Dom10252020

Aggiornamento:06:51:57

Back Strada Gare Giro d'Italia: Ulissi il più veloce di tutti nella 13°tappa Cervia-Monselice

Giro d'Italia: Ulissi il più veloce di tutti nella 13°tappa Cervia-Monselice

 

 

Diego Ulissi (UAE Team Emirates) ha bissato il successo ottenuto nella seconda tappa ad Agrigento, imponendosi in uno sprint ristretto sul traguardo di Monselice dove ha preceduto la Maglia Rosa Joao Almeida (Deceuninck-Quick Step) e Patrick Konrad (Bora-Hansgrohe).
Con l'abbuono del secondo posto (6") il corridore portoghese ha aumentato il suo vantaggio in classifica generale alla vigilia dei 34,1 km contro il tempo della Conegliano - Valdobbiadene (Prosecco Superiore Wine Stage) TISSOT ITT di domani.

Jonathan Dibben (Lotto Soudal) sarà il primo corridore a partire alle 13:00. La Maglia Rosa Joao Almeida partirà per ultimo alle 15:52.

LE PILLOLE STATISTICHE

  • Ottava vittoria di tappa al Giro per Diego Ulissi: eguaglia Marco Pantani e Vito Taccone al 40° posto di tutti i tempi.
  • Joao Almeida eguaglia il numero di maglie Rose ottenute a meno di 23 anni d’età di Eddy Merckx e Damiano Cunego, 11.
  • Secondo podio di tappa al Giro per Patrick Konrad (3°) dopo il secondo posto di Camigliatello Silano.

DOWNLOAD

 

 

RISULTATO DI TAPPA
1 - Diego Ulissi (UAE Team Emirates) - 192 km in 4h22'18", media 43.919 km/h
2 - João Almeida (Deceuninck - Quick-Step) s.t.
3 - Patrick Konrad (Bora - Hansgrohe) s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1 - João Almeida (Deceuninck - Quick-Step)
2 - Wilco Kelderman (Team Sunweb) a 40”
3 - Pello Bilbao (Bahrain - McLaren) a 49”

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel - João Almeida (Deceuninck - Quick-Step)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo Zanetti - Arnaud Démare (Groupama - FDJ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Ruben Guerreiro (EF Pro Cycling)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin - João Almeida (Deceuninck - Quick-Step), indossata da Jai Hindley (Team Sunweb)


DATI MONITORATI OGGI
I dati forniti da Velon raccontano la tappa attraverso dati dispositivi per il monitoraggio in tempo reale. I dati sono disponibili a questo link.

CONFERENZA STAMPA
Il vincitore di tappa Diego Ulissi"La fiducia e la serenità che mi ha dato il successo ottenuto nella seconda tappa mi hanno aiutato a conquistare la vittoria oggi. In un Giro d'Italia ci sono giorni buoni e altri difficili. Ieri ho sofferto il freddo. Il tracciato di oggi mi piaceva molto ma sapevo che non dovevo arrivare in volata con sprinters come Sagan e Démare. Per questo motivo abbiamo accelerato ai piedi dell'ultima salita con Valerio Conti. C'era un po' di vento contrario lungo il rettilineo finale ma ho fatto un ottimo sprint grazie anche al gran lavoro di rifinitura di McNulty."

La Maglia Rosa João Almeida“Conoscevo bene le strade e gli strappi degli ultimi 30 km. Adesso non vedo l'ora che arrivi domani. Non ho mai fatto una cronometro così lunga ma sono entusiasta all'idea di partire per ultimo. Se sarò in una buona giornata potrei riuscire a tenere la Maglia Rosa. In caso contrario, perderò un po' di tempo rispetto agli altri contendenti della generale."

La Maglia Azzurra Ruben Guerreiro: "È stata una buona giornata in ottica Maglia Azzurra ma non per la tappa. Volevo vincere. In un piccolo gruppo posso sprintare ma non ero in una buona posizione e non ho disputato la volata. Non si puo' avere tutto. Sono sicuro che domani Joao Almeida manterrà la Maglia Rosa. È un ottimo corridore a cronometro e ha tutto il nostro Paese a tifare per lui ".

La Maglia Ciclamino Arnaud Démare"Questo risultato è come un pareggio tra me e Peter Sagan per la Classifica a Punti, anzi forse va meglio a me che a lui. Le due salite nel finale erano molto dure, nel tratto in pianura prima dell'arrivo siamo andati a tutta ma non è bastato per raggiungere il gruppo davanti".

 

 

UAE TEAM EMIRATES

Diego Ulissi si impone per la seconda volta al Giro d’Italia 2020 con una perfetta volata finale che ha deciso la 13^ tappa (Cervia-Monselice, 192km). La UAE Team Emirates ha lavorato egregiamente per permettere al suo capitano di essere posizionato al meglio nel finale e guadagnare la sua 8^ vittoria in carriera alla Corsa Rosa, che segna il 32^ successo stagionale per il Team.
Valerio Conti ha dettato il ritmo nell’ultima dura salita (2km al 9,9%) a solo 17km dal traguardo, obbligano agli straordinari due ruote veloci come Aranud Demare (Goupama-FDJ) e Peter Sagan (Bora-Hansgrohe).
Nel ristretto gruppo finale è stato poi Branond McNulty a guidare Ulissi fino agli ultimi 200 metri dove Diego è stato il più veloce di tutti lasciandosi alle spalle la Maglia Rosa Joao Almeida (Deceuninck Quick step).

Diego Ulissi: “Abbiamo fatto un grandissimo lavoro sulla salita finale per staccare i velocisti e arrivare in un gruppo ristretto. Sapevamo che se ci fossimo riusciti saremo poi stati competitivi in un eventuale arrivo allo sprint. Devo ringraziare tutta la squadra che si è mossa ancora una volta alla grande: prima con Conti e poi con un grandissimo McNulty che nel finale è stato grandioso a lanciarmi in volata. Da quando abbiamo riiniziato la stagione sto andando molto forte a sono troppo felice per aver conquistato due tappe, che si sommano alle altre sei.”

 

 

ANDRONI SIDERMEC

Due uomini in fuga perché è sempre grande Androni Giocattoli Sidermec al Giro d’Italia. Allo scoperto nella Cervia-Monselice (13ª tappa, 192 chilometri) nell’azione a sette scattata al chilometro 24 Simone Ravanelli e ancora Simon Pellaud, già in fuga nella giornata di ieri. È stato sempre lo svizzero, riacciuffato al chilometro 156, ad aggiudicarsi i traguardi volanti di Rovigo e Galzignano. L’azione di Ravanelli, invece, è finita qualche chilometro più avanti dietro al ritorno del gruppo lanciato. A vincere la tappa è stato Diego Ulissi. Con quelli parziali di oggi Simon Pellaud è passato in testa alla classifica dei traguardi volanti. Per lui anche la terza piazza nella classifica delle fughe e il primato in quella della combattività dove ha scalzato Peter Sagan.

 

 

VINI ZABU' BRADO KTM

La Vini Zabù - Brado - KTM continua ad essere attivissima nelle fughe di questo Giro d'Italia, attitudine confermata nella Cervia - Monselice, frazione vinta da Diego Ulissi. Primo tentativo del bergamasco che ha condotto la corsa in compagnia di Tonelli, Vanhoucke, Bouchard, Contreras, Pellaud, Ravanelli, un gruppetto ben assortito al cui il gruppo ha concesso un massimo di 3'30". Sul primo dei due GPM in programma hanno allungato Tonelli e Bouchard mentre il gruppo Maglia Rosa si selezionava nettamente con Giovanni Visconti bravo a scollinare in compagnia dei big della generale. Ripreso Rota, e con lui gli altri fuggitivi della prima ora, Visconti ha tenuto duro anche sulla salita di Calaone, scollinando a una ventina di secondi dal gruppo di testa senza però riuscire a rientrare nel tratto finale pianeggiante.