poter pervenire ad una  omologazione certa ed in tempi utili per consentire, se tutto si svolgerà nei tempi e nei modi preventivati, l’inaugurazione del rinnovato anello con una manifestazione ciclistica da svolgersi entro la seconda parte della stagione.

I lavori infatti, già appaltati, inizieranno entro aprile per concludersi a fine luglio, dopo interventi che riguarderanno il rifacimento del manto, l’allargamento del rettilineo opposto alla tribuna e della fascia di riposo, una nuova recinzione.

C’è soddisfazione da parte della Giunta di Cento per la possibilità di realizzazione di un impegno pensato per il prestigio della Città e per il bene del ciclismo sia ferrarese che bolognese, vista la posizione di confine dell’impianto.

C’è tanta partecipazione e soddisfazione da parte dei vertici del CRER che vedono passi costruttivi verso la fattibilità di un ritorno operativo di un terzo impianto dopo quelli di Forlì e Fiorenzuola d’Arda, recuperando così condizioni più strategiche alla promozione del ciclismo su pista.

Un obiettivo di cui il Presidente CRER Alessandro Spada desidera rendere pubblico merito sia al Sindaco di Cento e alla sua Giunta, che alla nuova dirigenza federale che non ha perso un attimo per interfacciarsi con le problematiche regionali, offrendo, in questo caso, un validissimo supporto alle esigenze del ciclismo emiliano-romagnolo.