Sab12042021

Aggiornamento:01:23:49

Trofeo d'Autunno: Pettinà e Marchet nel Trofeo Sorriso

L'attacco DI PETTINA'

 

 

Domenica 24 ottobre è calato il sipario sulla 33^ edizione del Trofeo d'Autunno-Olympia di mountain-bike in occasione dell'ottava prova svoltasi a Sant'Anna di Chioggia, in provincia di Venezia. All'attesissima competizione, valida per il 29° Trofeo Sorriso, hanno partecipato 340 atleti che si sono dati gran battaglia su un percorso molto impegnativo. Vincitori assoluti dell'appuntamento sono stati Nicholas Pettinà (Carabinieri) e Giorgia Marchet (Rudy Project). I due atleti, che fanno parte del gruppo della nazionale italiana, si sono affermati senza problemi nella gara organizzata dal Sorriso Bike Team diretto da Alessandro Crivellari ed Ermanno Baldin.

Ospite d'onore della manifestazione è stato l'ex campione olimpico e commentatore televisivo, Silvio Martinello. Il carabiniere vicentino ha preceduto l'altoatesino Peeter Pruus ed il giuliano Federico Tauceri ed ha ottenuto il quinto centro stagionale nel Trofeo d'Autunno. Da rilevare tra gli Under l'affermazione del bellunese Manuel Capra che ha preceduto il veneziano Ramon Vantaggiato ed il trevigiano Andrea Candeago.

Nel settore femminile non c'è stata storia perché la trevigiana Giorgia Marchet, reduce dalla trasferta in Grecia, non ha lasciato scampo alle avversarie precedendo la friulana Antonia Berto e le trevigiane Arianna Tavella ed Erica Campagna totalizzando quindi la seconda vittoria nel Trofeo. Vincitori tra gli Junior sono stati Martino Zavan (Conegliano) e Caterina Magli (Granzon); tra gli Allievi, Francesco Schiavinato (Velociraptors), Enrico Neri (Mainetti) e Matilde Turina (Hellas) e tra gli Esordienti Giovanni Zago (Conegliano), Tommaso Gabrielli (Movement) ed Emma Gottoli (Verona); mentre tra le Masterwoman si è registrata quella di Chiara Selva (Spezzotto); tra i MasterElite di Andrea Dalla Pria (Velociraptors); tra gli M1 di Nicola Marson (Sorriso); tra gli M2 di Andrea Ornofoli (Velofe); tra gli M3 di Simone Pianalto (Adria); tra gli M4 di Alessandro Ingenito (Cicle Lab); tra gli M5 di Massimo Boscolo Cucco (Adria); tra gli M6 di Roberto Morandin (Evidence) e tra gli M7+ di Gianpietro Garofolin (Zerotest).

Per l'occasione sono stati assegnati i titoli provinciali di Venezia e a consegnare le maglie ai campioni sono stati il presidente Gianpietro Bonato ed i consiglieri Paolo Bassanello ed Ermanno Baldin. I nuovi campioni provinciali di mountain-bike sono risultati per gli Elite, Enrico Franzoi (Salese Factory Team); gli Under, Ramon Vantaggiato (Velociraptors); gli Junior, Matteo Nan (Musile); gli Allievi, Francesco Schiavinato (Velociraptors), Enrico Prevedello (Lib. Scorzè) e Chiara Giusti (Velociraptors); per gli Esordienti, Cristiano Dus (Musile), Jacopo Vendramini (Martellago Maerne Olmo) e Chiara Pedronetto (Velociraptors). Per i Master, invece, Mara Brunello (id), Andrea Dalla Pria (id), Nicola Marson (Sorriso Bike Team), Alessandro Bergamasco (Julia), Enea Franzon (Bibione), Ruggero Ranzato (Bellato), Davide Villan (Chioggia), Roberto Ambrosi (Musile) e Stefano Masotti (Perla Verde).

Francesco Coppola

ELITE: 1. Nicholas Pettinà (Carabinieri) in 1h23'59"754; 2. Peeter Pruus (Torpado-Sudtirol); 3. Federico Tauceri (360 Bike).
UNDER: 1. Manuel Capra (Torpado Ursus) in 1h24'53"809; 2. Ramon Vantaggiato (Velociraptors); 3. Andrea Candeago (Rudy Project).
DONNE: 1. Giorgia Marchet (Rudy Project) in 1h14'11"482; 2. Antonia Berto (Doni); 3. Arianna Tavella (Ottavio Zuliani).
JUNIOR: 1. Martino Zavan (Conegliano) in 1h07'05"123; 2. Matteo Nan (Musile); 3. Agustin Avanzi (Meduna). FEMM.: 1. Caterina Magli (Granzon) in 1h20'35"761; 2. Serena Duregon (Rudy Project); 3. Gloria Carretta (Cube).