Ven09172021

Aggiornamento:11:30:06

Back Archivio Pista News da ciclismo su strada, amatoriale e fuoristrada 14 settembre 2021

News da ciclismo su strada, amatoriale e fuoristrada 14 settembre 2021

Whats App Image 2021 09 13 At 10

 

 

TROFEO MADONNA DELLA FONTANA

Si è tenuto ieri in Puglia il quinto trofeo Madonna della Fontana, organizzato dal A.S.D. Team Fuorisoglia, valido per il campionato regionale Puglia. La gara, riservata agli amatori, ha visto diversi vincitori per ogni categoria.

Vittoria per Clarissa Bolettieri (EWS), Antonella Tria (W1) e Flavia Pierri (W2) nel femminile. Successo tra i maschi per Geremia Parrotto (MC), Ciro Greco (ELMT), Stefano Lisi (M1), Donato Cannone (M2). Le gare sono proseguite sotto il segno di Michele Pinto (M3), Piero Zizzi (M4), Ambrogio Quaranta (M5), Fabio Valente (M6), Francesco Musci (M7) e Vito Antonio Porzio (M8), che però non riesce a conquistare la maglia ancora sulle spalle di Giuseppe Giannuzzi.

 

 

L A Festa Finale

 

BABY CROSS COLLI ALBANI

Nonostante fossero dei neofiti in campo organizzativo i ragazzi della Rocca di Papa Bike hanno allestito sabato scorso una bella manifestazione di Cross Country Giovanissimi all’interno del Parco La Pompa di Rocca di Papa. La gara era la prova di apertura del rinato circuito Baby Cross che tagliava nell’occasione la 19^ edizione. Oltre 120 i partecipanti con la presenza, oltre ai team laziali, anche della società abruzzese Avezzano Cycling Accademy. Per onorare la ripartenza del Baby Cross erano presenti a Rocca di Papa due dirigenti laziali che sono stati negli anni i sostenitori più appassionati di questo circuito: il vice presidente del CR Lazio Pierangelo Brinchi, che ne fu l’ideatore, e il consigliere regionale Alfio Sciuto. A dare sostegno all’evento anche il Vice Presidente del CRL Tony Vernile, il consigliere Fabio Rossetti e il presidente della Commissione Giovanile Regionale Peppino Carlino affiancato dai suo collaboratori Daniele Festuccia e Antonio Scipione. All’inizio come consuetudine spazio per i simpatici MPG e PG che hanno raccolto applausi e incitamenti durante la loro breve esibizione. Si è passati poi alle batterie piuttosto affollate dei Giovanissimi. A causa di una caduta alla fine della penultima batterie la gara è stata interrotta per l’allontanamento dell’ambulanza e del medico che hanno accompagnato l’atleta coinvolta in ospedale. Non rientrando in tempi brevi lo staff sanitario, il responsabile della manifestazione ha deciso di chiudere con la G5 la gara. Si è passati quindi alla cerimonia di premiazione con la distribuzione di coppe e medaglie che hanno fatto gioire tutti i ragazzi presenti a Rocca di Papa concludendo così una giornata di grande entusiasmo. Elogi da parte di tutti allo staff della Rocca di Papa Bike pilotato da Luca Acciari e Daniele Botti. La settimana prossima i giovanissimi laziali saranno chiamati ad un doppio impegno nel week end del 18 e 19 Settembre. Si comincerà Sabato ad Isola del Liri con la prova di Gimkana su strada del Meeting Regionale delle Società affidata all’organizzazione della Ciclistica Isola del Liri Leone Team. Domenica invece è prevista la prova Cross Country del Meeting Regionale ad Altipiani di Arcinazzo per l’organizzazione del Team Nereggi Coratti.

 

Lo Sprint Di Stefano Gandin

 

GRAN PREMIO LARI-CITTA DELLA CILIEGIA

Con partenza dal Centro Sportivo Bellaria a Pontedera e conclusione in salita a Lari, si è svolto il Gran Premio Lari-Citta della Ciliegia organizzato dalla Juventus Lari società presieduta da Antonio Giuntini che nei giorni scorsi ha festeggiato i 100 anni dalla fondazione. Il successo è stato ottenuto da Stefano Gandini al bis stagionale dopo la vittoria di Gavardo che ha regolato i tre compagni di viaggio. E’ stata una fuga iniziata da lontano nella seconda parte della gara sulle colline attorno a Lari protagonisti sette corridori tra i quali Gandin. Sembrava un tentativo prematuro visti i chilometri da percorrere ed invece l’accordo stato ottimo e nel finale sono rimasti in quattro sulla testa della corsa con una ventina di secondi di vantaggio sui primi inseguitori. Gandin è stato tra coloro che hanno forzato il ritmo trovando in Tosin, Garavaglia e nell’eritreo Mulueberhan, ottimi compagni di avventura, pedalando di comune accordo verso il traguardo di Lari, dove Gandin ha vinto con sicurezza dimostrando ancora brillantezza nonostante la fatica della fuga

"Gandin ha confermato con la vittoria di oggi di essere un atleta maturo – dice il diesse Ilario Contessa - in grado di esprimersi con intelligenza, vede la gara nella maniera giusta ed è capace di rendersi autore di grandi prestazioni come quella offerta oggi a Lari”.

ORDINE DI ARRIVO: 1)Stefano Gandin (Zalf Euromobil Désirée Fior), Km 144, in 3h23’58”, media km 42,360; 2) Henok Mulueberhan (Team Qhubeka); 3)Giacomo Garavaglia (Work Service Marchiol Vega); 4)Riccardo Tosin (General Store Essegibi); 5)Antonio Puppio (Team Qhubeka) a 18"; 6)Riccardo Carretta (Cycling Team Friuli); 7)Giovanni De Carlo (Sissio Team); 8)Francesco Romano (Velo Racing Palazzago); 9)Raul Colombo (Work Service Marchiol Vega); 10)Francesco Di Felice (Mg KVis) a 21".

 

 

MONTICELLI BIKE - TRICOLORI XC ELIMINATOR

Giovanissimi, gran fondo, Coppa Italia ed Italiano Xce Eliminator. Tanto materiale da analizzare per il gruppo off road della Monticelli Bike. La località trentina di Lavarone, ha ospitato una due giorni di mtb, davvero interessante. Sabato l’appuntamento con l’Italiano Xc Eliminator con la presenza di alcuni nostri rappresentanti. In gara, nei master, anche il nostro allenatore Manuel Pedretti giunto terzo nella sua batteria. Il miglior risultato lo ottiene Davide Donati che arriva alla finalissima. Nella finale a 4, Donati tiene bene il ritmo di Paccagnella, ma deve accontentarsi del secondo posto. Ottima prova. Nella giornata di domenica spazio alla penultima prova del circuito nazionale della Coppa Italia (la Lombardia ha chiuso terza), con in gara molti atleti del sodalizio di Monticelli Brusati. Alcuni in rappresentanza della Lombardia, altri in gara con i colori del proprio sodalizio. Negli Allievi II anno (16 anni), il migliore dei nostri è Simone Foccoli, che conclude venticinquesimo, precedendo al traguardo Davide Donati, che ha concluso la gara, dopo un problema al cambio. Subito dietro arriva Matteo Abeni. Negli Allievi I anno (15 anni) buona prova di Andrea Donati che entra nella top ten: è decimo. Fascia Esordienti II anno (14 anni) da registrare l’ottima performance di Stefano Melani che ottiene un brillante quinto posto. In campo femminile, Silvia Tossi, è tredicesima tra le Esordienti del II anno (14 anni). A Verona, intanto, si disputava la Gf d’Autunno, prova dei circuiti dell’Mtb Ahead Tour e Deltos Cup, con Davide Foccoli che conclude settimo assoluto, risultando il migliore degli under 23. Un plauso anche ai nostri Giovanissimi impegnati a Roncadelle alla prova del circuito della Junior Bike. Il bottino è di un secondo posto, due terzi e numerosi splendidi piazzamenti.

 

 

ALÉ BTC LJUBLJANA

Ci ha provato a vincere, con l’aiuto di tutto il team Alé BTC Ljubljana, ma Mavi Garcia non è andata oltre un pur importantisimo secondo posto nella classifica generale finale del 19° Tour Cycliste Féminin International de l'Ardèche, in Francia. Si è fermata 9 secondi dietro all’americana Leah Thomas (Movistar Team). Oggi, nella settima e ultima tappa di 81,5 km, da Le Pouzin a Privas, ha vinto solitaria Lucinda Brand (Trek-Segafredo). Mavi Garcia ha chiuso la tappa al sesto posto in un terzetto che comprendeva tutte e tre le migliori della classifica. Distacchi intatti quindi e vittoria finale di Leah Thomas con 9 secondi su Mavi Garcia seconda e terza Ane Stantesteban (Team BikeExchange). È questo un altro risultato di grande prestigio per il team italiano che sta vivendo un finale di stagione straordinario ricco di risultati che lo stanno spingendo al top della classifica mondiale UCI. Anche questo Tour de l’Ardeche ha regalato parecchie soddisfazioni, oltre al secondo posto finale di Mavi Garcia, erano arrivato un secondo posto in volata nella prima tappa con Marta Bastianelli e la stessa atleta italiana, due giorni fa, aveva vinto con uno splendido assolo la tappa più dura della corsa francese. Ieri solo una caduta ha negato un piazzamento a Laura Tomasi in volata, dopo aver passato la giornata all’attacco. Ora le attenzioni del grande ciclismo si rivolgono verso il Belgio e i prossimi Campionati del Mondo.

 

Immagine

 

UAE TEAM EMIRATES

Buon avvio di Tour de Luxembourg per Marc Hirschi, terzo al termine dei 140 km della frazione inaugurale disputatasi attorno a Luxembourg City. L’UAE Team Emirates è stata ben presente nel vivo della corsa nei chilometri finali, con Davide Formolo a lavorare in testa al gruppo per richiudere ai -3 km su un allungo di Jack Bauer (BikeExchange). Hirschi è uscito dall’ultima curva del percorso, posta a 300 metri dal traguardo, in ottima posizione, venendo però leggermente chiuso al momento di lanciarsi in volata sul lato destro della strada, mentre sulla sinistra Joao Almeida (Deceuninck-QuickStep) risaliva indisturbato per concludere con la vittoria la propria progressione. Hirschi affronterà la 2^tappa, la Steinfort-Eschdorf (186.1 km), occupando la 3^piazza nella classifica generale. Hirschi : “La giornata è stata molto impegnativa, dato che abbiamo percorso strade piene di strappi, brevi discese e, nel finale, un paio di salite dure che hanno aperto la battaglia per rimanere nelle posizioni di testa del gruppo. Come squadra abbiamo coperto efficacemente tutti gli attacchi e ci siamo presentati bene nel gruppo di una trentina di corridori che ha disputato la volata conclusiva. Sono soddisfatto del 3° posto, cercherò di sfruttare altre occasioni durante i prossimi giorni”. Ordine d’arrivo 1^tappa e classifica generale 1.Joao Almeida (Deceuninck-Quickstep) 3:16:09 2.Bauke Mollema (Trek-Segafredo) s.t 3.Marc Hirschi (UAE Team Emirates) s.t

 

 

 

POLISPORTIVA OLTREFERSINA

Ultimi appuntamenti agonistici per il gruppo off road della Polisportiva Oltrefersina. A Verona si è disputata la Gf d’Autunno gara di mtb valida per i circuiti dell’Mtb Ahead Tour e Deltos Cup. Straordinaria la junior Vittoria Pietrovito che con il tempo di 2h21’39” vince l’assoluta della gara femminile (27 le atlete al via), chiudendo la prova al 56^ posto assoluto. Andiamo a Lavarone (Tn) nel contesto della quarta tappa del circuito nazionale della Coppa Italia manifestazione riservata ai comitati regionali. In gara alcuni nostri rappresentanti, presenti con la casacca sociale ma alcuni anche con i colori del comitato dell’Fci di Trento (giunto sesto nella speciale graduatoria). Ottima prova del campione italiano Mattia Stenico nella gara riservata agli Allievi I anno (15 anni). Mattia ha dovuto andare in recupero, conquistando però un brillante terzo posto. In gara anche Filippo Leita. Buona prova di Anna Laura Benuzzi giunta ottava tra le Esordienti I anno (13 anni). Tra le Allieve I anno (15 anni) Emma Joan Goodal chiude sedicesima, mentre Sara Polacco è quattordicesima tra le Allieve del II anno (16 anni). In campo maschile hanno gareggiato, con grande impegno, gli Esordienti I anno (13 anni) Alessandro De Zordi e Sirio Bortolato, e quelli del II anno (14 anni) Alessio Andreatta, Antonio Annesi e Mattia Carlin.

 

 

GRANFONDO MICHELE SCARPONI

Il quartier generale della 3ª edizione della Granfondo Michele Scarponi – Strade imbrecciate di domenica 26 settembre a Filottrano torna al PalaGalizia, in via San Giobbe, come nella prima edizione. Proprio qui si terranno le iscrizioni, il ritiro dei dorsali e del pacco gara, il pasta party (preconfezionato) e le premiazioni di categoria. Partenza e arrivo, invece, saranno come al solito lungo Corso del Popolo. Le griglie di partenza saranno così suddivise: dal numero 1 al 500 dal 501 al 1000 e dal 1001 in poi. Tre i tracciati: il lungo di circa 135 chilometri e 3000 metri di dislivello, il medio di circa 90 chilometri e 1900 metri di dislivello e un corto non competitivo di 70 chilometri e 1000 metri di dislivello. La manifestazione è organizzata dal Gc Michele Scarponi, in collaborazione con l’ASD Waypoint Filottrano. L’evento, patrocinato dalla Fondazione Michele Scarponi, è inserito nel Marche Marathon, nel Nalini Road Series e nel Prestigio di CT. Iscrizioni a 50 euro fino al giorno della manifestazione. Per iscriversi cliccare qui. Le iscrizioni effettuate per l’edizione 2020 saranno considerate valide e sarà possibile il cambio di nominativo. Ulteriori dettagli sul sito ufficiale della granfondo. Si ricorda anche la pagina Facebook. Per avere informazioni, invece, si potrà scrivere a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

 

 

NEW BIKE 2008 RACING TEAM

L’estate sta finendo, ma non gli impegni agonistici della New Bike 2008 Racing Team. Ma che cosa è accaduto durante queste due prime domeniche di settembre? Facciamo un salto indietro e ricapitoliamo l’accaduto.Domenica scorsa, a Casatenovo (Lecco), alla Marathon della Brianza, valida come Campionato Italiano Marathon MTB, Beatrice Mistretta ha lottato per conquistare la maglia tricolore nella categoria Master Women 3, ma si è dovuta accontentare della seconda piazza, attardata di alcuni minuti rispetto a Luisa De Lorenzo. Presenti alla competizione anche gli Open Franz Hofer, ventesimo assoluto, Michael Wohlgemuth trentottesimo Open e Simone Ferrero quarantesimo Open. Il tracciato era davvero impegnativo con i suoi 80 km e con i 2.300 metri di dislivello e i portacolori della New Bike 2008 Racing Team hanno cercato di mettersi in vista e di difendersi di fronte a un ritmo davvero elevato imposto dagli avversari. Altri piazzamenti sono giunti dalla Straccabike, alla sua ventinovesima edizione, dopo lo stop del 2020 causato dall’emergenza Covid 19. Gianantonio Mazzola Qui, nel percorso di 49 km e 1.490 metri di dislivello, realizzato all’interno del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e di Campigna, con partenza da Pratovecchio, gli Open Niccolò Varni, Riccardo Servadei e Taddeo Poli si sono piazzati rispettivamente quinto, ottavo e decimo. Quarta posizione poi per Massimo Poli fra gli M5 e terza per Valter Valleri tra gli M6. Ed ancora Alessandro Zompa ha chiuso ventunesimo fra gli Elite Master Sport e Moreno Rossetti tredicesimo tra gli M7. Infine, da segnalare alla Soprazoccobike,in provincia di Brescia il buon secondo posto dello Junior Davide Pulizzi, capace di dimostrare un’ottima condizione lungo i 45 km, caratterizzati da continui saliscendi e da single track. Franz Hofer Il 12 settembre, invece, alla Mythos-Primiero Dolomiti, nella Marathon di 84 km e 3.300 di dislivello, Hofer ha centrato l’ottava posizione, con un tempo di quattro ore e diciotto. “Sono molto soddisfatto per questo piazzamento nei dieci, ha commentato Hofe r- dopo l’italiano, infatti, non è stato semplice recuperare, ma io ho preso il mio passo e dopo metà gara ho aumentato gradualmente, risalendo posizioni.” Bene anche Ferrero, Mazzola e Servadei, arrivati quindicesimo, diciannovesimo e ventiseiesimo. Inoltre, alla Red Bull Dolomitenmann, Michael Wohlgemuth è stato in grado di cogliere la Top Ten.