Back Strada Gare Giro d'Italia: Jan Tratnik l'uomo della 2000°tappa Udine-San Daniele del Friuli

Giro d'Italia: Jan Tratnik l'uomo della 2000°tappa Udine-San Daniele del Friuli

 

 

Jan Tratnik (Bahrain-McLaren) ha conquistato la sua prima vittoria al Giro d'Italia in occasione della 2000esima tappa della Corsa Rosa. Sul traguardo di San Daniele in Friuli, non lontano dal suo paese, il corridore sloveno ha battuto il compagno di fuga Ben O'Connor (NTT Pro Cycling) nei metri finali della tappa, mentre il compagno di squadra Enrico Battaglin, anche lui in fuga dal mattino, ha completato il podio.
João Almeida (Deceuninck - Quick-Step) ha attaccato i suoi rivali sullo strappo finale aumentando di due secondo il suo vantaggio in classifica generale.

LE PILLOLE STATISTICHE

  • Prima vittoria al Giro per Jan Tratnik: il suo ultimo successo era stato il prologo del Tour de Romandie il 30 aprile 2019.
  • Ottava vittoria di tappa slovena al Giro: Tratnik è il quinto sloveno vincente al Giro dopo Luka Mezgec, Matej Mohoric, Jan Polanc e Primoz Roglic.
  • 14^ Maglia Rosa per João Almeida, le stesse, tra gli altri, dei vincitori del Giro Marco Pantani e Paolo Savoldelli. Anche i vincitori Giovanni Brunero e Tano Belloni furono leader per 14 tappe, prima dell’introduzione della maglia Rosa.

DOWNLOAD

RISULTATO DI TAPPA
1 - Jan Tratnik (Bahrain - McLaren) - 229 km in 6h04'36", media 37.685 km/h
2 - Ben O'Connor (NTT Pro Cycling Team) a 7”
3 - Enrico Battaglin (Bahrain - McLaren) a 14”

CLASSIFICA GENERALE
1 - João Almeida (Deceuninck - Quick-Step)
2 - Wilco Kelderman (Team Sunweb) a 17”
3 - Jai Hindley (Team Sunweb) a 2'58”

 

 

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel - João Almeida (Deceuninck - Quick-Step)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo Zanetti - Arnaud Démare (Groupama - FDJ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum - Giovanni Visconti (Vini Zabu' - Brado - KTM)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin - João Almeida (Deceuninck - Quick-Step), indossata da Jai Hindley (Team Sunweb)

DATI MONITORATI OGGI
I dati forniti da Velon raccontano la tappa attraverso dati dispositivi per il monitoraggio in tempo reale. I dati sono disponibili a questo link.

CONFERENZA STAMPA
Il vincitore di tappa Jan Tratnik“Era la mia ultima occasione per provare a vincere una tappa perché nei prossimi giorni sarà troppo dura con le montagne. Inoltre era la frazione più vicina alla Slovenia e tanti spettatori sulla strada tifavano per me. Ho attaccato proprio dov'erano i miei amici e la mia famiglia: mi ha dato energia extra per andare a vincere. È emozionante perché questo è il mio primo successo in un grande giro. Di solito sono contento di aiutare la mia squadra, oggi ho avuto un'opportunità unica e sono riuscito a coglierla".

La Maglia Rosa João Almeida: "Non credo di aver speso più dei miei avversari per lo scatto finale. Pensavo a difendermi e spesso la miglior difesa è l'attacco. Non c'è paragone tra l'arrivo in salita di oggi e le salite che abbiamo davanti ma conosco lo Stelvio, l'ho affrontato già due volte in allenamento. È  una salita che mi piace molto e non vedo l'ora di affrontarla".

La Maglia Azzurra Giovanni Visconti“Oggi non stavo benissimo, sapevo di non potermi giocare la vittoria allora ho fatto il possibile per prendere qualche punto per la Maglia Azzurra. Guerreiro è molto forte, credo che sia il favorito per la classifica del Gran Premio della Montagna".

 

 

VINI ZABU' BRADO KTM

Un'altra giornata densa di emozioni per la Vini Zabù - Brado - KTM che ha vissuto all'attacco la 16^ tappa del Giro d'Italia da Udine a San Daniele del Friuli. Doveva essere una tappa da fughe e così è stato con un gruppetto di 28 corridori partiti nei primi km di corsa che si sono dati battaglia in una frazione ricca di salite con ben sei GPM in programma. Lorenzo Rota e Giovanni Visconti sono andati all'attacco con il corridore sicilliano che si è difeso bene dall'insidioso rivale diretto nella classifica della Maglia Azzurra Ruben Guerreiro conservando 30 punti di vantaggio. "Sono contento in parte della tappa di oggi perchè da un lato sono riuscito a contenere Guerreiro, che sta andando davvero forte e che considero come vero favorito per la Maglia Azzurra, mentre dall'altro lato non mi sentivo in grande giornata e non sono riuscito a lottare per la tappa. Voglio provare nei prossimi giorni ad andare nuovamente in fuga anche se il fattore meteo potrebbe essere determinante". La vittoria è andata allo sloveno Jan Tratnik, partito a poco meno di 50 km dall'arrivo con Lorenzo Rota che ha tenuto duro e nel finale ha chiuso con un buon 12° posto mentre il Gruppo Maglia Rosa è arrivato a 12'54" dal vincitore.

 

 

ANDRONI SIDERMEC

Dopo il giorno di riposo, anche nella Udine-San Daniele del Friuli (16ª tappa, 229 chilometri) del Giro d'Italia l’Androni Giocattoli Sidermec ha fatto il suo. Due uomini in fuga nell’affollata azione (ventotto i corridori allo scoperto) che ha animato e segnato la tappa con la vittoria dello sloveno Tratnik. Per i campioni d’Italia nella fuga che ha subito acquisito un gran margine sul gruppo sono entrati Alexander Cepeda e Alessandro Bisolti. L’ecuadoriano alla fine ha chiuso in 18ª posizione, con Bisolti 20°. L’Androni Giocattoli Sidermec anche oggi ha mantenuto la leadership nelle classifiche dei traguardi volanti e della combattività con Simon Pellaud e delle fughe con Mattia Bais.