Gio04182024

Aggiornamento:01:46:20

Back Archivio Pista News brevi da ciclismo su strada e fuoristrada 5 marzo 2021

News brevi da ciclismo su strada e fuoristrada 5 marzo 2021

 

 

 

WORK SERVICE MARCHIOL VEGA

E’ una Work Service Marchiol Vega in grande crescita quella che si è potuta ammirare nelle gare del mercoledì a Laigueglia (Sv) e Umago (Croazia). Nonostante l’alto livello di entrambe le competizioni gli atleti diretti da Biagio Conte, Mirco Lorenzetto ed Emilio Mistichelli hanno ben figurato su entrambi i terreni riuscendo a confezionare delle ottime prestazioni e a strappare un ottimo sesto posto con Federico Burchio sul traguardo di Umago. Nella prima uscita del calendario professionistico italiano, al Trofeo Laigueglia, grande interesse ha destato la presenza di Davide Rebellin che ha chiuso la prova in gruppo ottimamente supportato anche dagli atleti più giovani della compagine nata dalla sinergia tra la Work Service, il gruppo Marchiol, la storica Us F. Coppi Gazzera Videa e la solida realtà della Vega Prefabbricati. “Sapevamo che Davide era una certezza in questo tipo di gare e, infatti, nonostante fosse al debutto stagionale è rimasto nel vivo della corsa fino all’ultimo. Ciò che ci ha fatto più piacere, però, sono state le ottime prestazioni di tutta la squadra, anche degli elementi più giovani, che hanno corso con grinta e hanno dato prova di tutto il loro valore” ha osservato Biagio Conte. Un pizzico di sfortuna ha condizionato invece la prova di Umago dove Riccardo Bobbo, Patrick Mentil e Eric Paties Montagner sono rimasti vittima di una caduta. “Le botte riportate da Bobbo e Mentil li hanno costretti al ritiro mentre Paties è rientrato in gruppo negli ultimi chilometri e non ha potuto essere protagonista come ci attendevamo. Nonostante tutto questo è arrivato un buon sesto posto con Federico Burchio che ci fa ben sperare in prospettiva futura” ha riferito Mirco Lorenzetto. In casa Work Service Marchiol Vega c’è appena il tempo di disfare le valigie perchè domenica gli uomini dei patron Demetrio Iommi, Renato Marin, Giuseppe Lorenzetto e Massimo Levorato sono attesi su altri due traguardi di assoluto primo piano come il 44° Gp Industria e Artigianato di Larciano (Pd) e il Porec Trophy che si disputerà a Porec (Croazia). “Si tratta di altre due gare molto impegnative: a Larciano saremo in gruppo nuovamente con le formazioni World Tour e i nostri ragazzi avranno come punto di riferimento la classe di Davide Rebellin. A Porec, invece, il finale in salita consentirà ai nostri atleti di mettersi alla prova e di puntare ad un risultato di prestigio” ha anticipato Emilio Mistichelli. Queste le formazioni per i prossimi appuntamenti: 07.03 – 44° Gp Industria e Artigianato – Larciano (Pt) Atleti: Raul Colombo, Filippo Dignani, Giacomo Garavaglia, Christian Pase, Eric Paties Montagner, Davide Rebellin e Francesco Zandri DS: Biagio Conte, Emilio Mistichelli 07.03 – Porec Trophy – Porec (Cro) Atleti: Riccardo Bobbo, Federico Burchio, Marco Cao, Stefano Di Benedetto, Moreno Marchetti e Michael Zecchin DS: Mirco Lorenzetto

 

 

GENERAL STORE ESSEGIBI

La prima parte di stagione della General Store-Essegibi-F.lli Curia prosegue in Toscana, con un doppio appuntamento: domenica 7 marzo la formazione veronese sarà, infatti, in gara al Gran Premio Industria e Artigianato di Larciano (1.Pro) e al 1° Trofeo Pizzeria Ristorante “One Penny” Memorial “Mauro Dinucci”. Alla 43esima edizione della gara larcianese, secondo appuntamento professionistico dopo il Trofeo Laigueglia dello scorso mercoledì, ad affrontare i 193 km (comprensivi delle salite di Fornello e San Baronto) in programma saranno Baseggio, Carpene, Menegotto, Lucca, Zahiri e Tosin. Rocchetta, Visintainer, Vignato, Agostini, Palomba (al debutto tra gli Under23), Mignolli e Gorak correranno, invece, a Lucca nella prova per Elite/Under23 di 134 km. “Le prime giornate di corsa sono sempre un’incognita, ma i ragazzi si sono comportati bene e hanno dimostrato di essere in buona condizione” ha detto il Ds Giorgio Furlan, “Bisogna ancora trovare il ritmo di gara ottimale, ma i lavori invernali sono stati proficui e non dubitiamo che già da domenica si riesca a fare ancora meglio. Larciano sarà un appuntamento molo importante anche dal punto di vista dell’esperienza, visto che il livello dei partecipanti è alto. A Lucca cercheremo di toglierci qualche bella soddisfazione; la stagione è lunga e siamo sulla buona strada per riuscire a raccogliere risultati di spessore”.

 

 

GALLINA ECOTEK COLOSIO

C’è la Croazia nei piani del team Gallina Ecotek Colosio. Direzione Porec per la formazione bresciana di elite e under 23 diretta da Simone Bertoletti, che punta il mirino sulla 32sima edizione del Porec Trophy gara internazionale del calendario UCI Europa Tour di classe 1.2 in programma, domenica 7 marzo sulla distanza di 156 chilometri. Alla trasferta parteciperanno i corridori Davide Bauce, il vincitore della quinta prova della Boucles du Haut Var (Francia) Edoardo Sali, Riccardo Dalla Pola, Andrea Berzi, Gabriele Porta e Alessandro Baroni quest’ultimo reduce dal quinto posto ottenuto sabato scorso nella Firenze-Empoli. “Ci aspetta un appuntamento importante, difficile, una gara di alto livello che affronteremo con grande determinazione-ha detto il manager Cesare Turchetti-. Il nostro inizio di stagione, finora ci ha regalato buone soddisfazioni, ma siamo convinti che possiamo migliorare e fare meglio. L’obiettivo di questa trasferta in Croazia è il podio”.

 

 

 

D'AMICO UM TOOLS - ANDORA BIKE CUP

Dopo la buona stagione nel ciclocross culminata con la conquista di un meritatissimo 2° posto ai Campionati italiani di Lecce nella categoria under 23 e la convocazioni nella nazionale italiana in occasione dei Campionati mondiali di Ostenda in Belgio, Marco Pavan, talentuoso portacolori della D’Amico UM Tools, ha deciso di prendere parte alla 2° edizione della “Andora Race Cup” in programma domenica 7 marzo nel ponente ligure. Si tratta di una gara internazionale che vedrà alla partenza i migliori bikers. La lunghezza del percorso, particolarmente tecnico, misura 4.200 metri con un dislivello di 170 metri da ripetersi più volte. Pavan, dopo la parentesi con la mountain bike, intende dedicarsi alla strada, nel mese di febbraio ha partecipato insieme alla squadra al raduno collegiale di Ancora e quanto prima dovrebbe fare l’esordio in vista di uno dei prossimi impegni della D’Amico UM Tools.

 

 

 

BARDIANI CSF FAIZANE'

Il prossimo sarà un week-end di grande ciclismo. La Bardiani CSF Faizanè questo sabato si appresta ad affrontare la prima corsa World Tour della stagione, la Strade Bianche. Domenica doppia attività. In Italia il GP Industria e Artigianato a Larciano, in Croazia il Porec Trophy. STRADE BIANCHE Un week-end di grande ciclismo dopo un mese di febbraio di intensi allenamenti. Sabato 6 marzo il team debutterà nella prima corsa World Tour della stagione, la Strade Bianche. La Bardiani CSF Faizanè durante il training camp svolto presso la Tenuta il Cicalino ha effettuato la ricognizione dell’intero percorso nel sabato precedente alla gara per studiare al meglio tutti i settori di sterrato. Oltre 60km di Strade Bianche, sugli oltre 180km di gara e un livello altissimo, ma il #GreenTeam è pronto a dare battaglia con una formazione guidata da Giovanni Visconti che nel 2018 giunse quinto sul traguardo di Piazza del Campo. Con lui al via anche Davide Gabburo e Alessandro Tonelli oltre ai 4 giovani del team Fabio Mazzucco e Filippo Zana (entrambi classe 99) il neo-pro Samuele Zoccarato (classe ’98) e Filippo Zaccanti. LA FORMAZIONE. Giovanni Visconti (1983) – Scalatore Davide Gabburo (1993) – Passista Alessandro Tonelli (1992) – Passista Filippo Zana (1999) – Completo Fabio Mazzucco (1999) – Completo Samuele Zoccarato (1998) – Passista Filippo Zaccanti (1995) – Scalatore DS Roberto Reverberi & Luca Amoriello GP INDUSTRIA E ARTIGIANATO E POREC TROPHY. Domenica 7 marzo il team si dividerà tra Italia e Croazia. In Italia la Bardiani CSF Faizanè sarà a Larciano. Al via alcuni atleti reduci dalla Strade Bianche, come Giovanni Visconti, Davide Gabburo e Samuele Zoccarato, ma anche forze fresche come Enrico Battaglin, Luca Covili, Daniel Savini e Andrea Garosio. Entrambi gli appuntamenti sono infatti molto importanti per il team, con i DS che hanno distribuito le forze sui due appuntamenti al fine di poter essere competitivi in entrambe le giornate di gara. Domenic inoltre l’appuntamento in Croazia con il Porec Trophy dove sarà confermata appieno la formazione che mercoledì ha affrontato l’Umag Trophy. Al via quindi i velocisti Giovanni Lonardi e Tomas Trainini, supportati dalle ruote veloci Filippo Fiorelli e Umberto Marengo. Completano la formazione gli importanti uomini squadra Mirco Maestri e Nicolas Dalla Valle. LA FORMAZIONE – Larciano. Giovanni Visconti (1983) – Scalatore Enrico Battaglin (1989) – Passista Davide Gabburo (1993) – Passista Samuele Zoccarato (1998) – Passista Andrea Garosio (1993) – Passista Daniel Savini (1997) – Scalatore Luca Covili (1997) – Scalatore DS – Roberto Reverberi LA FORMAZIONE – Porec Trophy Filippo Fiorelli (1994) – Completo Umberto Marengo (1992) – Passista Mirco Maestri (1991) – Passista Giovanni Lonardi (1996) – Velocista Nicolas Dalla Valle (1997) – Passista Tomas Trainini (2001) – Velocista DS – Mirko Rossato.

 

 

UC TREVIGIANI CAMPANA IMBALLAGGI

Archiviato lo scorso week-end con il quarto posto di Luca Colnaghi alla 97° Coppa San Geo e il terzo e quarto posto dei fratelli Colnaghi al 57° Gran Premio La Torre, l’Unione Ciclisti Trevigiani Campana Imballaggi Geo&Tech 2000 ci riproverà domenica 7 marzo al 1° TROFEO PIZZERIA RISTORANTE "ONE PENNY" MEMORIAL "MAURO DINUCCI" organizzato dal A.S. DILETTANTISTICA POLISPORTIVA TRIPETETOLO per le categorie Elite e Under 23 a Lucca. Il circuito di circa 13 km con salita di 2,8 km da ripetersi per 9 volte per un totale di 134 km, si articolerà lungo le strade di Lucca, con partenza alle ore 12.55 e vedrà impegnati i nostri 6 atleti Furlan Francesco, Battistello Nicola, Pellegrini Cristofer, Andrea-Luca-Davide Colnaghi. Il direttore tecnico Alessandro Coden preannuncia che si tratta di un circuito molto selettivo, sicuramente adatto ai nostri atleti, e che vedrà giungere al traguardo solo una trentina di corridori. Continua in settimana la preparazione dei nostri ragazzi, che commentano le prestazioni tecniche delle loro nuove biciclette dell’azienda austriaca KTM, durante gli allenamenti e dopo le prime due gare: Battistello Nicola: “Con la bici mi trovo bene, avendo i dischi la frenata è ottima e la bici è molto reattiva, le ruote sono scorrevoli e quindi mi trovo molto bene” - Colnaghi Andrea “Ottime bici, si guidano bene, sono abbastanza rigide” - Colnaghi Davide “La bici è bella reattiva, appena scatto la mia bici risponde subito e bene e di conseguenza mi trovo bene”. - Colnaghi Luca: “La bici KTM è davvero un gran bel mezzo, mi trovo bene, è abbastanza equilibrata su tutti gli aspetti e quindi su rigidità e guidabilità” - Furlan Francesco: “Riguardo la bici, è il primo anno che corro con la bici KTM e per ora mi sto trovano bene, la considero una bici abbastanza reattiva. E’ il primo anno che provo anche i freni a disco e il cambio elettronico, ed anche questo è un bel cambiamento, e per ora mi sto trovando molto bene” - Pellegrini Cristofer: “ La bici è molto bella e molto rigida, inizialmente avevo dei dubbi a riguardo perché non conoscevo il marchio Ktm. Poi però provandola ed usandola spesso per allenarmi, devo dire che mi trovo molto bene, ed è un’ottima bici” Il marchio KTM è molo conosciuto dagli amanti delle due ruote, sia a motore che a pedale; il brand austriaco sta spingendo negli ultimi anni nel settore strada, grazie a prodotti di qualità e contenuti tecnici di alto livello. Le bici KTM in dotazione al nostro team sono il modello REVELATOR ALTO MASTER, quello più versatile e leggero della gamma delle bici da strada. Montano Shimano Ultegra DI2 e hanno il telaio Relevator Alto Performance che utilizza fibra Carbon F12; i freni a disco forniscono le capacità perfette durante le discese, e grazie al telaio leggero che pesa solo 790 grammi, anche le salite sono fluide. Occhi puntati su Lucca e appuntamento a Domenica 7 Marzo 2021, per un’altra gara ciclistica in terra Toscana!

 

 

HERO DUBAI HATTA

Una decisione difficile da prendere, ma necessaria per garantire la sicurezza e la salute di tutti gli atleti e le persone coinvolte in un evento sportivo internazionale di tale portata, aspetto assolutamente prioritario per il comitato organizzatore del circuito internazionale HERO World Series. Per questo motivo quest’ultimo, affiancato da XDubai ed in accordo con l’UCI – Union Cycliste Internationale, annuncia ufficialmente il rinvio della HERO Dubai Hatta 2021 al 29 ottobre 2021. Si tratta dunque di “arrivederci”. Tutti gli iscritti dovranno pazientare solo qualche mese per poter tornare a sfidare, con le proprie capacità, le insidie del deserto in sella alle loro mountain bike. Per ulteriori informazioni: www.heroworldseries.com

 

 

WILIER 7C FORCE

L’XCO Coppa Città di Albenga, gara internazionale di classe 2, doveva rappresentare un test per la Wilier 7C Force, utile per rompere il fiato in vista delle prime marathon della stagione. La squadra diretta da Massimo Debertolis è andata oltre nella competizione ligure, trascinata dal proprio capitano Johnny Cattaneo, che è riuscito a cogliere un prestigioso decimo posto. Un risultato di valore assoluto, vuoi per la tipologia di gara, vuoi perché la starting list – forte di ben 131 partenti – era infarcita di grandi nomi. A vincere è stato niente meno che il campione del mondo in carica Xco, il francese Jordan Sarrou, che si è imposto in 1h19’57”, precedendo all’arrivo l’altoatesino Gerhard Kerschbaumer e Mirko Tabacchi, secondo e terzo a 1” e 25”. Cattaneo ha pagato un ritardo di 2’47” e ha chiuso davanti al campione italiano marathon Samuele Porro, undicesimo a 2’51”. La prestazione lascia ben sperare per il prosieguo della stagione, così come lascia ben sperare la prestazione offerta anche dagli altri atleti della Wilier 7C Force al via. Ha ottimamente impressionato anche il toscano Martino Tronconi, che è partito nelle retrovie (attorno alla centesima posizione in griglia) e si è reso protagonista di una gara in rimonta, chiusa al 38° posto a poco più di 8 minuti dal vincitore. Ha ricevuto la stretta di mano del team manager Massimo Debertolis anche il classe 2002 di Cisano sul Neva Lorenzo Trincheri, al debutto con la maglia del team. Il promettente biker ligure ha condotto una gara regolare, 45° all’arrivo. Buona prova, infine, anche per l’ex azzurro dello sci alpinismo Enrico Loss, che ha subito fatto vedere di poter dire la sua anche nel mondo delle ruote grasse. L’atleta del Primiero è stato a lungo assieme a Martino Tronconi, per poi calare leggermente alla distanza (60° al traguardo), condizionato da un problema alla schiena. Ha dovuto dare forfait, invece, Marco Rebagliati, costretto a rinunciare all’appuntamento a causa di una puntura d’ape.